Come disincrostare il forno e farlo tornare come nuovo!

600
disincrostare-forno

Croce e delizia! Il forno è sicuramente l’elettrodomestico presente in casa più utilizzato per preparare pasti così buoni da farci leccare i baffi.

Al contempo, però, è davvero una tragedia pulirlo perché il cibo tende ad incrostarsi facilmente, compromettendo talvolta anche il gusto delle pietanze preparate con tanta passione!

Per fortuna, però, è possibile disincrostare il forno in maniera facile e veloce utilizzando solo rimedi casalinghi e naturali!

Vediamoli insieme!

Aceto

Il primo rimedio per pulire a fondo il forno consiste nell’utilizzare l’aceto, un ingrediente che vanta proprietà sgrassanti, disincrostanti e anti odore.

Iniziate, quindi, con il rimuovere le griglie interne così da svuotare il vano.

Dopodiché, aggiungete mezzo bicchiere di aceto (aceto bianco o aceto di mele) in 1 litro di acqua e mescolate gli ingredienti. Versate, poi, il tutto in un flacone spray.

A questo punto, spruzzate la miscela all’interno del vano forno e insistete, in particolare, sulle parti in cui sono presenti maggiormente le incrostazioni e le macchie. Strofinate, poi, con una spugnetta imbevuta di acqua fino a rimuovere tutto lo sporco.

In alternativa, potete anche portare a ebollizione 2 bicchieri di aceto bianco di alcool e versarli, poi, in due ciotole.

Riponetele, quindi, le ciotole nel forno quando sono ancora fumanti. Dopodiché, chiudete lo sportello del forno e lasciatele agire per circa 30 minuti.

Durante questo tempo di posa, infatti, i fumi ammorbidiranno lo sporco e le incrostazioni presenti.

A questo punto, aprite lo sportello e risciacquate con acqua e aceto bianco lavando via gli ultimi residui e ottenendo, così, un forno pulitissimo.

Per la pulizia delle griglie, invece, potete semplicemente metterle in ammollo in un lavandino o una bacinella contenente acqua calda e aceto e lasciarle per circa mezz’ora.

Poi, strofinate con una spugnetta e risciacquate con acqua. Con una sola passata ogni traccia di sporco verrà via!

Limone

Un altro rimedio naturale per pulire il vostro forno è il limone, da sempre utilizzato per le sue naturali proprietà sgrassanti e pulenti.

Potete utilizzarlo in due modi.

Il primo consiste nel tagliare un limone a metà e utilizzarlo come se fosse una spugnetta passandolo direttamente sulle pareti interne del forno e sulle griglie, insistendo sui punti dove le incrostazioni sono più evidenti.

Infine, risciacquate con acqua tiepida e aceto bianco per eliminare definitivamente le incrostazioni ormai ammorbidite. Il secondo modo, invece, consiste nell’utilizzare il succo di limone.

Aggiungete, quindi, il succo di 3 limoni in una ciotola o una teglia dai bordi alti contenente acqua. Infornate, poi, la teglia e lasciate acceso il forno a 180° per circa mezz’ora.

Il calore sprigionato aiuterà a far evaporare la miscela e la superficie del forno sarà totalmente sgrassata.

Una volta raffreddato il forno, utilizzate un panno o un raschietto per rimuovere le incrostazioni ammorbidite dal succo di limone.

Il vostro forno non solo sarà sgrassato e privo di macchie, ma anche più profumato poiché il limone è un neutralizzatore naturale molto noto per assorbire i cattivi odori.

Sapone di Marsiglia

Se il vostro forno non è molto incrostato, potete provare anche il sapone di Marsiglia.

Tutto ciò che dovrete fare è mescolarlo con dell’acqua tiepida e utilizzare il composto così ottenuto sulle pareti interne del forno o sulle griglie.

Utilizzate, poi, una spugnetta per strofinare e rimuovere tutto lo sporco e le incrostazioni.

Il sapone di Marsiglia, infatti, ammorbidirà lo sporco e farà sì che questo possa esser rimosso con molta facilità grazie all’utilizzo di una spugna o di una piccola spazzola.

Sale e bicarbonato di sodio

Quando si parla di ingredienti naturali utili per la pulizia domestica, non si può non includere nella lista anche il sale e il bicarbonato. 

Entrambi, infatti, svolgono una leggera azione abrasiva pulente, in grado di rimuovere le incrostazioni e lo sporco.

Prendete, quindi, una ciotola e riempitela per metà di sale grosso e per metà di bicarbonato di sodio. Aggiungete un po’ d’acqua tiepida (non troppa) e mescolate, così da ottenere un composto pastoso.

Applicate il composto sulle incrostazioni, fino a ricoprirle completamente. Lasciate agire per almeno un’ora. Poi, con una spugnetta imbevuta, strofinate, rimuovendo la patina del composto e l’incrostazione.

Pietra pomice per griglie

Infine, ecco un ultimo rimedio efficace per la pulizia delle sole griglie del forno: la pietra pomice.

Anche se, di solito, la associamo alla cura dei piedi, questa pietra è, invece, in grado di liberare le griglie dai residui di cibo, grasso incrostato e ruggine.

Vi basterà bagnare la vostra pietra e passarla lungo le griglie, strofinando sui punti in cui sono presenti più incrostazioni.

Infine, risciacquate le griglie e…il gioco è fatto!

Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.