Cibi alcalinizzanti

38
cibi-alcalinizzanti-frutta-verdura

Negli ultimi anni si sente molto parlare di cibi alcalinizzanti, di dieta alcalinizzante e di accumulo di tossine. Cosa significa? Il nostro organismo per funzionare e per mantenersi in salute ha bisogno di un ph stabile e di un fabbisogno alimentare di cibi alcalini.

Se introduciamo invece nel nostro organismo cibi acidificanti (produttori di acidi), esso smetterà di funzionare correttamente e causerà una serie di problemi e disturbi come obesità, deficit del sistema immunitario, patologie croniche, invecchiamento cellulare, etc. Cosa sono i cibi alcalinizzanti? Perchè assumerli? Perchè evitare i cibi altamente acidificanti?.

Cibi acidificanti

Prima di parlare dei cibi alcalinizzanti indispensabili al corretto funzionamento dei processi vitali del nostro organismo, apriamo una parentesi sulle possibili cause di un terreno biologico acidificante. Cosa può portare a un organismo acido? Ecco i fattori di rischio che causano i problemi precedentemente elencati:

  • carenze nutrizionali
  • carenze vitaminiche
  • farmaci
  • inquinanti ambientali
  • stress
  • vita sedentaria
  • fumo e alcol
  • pensieri negativi (rabbia, panico,ansia, paura e collera)

Come capire che il nostro organismo non ha un ph equilibrato ma è acido e quindi necessita di essere alcalinizzato? Si effettuano degli esami sulle urine per calcolare il grado di acidosi. In farmacia troviamo delle cartine tornasole in grado di monitorare il ph delle urine quotidianamente. Le cartine sono un indicatore di ph universale fatte con un colorante vegetale (tornasole).

A differenza degli esami di laboratorio per l’analisi delle urine e urinocultura, per questi test non serve l’urina di primo mattino (appena svegli per intenderci) ma quella successiva (la seconda). C’è acidità quando c’è una maggiore presenza di ioni idrogeno all’interno dell’organismo( ph sta infatti per  Potentia Hidrogeni). In questo caso è necessario provvedere ad alcalinizzare l’organismo con un regime dietetico adatto a riequilibrare il ph e far funzionare gli organi vitali. Quali sono questi cibi alcalinizzanti?.

Cibi alcalinizzanti e dieta alcalina

A questo punto sorge spontanea una domanda, se dobbiamo mangiare solo alimenti alcalinizzanti per stare bene e in salute. Assolutamente no! Non bisogna mangiare esclusivamente quelli ma abbinarli agli acidificanti altrimenti il corpo non trarrà comunque benefici. Vediamo come comportarci, quali sono i cibi alcalinizzanti e come associarli nella dieta giornaliera.

Sono alimenti alcalinizzanti:

  • insalate
  • tutti i vegetali
  • patate con la buccia
  • frutta fresca e frutta essiccata
  • bicarbonato
  • sale marino
  • mandorle
  • anacardi
  • prugne umeboshi
  • semi di zucca
  • broccoli
  • asparagi
  • peperoni
  • cavolo
  • miso
  • rapa
  • senape
  • canapa
  • rucola
  • aglio
  • mele
  • sedano
  • cetrioli
  • avocado

Secondo i nutrizionisti la nostra alimentazione deve prevedere un programma dietetico basato per l’80% su cibi alcalinizzanti e per il restante 20% su cibi acidificanti. E’ importante il consumo quotidiano di questi alimenti, ovvero ogni giorno aumentare i cibi alcalinizzanti e ridurre sempre più quelli acidificanti. Inoltre sono fondamentali gli abbinamenti, ma prima di elencarli vediamo insieme quali sono invece i cibi acidificanti. Si distinguono in:

  • farine raffinate
  • proteine animali (latticini, carne. uova)
  • pasta e pane
  • cracker e grissini
  • pesce
  • zuccheri
  • cibi precotti
  • alcol, caffè e alcuni tipi di tè

A questo punto prestare attenzione alle associazioni alimentari corrette, ogni giorno mangiare queste coppie di alimenti (ovviamente alternando e variegando nel corso della settimana:

  1. verdure + proteine (o cereali)
  2. semi (o cereali) + frutta
  3. frutta secca (da scegliere nella lista precedente dei cibi alcalini)

Secondo alcuni esperti mantenere un organismo alcalino è utile per contrastare i tumori. Prima di seguire una dieta alcalinizzante chiedere il parere di uno specialista.