Segui queste regole per organizzare le Pulizie di casa giornaliere e settimanali

450
come-organizzare-pulizie-settimanali

Ogni giorno, che sia di pomeriggio, sera o mattina arriva il momento che in casa bisogna rimboccarsi le maniche e iniziare le pulizie.

Ci sono vari modi per effettuarle, c’è chi preferisce fare l’ordinario e un po’ di straordinario ogni giorno per non dover poi passare ore e ore a pulire e chi invece si dedica una volta a settimana ad una pulizia approfondita.

Qualsiasi sia l’approccio è bene disporre preventivamente tutte le cose da fare così da non affaticarsi troppo e seguire uno schema.

Oggi infatti vedremo insieme tutti i consigli utili su come organizzare le pulizie di casa giornaliere e settimanali per avere sempre un ambiente accogliente, pulito e fresco!

Pulizia giornaliera

Concentriamoci prima sulla pulizia giornaliera, dato che è quella da affrontare quotidianamente, e vediamo da dove partire per non metterci troppo tempo!

Ordine

La regola assoluta in tutte le case che rispettino è avere ordine!

Infatti una casa pulita, ma disordinata darà sempre un senso di sporco, mentre una casa che ha un po’ di polvere, ma è ordinatissima darà la sensazione di pulito!

Ciò non significa che basta essere ordinati ed il gioco è fatto, ma è importantissimo cercare di mettere al proprio posto tutte le cose che si trovano per la casa appena svegli.

A prima mattina, infatti, si corre tra lavoro, scuola e quant’altro, per questo si lasciano sempre delle cose sparse, dunque è bene iniziare a togliere prima tutto, altrimenti non si avrà nemmeno lo spazio necessario al fine di effettuare una corretta pulizia.

Polvere sui mobili

Togliere la polvere sui mobili è una cosa che non tutti fanno ogni giorno ed in effetti non è strettamente necessario.

Tuttavia è consigliabile liberarsi della polvere presente anche solo sulla superficie, pensiamo ad esempio ai mobili dove si trovano le TV, quelli in soggiorno, le scrivanie e così via.

Una rapida passata con un panno elettrostatico vi aiuterà a non ammassare troppo sporco e soprattutto purificherà l’aria.

Potete saltare questo passaggio ogni giorno e farlo a giorni alterni, ma se ad esempio usate un tavolo per studiare o lavorare quotidianamente, vi consiglio di pulirlo dopo ogni utilizzo.

Bagno

Una volta effettuati i passaggi precedenti è bene passare al bagno!

Se prima abbiamo detto che la polvere sui mobili può essere saltuaria, la pulizia del bagno dev’essere necessariamente fatta ogni giorno e a volte anche per più volte nell’arco della giornata (quando, ad esempio devono venire degli ospiti).

Sgrassate tutti i sanitari mettendo un po’ di sapone di Marsiglia liquido o in scaglie sulla spugna e aggiungete un cucchiaio di bicarbonato di sodio.

Per il calcare, invece, vi consiglio di usare aceto bianco d’alcol, succo di limone o una soluzione di 150 grammi di acido citrico sciolti in un litro d’acqua.

Pavimenti

Infine, non deve mancare mai un pavimento estremamente pulito!

Per avere pavimenti sempre al meglio, il segreto è stare attenti a non rovesciare cibo o bevande, ma soprattutto togliere ogni giorno la polvere!

La polvere è responsabile principale di un pavimento opaco e spesso la si passa superficialmente, invece negli ambienti meno usati della casa come camera da letto o soggiorno, potrebbe bastare anche solo passarla per bene senza lavare incessantemente!

Negli spazi molto comuni, invece, bisogna lavare ogni giorno (pensiamo, ad esempio, al bagno o alla cucina).

Per pavimenti in marmo, legno o pietra naturale non posso che consigliarvi di mettere 1 cucchiaio di sapone di Marsiglia e 1 cucchiaio di bicarbonato di sodio all’interno del secchio.

