Le Fughe dei Pavimenti diventano nere e piene di sporco ma tornano pulite con questo Metodo

97
sbiancare-fughe-pavimenti

Se ci dedichiamo quotidianamente alla pulizia dei pavimenti, lo stesso non vale per le fughe, che spesso tralasciamo ignorando che invece raccolgono molto sporco.

Dal momento, infatti, che sono gli spazi che separano una mattonella dall’altra, tendono a riempirsi di polvere e a presentarsi nere e sporche, conferendo un aspetto per niente bello ai pavimenti.

Per questo, oggi vedremo insieme come sbiancare le fughe dei pavimenti ricorrendo solo ad ingredienti casalinghi e naturali che sicuramente avrete già in dispensa.

Limone

Il primo rimedio che vi consigliamo consiste nell’utilizzare il limone, il quale è noto proprio per la sua azione sbiancante, sgrassante e pulente.

Tutto ciò che dovrete fare, quindi, è versare il succo di 1 limone in una ciotola contenente circa 1 litro d’acqua e immergere, poi, una spugnetta nella miscela così ottenuta.

A questo punto, strofinatela sulle fughe, servendovi anche di uno spazzolino se necessario così da avere una maggiore precisione, e infine risciacquate: lo sporco tra le fughe sarà solo un brutto ricordo!

N.B Non utilizzate il limone sui pavimenti in pietra naturale e in marmo perché la sua acidità potrebbe corroderli.

Pasta al bicarbonato e aceto

Un altro rimedio molto efficace per sbiancare le fughe consiste nel combinare insieme due ingredienti noti a partire dalle nostre nonne per le loro proprietà sbiancanti: il bicarbonato di sodio e l’aceto. Non a caso, infatti, sono utilizzati per rimuovere anche le macchie gialle dai sanitari del bagno!

Mescolate, quindi, il bicarbonato con un po’di aceto a filo fino ad ottenere un composto dalla consistenza pastosa, dopodiché versatelo sulle fughe quando l’effervescenza tra i due ingredienti è ancora in atto. Strofinate sulle fughe con uno spazzolino da denti e lasciate agire per un po’. Infine, risciacquate e fate asciugare: le vostre fughe saranno di nuovo bianche.

Ecco anche un video con questa ed altre preparazioni!

Ah dimenicavo... se ti piacciono questi rimedi puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP! Ecco come fare.. ti aspetto!

N.B Vi consigliamo di non utilizzare l’aceto sui pavimenti in marmo o su pietra naturale poiché potreste causare un danno permanente.

Percarbonato

Oltre al bicarbonato, potete utilizzare un ingrediente suo “cugino”, il quale vanta una forte azione sbiancante, tale da essere un valido sostituto della candeggina per rendere bianco il bucato!

Ricordatevi, però, che per attivare la sua funzione sbiancante è necessario utilizzarlo con acqua calda, a una temperatura almeno di 40-50°.

Mescolate, quindi, una parte di percarbonato con 3 parti di acqua e versate il composto così ottenuto sulle fughe. A questo punto, strofinate con una spazzola o uno spazzolino e lasciate agire per almeno 10 minuti. Infine, risciacquate e asciugate con un panno pulito.

N.B È consigliabile mettere sempre i guanti se scegliete di usare il percarbonato.

Sapone giallo

Avreste mai detto che vi sarebbe bastato un po’ di sapone giallo per avere fughe pulite e bianche? Ebbene sì, questo rimedio sembra proprio essere facile e molto efficace! Inoltre, risulta essere una manna dal cielo anche per conferire splendore alle ceramiche del bagno!

Tagliate, quindi, qualche pezzetto dal panetto di questo sapone, dopodiché immergetelo in una bacinella contenente mezzo litro d’acqua. Mescolate la miscela e travasatela in un flacone spray, poi vaporizzatela direttamente sulle fughe dei pavimenti e strofinate con uno spazzolino.

Infine, non vi resta che risciacquare e asciugare: le vostre fughe saranno pulite come non mai!

Acqua ossigenata e maizena

Se il nero nelle fughe sembra essere molto ostinato e non accenna ad andar via, ecco a voi un ultimo rimedio, il quale prevede l’utilizzo dell’acqua ossigenata e dell’amido di mais.

Mescolate, quindi, 1 bicchiere di acqua ossigenata a 10 volumi e 3 cucchiaini di amido di mais fino ad ottenere una pasta omogenea, dopodiché strofinate con una spazzola o uno spazzolino da denti. A questo punto, lasciate agire per circa un’ora, poi, procedete lavando con acqua e aceto.

Trucchetto della candela

Finora abbiamo visto come lavare le fughe e pulirle dallo sporco in modo da farle tornare bianche. Eppure può capitare che nonostante la pulizia, le fughe non si presentino bianche esattamente come volevamo.

Per questo, vi consigliamo di provare il trucchetto della candela, in grado di creare una patina bianca protettiva tale da rimuovere il nero e da prevenire la formazione dello sporco.

Strofinate, quindi, la punta di una candela bianca nelle fessure delle piastrelle più volte, dopodiché, lasciate asciugare per circa 10 minuti. A questo punto, passate uno straccio umido in maniera molto delicata e il gioco è fatto!

N.B Vi raccomandiamo di procedere con quest’operazione solo dopo aver pulito e lasciato asciugare accuratamente le piastrelle e le fughe.

Avvertenze

Evitate l’aceto e il limone sulle superfici di marmo e pietra naturale. È sempre opportuno provare prima in una zona nascosta del pavimento per verificarne la tollerabilità.

Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.