Basta una bottiglia di aceto per avere tutto il balcone pulito!

736
pulire-balcone-con-aceto

Tra quelle faccende settimanali che non possono mancare, la pulizia del balcone è sempre un po’ noiosa e lunga, soprattutto a causa di sporco e polvere proveniente dall’esterno.

Ma questa pulizia è necessaria, non solo per evitare che lo sporco arrivi dentro casa, ma anche se abbiamo del bucato da stendere o vogliamo goderci la frescura dei primi giorni di settembre.

Allora abbiamo pensato a un metodo, naturale e conveniente, che ci aiuterà a pulire il balcone in poco tempo ma in maniera profonda, basta una bottiglia di aceto!

Ma quale aceto scegliere? In realtà, utilizzate quello che preferite o quello che avete in casa. L’aceto bianco di alcol è ottimo come prodotto casalingo e ha un odore meno persistente di quello di vino o di mele.

Per i pavimenti

In genere, i pavimenti del balcone sono in gres porcellanato, ma anche in cotto. Entrambi i materiali sono resistenti ma tendono in qualche modo ad assorbire lo sporco e a trattenerlo.

Prima di iniziare con il lavaggio, ricordiamoci di togliere fogliame o tracce di sporco più evidenti con una scopa a setole dure, così sarà più semplice iniziare a pulire.

Prendiamo un secchio d’acqua tiepida e versiamo 2 bicchieri di aceto bianco. Mescoliamo bene e usiamo una spazzola per sgrassare a fondo la pavimentazione. Se lo desideriamo, possiamo aggiungere come ingrediente extra un cucchiaio di Sapone di Marsiglia a scaglie, che renderà tutto ancora più sgrassante.

Potrebbe esserci il bisogno di sostituire l’acqua del secchio un paio di volte, se la quantità di polvere è eccessiva. Ricordate di fare un’ultima passata con un secchio di sola acqua pulita.

L’aceto è un noto sgrassante naturale e con proprietà anticalcare. Riuscirà a togliere gli aloni o le macchie presenti sul pavimento senza problemi.

Quando non usarlo? Se il pavimento è in pietra naturale o marmo, meglio limitarsi al solo uso del sapone di Marsiglia in scaglie.

In ogni caso bisogna sempre provare prima in un angolino nascosto del pavimento per verificarne la tollerabilità.

In caso di aloni ostinati

Se i vasi che abbiamo in balcone lasciano degli antiestetici aloni difficili da rimuovere, una bottiglia d’aceto sarà la nostra migliore alleata!

In un catino riempito con 1 litro d’acqua calda versiamo mezzo bicchiere d’aceto e, piano piano con una spugnetta morbida, tamponiamo la soluzione sull’alone da eliminare. Questo metodo può esserci utile anche prima di pulire il pavimento, lasciando in posa per una mezz’oretta.

Per pulire i vasi

I vasi in terracotta sono di sicuro i migliori per le nostre piante e per abbellire il balcone! Ecco la soluzione pulisci-vasi che potete sempre preparare:

  • 1 litro d’acqua a temperatura ambiente
  • 250 ml di aceto bianco, di vino o di alcol
  • bacinella o contenitore spray (ora vedremo perché)

Come noterete, è una soluzione semplicissima e veloce da preparare. Se il vaso è molto piccolo, possiamo anche provare ad immergerlo nella soluzione.

Ma per questioni di comodità (soprattutto se ci sono delle piante e del terreno all’interno) possiamo versare tutto in un contenitore spray, vaporizzare la soluzione, lasciare agire per qualche minuto e risciacquare con un panno umido e pulito.

Pulizia delle persiane

Visto che anche le persiane, poverine, devono subire gli “attacchi polverosi” dall’esterno, hanno bisogno delle nostre cure per durare nel tempo. Perché si sa, una giusta pulizia e manutenzione impediscono alle intemperie di rovinare ulteriormente le superfici della nostra casa.

Prima spolveriamo velocemente le persiane con una scopa dalle setole morbide ed asciutte, perché altrimenti risulterebbe più difficile rimuovere lo sporco. Poi prendiamo una bacinella d’acqua e versiamoci 2 bicchieri di aceto.

Immergiamo un panno in microfibra, strizziamolo leggermente e facciamo una prima passata, poi una seconda con il panno meno umido possibile.

Avete presente quelle goccioline d’acqua che si vedono sempre quando aprite le persiane? Spariranno! Anche qui possiamo aggiungere 1 cucchiaio di Sapone di Marsiglia in scaglie se abbiamo bisogno di un maggiore effetto sgrassante.

N.B. Questo metodo va bene soprattutto per le persiane in legno e in alluminio tradizionale. In caso di alluminio verniciato, PVC, o altro materiale più delicato sciogliamo 2 cucchiai di sapone Marsiglia nella semplice acqua tiepida.

Per balaustre e ringhiere

Per quanto riguarda la pulizia di balaustre e ringhiere, come molti di voi sapranno, l’aceto è controindicato se hanno elementi in marmo o pietra. Perciò i rimedi che seguiranno sono utili ed efficaci per le componenti in ferro.

Dobbiamo realizzare una miscela fatta di acqua e aceto in parti uguali, oppure possiamo diminuire di poco la quantità d’aceto, per esempio 600 ml d’acqua e 400 ml d’aceto, se vogliamo la soluzione più “diluita”.

Aggiungiamo poi due cucchiai di succo di limone, mescoliamo bene, e usiamo questo detergente naturale per pulire le ringhiere in ferro.

Ma ecco un consiglio in più per voi! Se volete prevenire che si formi la ruggine, prendete un batuffolo d’ovatta e passato delicatamente sulle ringhiere.

E per il marmo?

Abbiamo più volte elencato i motivi per cui l’aceto non va bene sul marmo o la pietra naturale. Ma in alternativa, ecco un detergente delicato che possiamo usare per balaustre o marmi esterni:

  • 3 cucchiai di bicarbonato
  • 1 cucchiaio di sapone di Marsiglia
  • 10 cucchiai di alcol denaturato

Mescolate tutti gli ingredienti in una ciotola, se vi sembra troppo denso diluite con un po’ d’acqua. In una prima fase, immergete il panno nel detergente e usatelo per sgrassate e togliere lo sporco ostinato.

In un secondo momento, risciacquate l’eccesso con un panno imbevuto di sola acqua. Potrebbe essere necessario sciacquare più volte.

Il Sapone di Marsiglia è un altro ingrediente molto utile nella pulizia del balcone. Ecco un video, se volete provare ad utilizzarlo.

Avvertenze

Ricordiamo di provare i metodi indicati sempre prima in un angolino nascosto, per poi procedere con la pulizia più accurata.

Casa pulita in un minuto!

Ecco altri consigli per voi, per pulire la vostra casa in poco tempo:

Laureata in Lingue, Lettere e Culture comparate presso l’Università degli studi di Napoli “L’Orientale”. Con la danza nel cuore e nell’anima, resto affascinata da ogni forma d’arte. Divoratrice di libri e musica e da sempre appassionata di benessere, cosmetica bio e rimedi naturali.