Tutti i trucchetti per togliere il calcare dai rubinetti del bagno!

6496
calcare-rubinetti-bagno

Tutte noi ci disperiamo per quella patina che vediamo spesso intorno ai rubinetti dei nostri bagni.

In realtà, quella patina è il calcare ed è un composto di calcio che si deposita sulle superfici che entrano regolarmente in contatto con l’acqua.

Se si accumula molto calcare, potrebbe essere molto difficile da rimuovere e i nostri rubinetti potrebbero sembrarci vecchi e poco igienici.

Per fortuna ci sono degli ingredienti naturali molto efficaci che possiamo utilizzare che sono in grado di rimuovere le tracce di calcare dai rubinetti del nostro bagno.

Vediamo insieme quali sono!

N.B Vi consigliamo di consultare sempre le etichette di produzione prima di cimentarvi nella pulizia seguendo i nostri rimedi.

Aceto

Il primo rimedio che vogliamo proporvi consiste nell’utilizzare l’aceto di vino bianco.

Questo ingrediente, infatti, è noto per le sue proprietà sgrassanti e pulenti.

Prendete, quindi, una buona quantità di aceto di vino bianco e versatelo sulla spugna.

A questo punto, strofinate la spugna sui rubinetti del bagno, insistendo in particolare sulle macchie di calcare.

Ah dimenicavo... se ti piacciono questi rimedi puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP! Ecco come fare.. ti aspetto!

Lasciate agire per un po’ e risciacquate.

Per l’imbocco dei rubinetti, provate, invece, ad appoggiare un po’ di cotone idrofilo imbevuto di aceto.

Poi, avvolgete il rubinetto con una pellicola per circa mezz’ora. Infine, risciacquate tutto e asciugate con un panno morbido.

Il vostro rubinetto sarà splendente come non mai!

N.B Vi ricordiamo sempre di evitare l’utilizzo dell’aceto sul marmo o su pietra naturale perché potrebbe corrodere le superfici.

Limone

In alternativa all’aceto, potete utilizzare anche il succo di limone.

Versate, quindi, il succo di limone su una spugna e strofinatela delicatamente sui rubinetti.

Potete anche utilizzare direttamente la metà del limone come se fosse una spugna e strofinarla sulle superfici. In questo modo, infatti, potrete raggiungere anche le parti più nascoste.

Per rendere più efficace questo rimedio, potete anche aggiungere il bicarbonato di sodio sulla superficie del limone.

In questo modo, infatti, il potere abrasivo del bicarbonato si combinerò con l’azione anticalcare dell’acido citrico contenuto nel limone.

E voilà: rubinetti liberi da calcare!

N.B Vi ricordiamo, però, che non deve essere mai utilizzato sulle superfici di marmo o in pietra naturale perché potrebbe corroderle.

Bicarbonato

Come abbiamo già detto, il bicarbonato di sodio ha una capacità abrasiva che lo rende un rimedio anticalcare molto efficace.

Diluite, quindi, il bicarbonato con acqua calda come a voler formare una sorta di pasta e applicatela sui rubinetti da pulire.

Strofinate poi sulla pasta con uno spazzolino da denti vecchi. Lasciate agire per un po’ e risciacquate.

Pomodoro

Anche se non è un rimedio molto utilizzato, il pomodoro ha un potente effetto anticalcare e disincrostante.

Per utilizzare questo rimedio, vi basterà semplicemente tagliare un pomodoro in due parti e utilizzarlo come se fosse una spugna sulla superficie da trattare.

Dopodiché risciacquate con acqua abbondante.

E addio calcare dal vostro rubinetto!

N.B Come il limone, anche il il pomodoro è molto acido, per cui evitate l’utilizzo sul marmo o sulla pietra naturale.

Acido citrico

In alternativa all’aceto, potete anche utilizzare l’acido citrico.

Questo, infatti, è un alternativa più ecologica dell’aceto ma comunque molto efficace.

Prendete, quindi, circa 150 ml di acido citrico e versatelo in 1 litro di acqua.

Spruzzate, quindi, questa miscela sul rubinetto e lasciatela agire per circa 10 minuti.

Dopodiché, risciacquate con acqua abbondante.

Farina

Un altro ingrediente che solitamente avete nelle dispense e che potete utilizzare per sciogliere il calcare dai rubinetti e renderli più lucenti è la farina.

Asciugate il rubinetto così da evitare che la farina si appiccichi con l’acqua. Dopodiché distribuite la farina sul rubinetto e strofinate delicatamente con un panno.

Raccogliete la farina in eccesso per non rischiare di otturare gli scarichi e risciacquate con acqua tiepida.

Il rubinetto brillerà come se fosse nuovo!

Trucchetto della sacchetto

Per una pulizia più efficace e per eliminare tutto il calcare incrostato, potete provare anche il trucchetto del sacchetto di plastica.

Potete anche semplicemente utilizzare un sacchetto per alimenti per il freezer.

Prendete, quindi, una miscela di bicarbonato e aceto e versatela nella busta. Dopodiché legate la busta sul corpo del rubinetto e lasciate agire il tutto per almeno 2 ore.

Poi, togliete il sacchetto e strofinate delicatamente la superficie con uno spazzolino. Infine, passate un panno umido e i vostri rubinetti torneranno a brillare!

Controindicazioni

Vi ricordiamo sempre di indossare guanti o di evitare i suddetti prodotti naturali in caso di allergia o ipersensibilità rispetto a uno o più componenti.

Consultare, inoltre, sempre le etichette di produzione dei vostri rubinetti prima di provare i rimedi suggeriti.

Per una casa sempre pulita!

Se volete altri consigli su come pulire casa con ingredienti naturali, vi consigliamo altri post interessanti:

Maddy Cimmino
Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.