Come eliminare le macchie d’olio dai tessuti

1502
come-eliminare-macchie-olio

Quante volte vi sarà capitato, durante una cena o mentre si addenta una pizza, di macchiare i vostri vestiti di olio?

Già sento parole di disperazione! Le macchie d’olio sono difficili da eliminare, perché i tessuti lo assorbono e può essere arduo tentare di rimuoverlo!

Ma niente paura! Grazie a molti rimedi casalinghi e con prodotti di facile reperibilità è possibile “salvare” i nostri vestiti dall’inevitabile abbandono!

Non ci credete? Scopriamolo insieme!

Amido di mais

Quante cose si possono fare con l’amido di mais! La maizena infatti non è utile soltanto per addensare le creme o per rendere i dolci più morbidi o friabili!

Ci sono infatti tantissimi usi alternativi dell’amido di mais, dallo shampoo a secco alla pulizia dei tappeti. Anche in caso di macchie d’olio può rivelarsi un ottimo aiutante!

Vi basta cospargere la macchia di amido di mais e lasciarla agire per qualche minuto, in modo che l’olio venga assorbito dalla polvere. Con una spazzola, eliminare i residui e proseguire poi con il lavaggio!

Talco in polvere o bicarbonato

Se non avete l’amido di mais in casa, non disperate: il talco in polvere è un validissimo sostituto!

Anche per il famoso borotalco ci sono degli usi alternativi che possono farci in comodo sia in casa che per il nostro corpo.

Data la sua capacità di assorbire, può essere utile in caso di capelli grassi (quando non abbiamo lo shampoo a secco e non possiamo lavarli) e anche in caso di macchie d’olio.

Il procedimento è lo stesso che utilizziamo per l’amido di mais.

Allo stesso modo può essere utilizzato il bicarbonato di sodio, forse il nostro più grande alleato in casa.

Alcol etilico

Tra i metodi più utilizzati, un posto di grande valenza è occupato dall’alcol etilico.

L’alcol etilico a 90° ha una grande capacità di essere assorbito dai tessuti, quindi occorrerebbe versare poche gocce e lasciarle agire per qualche minuto.

Nel frattempo, riempire una bacinella con acqua e sapone e immergere il tessuto. Dopo averlo lasciato riposare per una mezz’ora circa, strofinare fin quando la macchia non sembra esser andata via.

A questo punto risciacquare e far asciugare il capo d’abbigliamento.

Detersivo per i piatti

Poiché il detersivo per piatti è in grado di sgrassare anche lo sporco più ostinato, può essere un valido alleato per eliminare le macchie d’olio dai tessuti.

Soprattutto se le macchie sono ancora fresche e non molto grandi, bagnate la zona interessata con un po’ d’acqua e spalmate un po’ di detersivo per i piatti. Strofinate leggermente con uno spazzolino e risciacquate (se necessario con acqua e aceto).

Dopodiché procedente con il normale lavaggio.

Sale

Quando la macchia colpisce soprattutto tessuti scamosciati, si può provare con del sale da cucina, che può servire in casa in moltissime occasioni!

Applicate del sale sull’alone e lasciatelo agire per 3-4 ore. Spazzolato il tessuto prima in un verso (col pelo, per intenderci) e poi nell’altro (contropelo). Dopodiché risciacquare.

Avvertenze

Questi sono rimedi economici e veloci per eliminare le macchie d’olio dai tessuti e dai nostri vestiti preferiti.

In base alla qualità del tessuto e alla sua delicatezza, valutate il metodo più opportuno e provate una piccola quantità prima di agire, in modo da essere sicuri di non rovinare i capi.

Giuliana Mele
Laureata in Lingue, Lettere e Culture comparate presso l’Università degli studi di Napoli “L’Orientale”. Con la danza nel cuore e nell’anima, resto affascinata da ogni forma d’arte. Divoratrice di libri e musica e da sempre appassionata di benessere, cosmetica bio e rimedi naturali.