Come friggere senza far schizzare olio e sporcare la cucina!

96
come-non-far-schizzare-olio-frittura

Abbiamo degli ospiti, decidiamo di  preparare un bel pranzo a base di frittura di pesce ma ecco che, all’improvviso, la nostra cucina si trasforma in un campo di battaglia.

Gli schizzi della frittura sono finiti davvero ovunque, dal pavimento ai pensili, e non sappiamo da dove iniziare per pulire.

A chi di voi non è successo di friggere e schizzare l’olio ovunque? Scommetto a nessuna!

La frittura, infatti, porta con sé questo fastidioso problema e, spesso, pensiamo di rinunciarvi pur di non sporcare tutta la casa appena pulita.

Ma sappiate che non dovete più rinunciare ad una buona frittura perché ci sono dei metodi che ci permettono di friggere senza il rischio che l’olio ci schizzi direttamente in viso.

Vediamo, quindi, insieme perché questo succede e come fare per preparare le nostre pietanze a base di frittura senza sporcare tutta casa con gli schizzi di olio bollente.

N.B Vi consigliamo di prestare sempre molta attenzione, perché, in ogni caso, l’olio bollente a contatto con la pelle potrebbe provocare ustioni.

Perché succede

Prima di vedere insieme alcuni trucchetti utili per evitare di dover ripulire la nostra cucina da macchie di olio “schizzato” durante la frittura, vediamo prima perché l’olio tende a schizzare.

Anche se può sembrare strano, la causa per cui l’olio diventa scoppiettante in padella è la presenza dell’acqua.

L’acqua, infatti, crea una reazione chimica esplosiva quando entra in contatto con l’olio che ha già raggiunto il suo punto di ebollizione.

Ah dimenicavo... se ti piacciono questi rimedi puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP! Ecco come fare.. ti aspetto!

Questo avviene perché l’acqua inizia a bollire a 100 gradi, mentre l’olio a 300 gradi.

Perciò, quando immergiamo anche una piccola quantità di acqua in una padella contenente l’olio bollente, l’acqua raggiungerà subito lo stato gassoso.

Formerà, quindi, delle bolle d’aria che risaliranno in superficie e provocheranno, così, i getti bollenti di olio.

Come prevenire

Come abbiamo già detto, esistono dei trucchetti in grado di non far schizzare l’olio sul nostro top, sui pensili, sul pavimento e ovunque durante la frittura.

Vediamoli insieme.

Asciugare bene gli alimenti

Innanzitutto, a proposito di quanto detto rispetto al contatto dell’acqua con l’olio, sembra utile asciugare bene gli alimenti e rimuovere, il più possibile, l’acqua al loro interno.

In caso, per esempio, di pesce o verdura che vogliamo friggere, utilizzate la carta da cucina o un canovaccio per pulire e tamponateli sull’alimento da friggere.

In questo modo, assorbirete parte dell’acqua e riuscirete a placare lo scoppiettare dell’olio.

Non usare i coperchi

Per quanto possa sembrare strano, l’utilizzo dei coperchi durante la frittura favorisce gli schizzi.

In realtà, coprendo la padella con un coperchio, si aumenta la formazione dell’umidità.

Perciò, le piccole gocce di acqua che si formano tendono a cadere nell’olio della padella quando la scoperchiamo.

Evitate, quindi, l’utilizzo dei coperchi oppure state molto attente al momento in cui rimuovete il coperchio, perché la reazione potrebbe comportarvi delle ustioni.

Usare un paraschizzi

Piuttosto che utilizzare un coperchio, utilizzate un para schizzi.

Questo utensile di forma rotonda presenta una rete metallica molto fitta in grado di far uscire fuori il vapore e riparare dagli schizzi.

Per proteggere le vostre mani dagli schizzi di olio bollente, potete anche realizzare un para schizzi fai da te.

Prendete una bottiglia di plastica molto larga e tagliatela in due parti. A questo punto, forate il tappo e fate passare al suo interno il mestolo.

Infine, infilate la mano nella bottiglia e voilà: potete friggere senza il rischio che l’olio bruci la vostra mano!

Aggiungere una patata nell’olio

Passiamo ora a scoprire insieme alcuni metodi naturali per friggere senza schizzi.

Anche se vi può sembrare strano, una patata immersa nell’olio potrebbe essere una soluzione.

Sbucciate, quindi, una patata e aggiungetela in padella prima che l’olio comincia a scaldarsi molto.

L’amido contenuto in questo tubero, infatti, aiuterà ad assorbire tutta l’umidità e l’acqua che si è formata nell’olio.

E voilà: niente schizzi!

Granelli di sale grosso

Un altro metodo che potete provare è quello di aggiungere alcuni granelli di sale grosso sul fondo della padella quando l’olio è ancora freddo.

Come la patata, infatti, anche il sale è in grado di assorbire l’acqua e di impedire, così, che l’olio schizzi fuori dalla padella.

Stuzzicadenti

Di solito, utilizziamo gli stuzzicadenti per tutt’altro uso, eppure sembra che possano essere davvero efficaci per fermare gli schizzi di olio.

Il legno, infatti, è un materiale ottimo per assorbire l’acqua.

Prendete, quindi, 3 stuzzicadenti e appoggiateli sul fondo della padella o della pentola in cui intendete friggere.

Mai più getti di olio bollente!

Farina

L’ultimo rimedio che vogliamo proporvi consiste nell’aggiungere un cucchiaio di farina nella padella quando l’olio inizia a scaldarsi.

In caso di alcuni fritti, come per esempio i calamari, vi consigliamo, invece, di infarinare e friggere subito così da evitare il deposito di acqua nella frittura.

Attenzione

Si raccomanda di fare molta attenzione quando maneggiate olio o acqua molto calda.

Altri consigli utili

Se volete sapere altri consigli per friggere senza sporcare la vostra casa, ecco altri consigli!

Maddy Cimmino
Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.