Come dovresti usare l’ACETO per avere piante bellissime?

275
aceto-piante

L’aceto, si sa, è un ingrediente naturale prezioso per la pulizia domestica, in quanto può essere utilizzato per sgrassare e detergere quasi tutte le superfici.

Ciò che, però, è una sorpresa è scoprire che l’aceto può essere molto utile anche per prendersi cura delle piante del nostro giardino e sul nostro balcone.

Sapevate, infatti, che con questo ingrediente, è possibile risolvere tanti piccoli problemi che spesso attaccano le vostre piante?

Oggi, quindi, vediamo insieme come utilizzare l’aceto per proteggere le piante e averle più belle che mai!

N.B Vi consigliamo di chiedere al vostro vivaista di fiducia prima di utilizzare la soluzione sulle piante.

Contro gli insetti

L’aceto può essere utilizzato per salvaguardare le vostre piante e difenderle dall’attacco di alcuni insetti, grazie alla sua azione repellente per mosche e formiche.

Lasciate macerare, quindi, in un barattolo contenente dell’aceto alcune foglie di menta fresca. Dopodiché, aggiungete un po’ di acqua e utilizzate la soluzione così ottenuta per allontanare le mosche.

Potete spruzzarla nell’aria o versarla in un bicchiere che potete collocare vicino alle vostre piante, nei punti in cui maggiormente ci sono le mosche.

Il profumo di questa soluzione risulta sgradevole alle mosche, perciò faranno retromarcia!

Per le formiche, invece, vi basterà solo versare un po’ di aceto lungo i bordi dei vasi con le piante.

Ah dimenicavo... se ti piacciono questi rimedi puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP! Ecco come fare.. ti aspetto!

L’aceto, però, non solo è un repellente per mosche e formiche ma anche un insetticida molto efficace contro le chiocciole, le lumache, gli scarafaggi e le cimici.

Per eliminare le erbacce

L’aceto scoraggia la comparsa di fastidiose erbacce che si formano lungo i vasi delle piante, sui muri e fra le fessure delle piastrelle.

Grazie, infatti, alla presenza di acido acetico, questo ingrediente ha un’acidità tale in grado di eliminare le erbacce. Tutto ciò che dovrete fare è diluirlo con un po’ di acqua e spruzzarlo direttamente su di esse.

N.B Quando utilizzate l’aceto come diserbante, però, fate attenzione a non versarlo anche sulle colture vicine, in quanto potrebbe danneggiarle.

Per rendere il suolo più acido

L’aceto è in grado di ridurre il pH del suolo e renderlo, quindi, più acido. Di conseguenza, il terreno rilascerà il ferro, un minerale molto importante per le piante, e sarà, quindi, più fertile.

Inoltre, favorirà la crescita di piante quali roselavandegardenie, azalee che prediligono un terreno acido.

Tutto ciò che dovete fare, quindi, è mescolare un bicchiere di aceto in circa 4 litri di acqua e versare la soluzione così ottenuta direttamente nel terreno.

Per nutrire le piante

Un altro vantaggio dell’aceto è quello di riuscire a nutrire alcune piante e renderle naturalmente più belle e rigogliose.

È il caso delle azalee, delle gardenie, delle rose e dei rododendri che tendono a crescere in un ambiente acido.

Per questo, l’aceto può risultare molto utile per nutrire queste piante e farle crescere, così, più sane.

Prendete, quindi, 2 cucchiai di aceto e diluiteli in circa 3 litri di acqua. Mescolate il tutto e spruzzate questa miscela direttamente sulle piante per rinvigorirle.

In tempi brevi, vedrete già i risultati!

Contro le muffe e i funghi

Se avete notato spesso delle macchie scure sulle vostre piante, sarete felici di sapere che l’aceto vi potrà aiutare anche in questo caso.

Le macchie scure, infatti, si formano a causa di muffe e funghi che si attaccano sulle piante. L’aceto, quindi, in questo caso agisce come un antimicotico.

Dal momento in cui riduce il Ph, infatti, genera un ambiente acido in grado di bloccare la proliferazione dei funghi.

Diluite semplicemente mezzo bicchiere di aceto in un litro e mezzo di acqua e versate la miscela sulle foglie due volte a settimana.

Se avete fiori recisi

Infine, sapevate che l’aceto è molto utile anche per estendere la vita dei fiori in vaso e farli durare più a lungo?

Tutto ciò che dovrete fare è aggiungere, quindi, 2 cucchiai di aceto e 1 cucchiaino di zucchero in 1 litro di acqua. Versate, poi, la miscela direttamente nel vaso.

I fiori rimarranno freschi più a lungo!

Attenzione

In base alle tipologia di piante che possedete, assicuratevi di poter usare l’aceto come ingrediente.

Altri consigli per il giardino

Se amate curare il giardino con metodi casalinghi e rimedi naturali, ecco i nostri suggerimenti per voi:

Maddy Cimmino
Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.