Vai al contenuto

Se il Piano Cottura ha gli aloni anche dopo averlo pulito basta lucidarlo con questi Rimedi Naturali

Maddy Cimmino
pulizia-piano-cottura-con-aloni

Per quanta cura possiamo avere del piano cottura, non sempre è facile averlo lucido come vorremmo in quanto spesso compaiono quei tanto odiati aloni.

In parte è la natura stessa dell’acciaio che tende alla formazione di queste macchie e in parte, invece, sono dovute ai depositi di calcare a causa della continua esposizione con l’acqua.

Perciò, se il piano cottura ha gli aloni anche dopo averlo pulito, sappiate che basta il trucco del panno per lucidarlo. Vediamo insieme come fare!

Bicarbonato

Innanzitutto, vi suggeriamo di utilizzare il bicarbonato di sodio, un ingrediente dalle proprietà pulenti e smacchianti.

Vi basterà, quindi, versare in una ciotola 4 cucchiai di bicarbonato e aggiungere acqua a filo fino ad ottenere una sorta di composto pastoso, a patto però che non sia troppo denso perché i granelli potrebbero graffiare la superficie di acciaio.

A questo punto, strofinatelo delicatamente sul piano cottura utilizzando una spugnetta dal lato non abrasivo, risciacquate e asciugate accuratamente.

Limone

Oltre al bicarbonato, anche il limone è una manna dal cielo in quanto vanta proprietà lucidanti tali da far brillare il piano cottura macchiato. Vi ricordiamo, infatti, che viene usato per lucidare a fondo l’acciaio della cucina!

Tagliate un limone a metà e passate direttamente una delle metà sul piano cottura come se fosse una spugnetta. Dopodiché, passate un panno in microfibra più volte fino a quando gli aloni non saranno andati via.

Aceto

Dopo il bicarbonato e il limone, come poteva mancare all’appello l’aceto, l’ingrediente in grado non solo di lucidare ma di smacchiare a fondo il vostro piano cottura?

Versate un bicchiere d’aceto in un secchio contenente acqua calda, dopodiché immergete una spugnetta all’’interno della soluzione così ottenuta, strizzatela e strofinatela sul piano cottura con il lato non abrasivo.

A questo punto, risciacquate e asciugate con un panno in microfibra in grado di trattenere l’acqua ed evitare la formazione di aloni.

N.B. Non usate questo metodo su superfici di marmo o pietra naturale.

Acido citrico

Efficace come l’aceto è anche l’acido citrico, considerato un lucidante e un anticalcare naturale in grado di pulire a fondo gli elettrodomestici come la lavatrice e la lavastoviglie!

In questo caso, vi basterà versare 150 gr di acido citrico in 1 litro d’acqua demineralizzata, mescolare accuratamente per farlo sciogliere e travasare la miscela così ottenuta in un flacone spray.

A questo punto, vaporizzatela sull’alone presente sul piano cottura e lasciate agire per qualche minuto. Infine, non vi resta che passare un panno in microfibra per asciugare accuratamente e…che brillantezza!

Potrete trovare l’intero procedimento in questo video:

Miscela anti-calcare fai da te

Infine, vediamo un ultimo trucchetto da provare quando gli aloni sembrano essere troppo ostinati e faticano ad andare via. In questo caso, vi proponiamo di combinare insieme più ingredienti fino ad ottenere una miscela anti-calcare fai da te! Munitevi, quindi, di:

  • 150 grammi di acido citrico
  • 1 litro d’acqua
  • 1 bicchiere di aceto bianco d’alcol
  • Succo di 2 limoni

Versate l’acido citrico in una brocca contenente acqua e aggiungete, poi, anche il succo di due limoni e l’aceto bianco. A questo punto, travasate il tutto in un flacone spray, vaporizzate questa miscela sul piano cottura, passate un panno in microfibra e lasciare agire per qualche minuto. Infine, risciacquate con acqua calda e asciugate accuratamente.

Avvertenze

Non utilizzate questi rimedi sulle superfici di marmo, perché potrebbero corroderli a causa dell’acidità.

Maddy Cimmino
Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.
Condividi

COSA SCOPRIRAI