Come profumare i vestiti nei cassetti?

146
come-profumare-vestiti-nei-cassetti

Ma quanto è bella la sensazione di aprire i cassetti dei vestiti e avvertire un odore inebriante di freschezza e pulito?

Per non parlare, poi, di quando quello stesso profumo lo ritroviamo sui nostri capi: sembrano ancora più piacevoli da indossare!

Solitamente, per profumare i vestiti nei cassetti, tendiamo ad utilizzare dei profuma biancheria, ma sapevate che è possibile prepararli da sole in casa con ingredienti economici ed ecologici?

Pot pourri

Il primo rimedio che vogliamo proporvi consiste nel realizzare un pot pourri di  fiori secchi, erbe aromatiche e spezie, in grado di profumare i cassetti e i vestiti naturalmente.

I fiori più efficaci sono la lavanda, i petali di rosa, la violetta e il mughetto, in quanto sono anche utili per tenere lontane le tarme.

Mischiate, quindi, questi fiori con scorze di agrumi, chiodi di garofano, erbe aromatiche quali menta e rosmarino, oppure con spezie come cannella e vaniglia.

Aggiungete, poi, qualche grano di pepe bianco per fissare meglio tutte le fragranze e far durare più a lungo il nostro deodorante naturale. A questo punto, inserite il tutto in alcuni sacchetti, meglio se in tulle o comunque un tessuto molto sottile e posizionateli nei cassetti.

Lasciate i sacchetti leggermente aperti; se, però, la fragranza dovesse diventare meno intensa, apriteli un po’ di più.

Sarà un piacere indossare i vostri capi!

Pomander

Un altro rimedio molto originale per profumare i vestiti nei cassetti è il pomander, un frutto diffusore di profumo, realizzabile anche a casa con rimedi fai da te.

Per realizzare questo diffusore avrete bisogno di un’arancia o di un mandarino fresco e dei chiodi di garofano.

Infilate, quindi, i chiodi di garofano sulle superficie dell’arancia e fatela essiccare per qualche giorno. A questo punto, riponete il pomander in un sacchetto e riponetelo nel cassetto tra la biancheria e i vestiti.

In caso lo spazio del cassetto sia ridotto, invece del pomander, potrete utilizzare semplicemente delle bucce d’arancio essiccate da inserire in un sacchetto insieme a dei petali di fiori. Che profumo!

Gessetti profumati

Un altro modo per profumare i vostri cassetti prevede l’utilizzo di alcuni gessetti profumati che potrete realizzare tranquillamente in casa.

Il procedimento è davvero molto semplice e veloce e tutto ciò che vi serve è:

  • 1 bicchiere di acqua 
  • 2 bicchieri di gesso per calchi 
  • Colorante alimentare, o in alternativa degli acquerelli (se li volete lasciare in bianco potete non utilizzare il colorante)
  • Ciotola
  • Mestolo in legno
  • Formine in silicone (quelle per il ghiaccio vanno bene)
  • Olio essenziale (quello che preferite)

In una ciotola, quindi, inserite un bicchiere d’acqua. Aggiungete, poi, i due bicchieri di gesso. Con il mestolo o bastoncino di legno, iniziate a mescolare in modo che il gesso si sciolga completamente in acqua.

A questo punto, aggiungete il colorante alimentare. Qualche goccia giusto per dare un tono di colore ma tenue. Continuando a mescolare (il procedimento deve essere rapido per non far indurire il gesso) aggiungete le gocce dell’olio essenziale che preferite.

Dopo che avrà raggiunto la giusta consistenza, versiamo il composto nelle formine delicatamente, in modo che non escano dai bordi. Bisogna fare in modo di eliminare tutte le bolle d’aria, e possiamo farlo scuotendo leggermente lo stampino.

Dopo che il gesso si sarà asciugato completamente, pulire il prodotto in eccesso ed estrarre con cautela le formine. Sono pronte per essere utilizzate!

Olio essenziale

Quando si vuole profumare la casa naturalmente, il nostro pensiero va subito agli oli essenziali, noti proprio per la loro capacità di portare il buon odore ovunque.

In questo caso, tutto ciò che vi occorre è un sacchetto di stoffa, dei batuffoli di ovatta e dell’olio essenziale a vostro piacere.

Vi consigliamo di optare per quello alla lavanda, il cui profumo inebriante e unico aiuta anche a tenere lontane le tarme.

Ne basta qualche goccia da applicare sui batuffoli che inseriremo nel sacchetto e il gioco è fatto!

Riso

Se non avete l’ovatta, non temete: potete utilizzare semplicemente del riso!

Tutto ciò che dovrete fare, infatti, è inserire una manciata di riso in una ciotola e aggiungere, poi, dei fiori essiccati di lavanda, qualche petalo di rosa, una stecca di cannella tritata e qualche goccia di olio essenziale a vostra scelta.

Dopo aver fatto riposare questo mix per un po’, distribuitelo in alcuni sacchetti o in un fazzoletto di cotone che potete chiudere con un nastrino.

E voilà: il vostro profuma biancheria è pronto!

Fogli di carta profumati

Per realizzare quest’altro profumatore abbiamo bisogno di un foglio di carta abbastanza spesso (oppure un cartoncino o una carta assorbente).

Il foglio va piegato un paio di volte in modo che, quando ci sarà l’olio essenziale, duri un po’ di più.

Su questo cartoncino applichiamo l’olio essenziale lasciandolo assorbire leggermente. Dopo questo passaggio, va inserito in un sacchetto di carta sottile. Se non ne disponete, anche una bustina da lettere va benissimo.

Tappi di sughero

Infine, vediamo l’ultimo rimedio casalingo per preparare dei profumatori fai da te: i tappi da sughero.

Anche se questo trucchetto potrebbe sembrarvi molto strambo, in realtà è molto utile se non avete ovatta o riso e volete riciclare dei tappi di sughero.

Prendete, quindi, dei vecchi tappi di sughero e mettete alcune gocce di olio essenziale su ognuno di essi.

Posizionateli, poi, nei cassetti e noterete che sarà un piacere aprirli!

Avvertenze

Si consiglia di evitare l’utilizzo dei prodotti elencati in caso di allergie o ipersensibilità a una o più componenti.

Per una casa profumata

Se desiderate avere altri consigli per una casa sempre profumata, vi suggeriamo i seguenti post:

Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.