Se invece avete pavimenti in cotto, grès o altri materiali, mettete 1 bicchiere di aceto di mele.

Pulizia settimanale

Passiamo adesso alla pulizia settimanale, quella che generalmente richiede più tempo e maggior impegno.

Vetri

I vetri sono il primo tipo di pulizia che vi consiglio di effettuare, dato che sono abbastanza faticosi da pulire, soprattutto se si possiedono molti balconi in casa.

Potete, dunque, pulirli anche una sola volta a settimana, ma in maniera profonda e senza lasciare aloni.

In tal senso vi consiglio di usare una soluzione composta da 2 cucchiai di borotalco sciolti in 700 ml d’acqua. Vaporizzate la soluzione sul vetro e passate un panno…saranno splendenti!

Nel caso in cui siano particolarmente sporchi riempite una bacinella con acqua calda e sciogliete all’interno un pezzetto di sapone giallo o versate 1 bicchiere di aceto.

Passate prima una spugna morbida e dopo asciugate. Non dimenticate di controllare anche gli infissi i quali tendono ad accumulare molta polvere.

Mobili e suppellettili

Se nella pulizia giornaliera la rimozione della polvere era superficiale, in quella settimanale mobili e suppellettili dovrebbero tornare come nuovi!

I mille oggetti che si mettono sui mobili o sui comodini spesso rallentano la pulizia, e si tende a pulire attorno oppure ad alzarli: niente di più sbagliato!

Bisognerebbe, invece, passare un panno in microfibra inumidito su ogni suppellettile e poi metterlo da parte lasciando il mobile libero.

Pulite poi il tutto ricordandovi anche della parte frontale e dei lati. Vi consiglio di fare questo passaggio per tutti i mobili e soltanto alla fine di rimettere a posto tutti gli oggetti della casa, in modo da non perdere troppo tempo.

Divani e sedie

Altra cosa da non trascurare sono i divani e le sedie a cui spesso non dedichiamo il tempo giusto.

Una volta a settimana, dunque, passate un panno immerso e strizzato in una soluzione di acqua e bicarbonato su tutti i divani e le poltrone.

Fate la stessa cosa con le sedie, ricordandovi, se potete, di girarle e pulire anche sotto i piedi, zona in cui c’è sempre un enorme quantitativo di polvere e sporco.

Una volta ogni 2 mesi lavate rivestimenti di divani e sedie per conferire freschezza e per dire addio ad acari e batteri.

Porte

Da non trascurare sono poi le porte, pensate a quante volte al giorno vengono a contatto con le mani, è impensabile effettuare una pulizia saltuaria.

Dunque, una volta a settimana create un composto omogeneo mescolando bicarbonato di sodio e sapone di Marsiglia, se necessario aggiungete qualche goccia d’acqua.

Mettete la soluzione su una spugna morbida e passatela sulle porte, successivamente asciugate con un panno ben strizzato e pulito.

Se avete le porte con elementi in vetro, potete procedere secondo i metodi riportati nel paragrafo apposito.

Per finire

Quanto detto prima sono gli accorgimenti settimanali che si fanno in casa, per finire poi si uniscono quelli giornalieri e si ottiene una casa perfetta.

Naturalmente se lavate a terra, è bene farlo in tutte le stanze, sotto i mobili, sotto gli elettrodomestici e quant’altro.

Anche per quanto riguarda la pulizia del bagno controllate che non ci siano accumuli di calcare o di muffa da rimuovere.

Ognuno, inoltre, ha spazi più o meno grandi e necessità diverse sul livello delle pulizia, ma in linea di massima questi consigli possono aiutarvi ad organizzare meglio anche mentalmente l’intera casa!

Avvertenze

Vi ricordo di provare i rimedi descritti per le pulizie prima in angoli nascosti al fine di non danneggiare alcuna superficie.