Pulizie primavera: come pulire a fondo le fughe di pavimenti e piastrelle?

853
pulire-fughe

Con l’arrivo della primavera, è tempo di grandi pulizie e, perciò, è arrivato il momento di dedicarci alla pulizia di spazi che solitamente trascuriamo.

E quale momento migliore per pulire le fughe dei pavimenti e delle piastrelle? Le fughe sono gli spazi tra le piastrelle che tendono ad annerirsi con il tempo perché qui si annidano polvere e batteri.

Per questa ragione, devono essere pulite per rimuovere tutto lo sporco che si deposita in questo spazio.

La notizia bella è che possiamo farlo con prodotti del tutto naturali e di facile reperibilità.

Scopriamoli insieme!

N.B. Si raccomanda di assicurarsi della natura del materiale dei pavimenti e delle piastrelle, tenendo sempre conto delle indicazioni del produttore onde evitare spiacevoli inconvenienti.

I rimedi indicati sono utili soprattutto per i materiali in ceramica o più resistenti.

Bicarbonato

Il bicarbonato è molto efficace per pulire le fughe sporche di polvere. Questo ingrediente, infatti, vanta proprietà sgrassanti e pulenti.

Versate, quindi, un po’ di bicarbonato in una ciotola e aggiungete l’acqua calda un po’ alla volta fino ad ottenere una sorta di pasta.

In base alla zona da pulire, munitevi di bicarbonato di sodio e acqua calda quanto basta. In linea generale, vi consigliamo di utilizzare tre parti di bicarbonato con una di acqua.

A questo punto, spalmate la pasta sulle fughe utilizzando una spazzola o uno spazzolino da denti vecchio e strofinate.

Poi, lasciate agire per circa 10 minuti rimuovete la pasta con un panno asciutto e pulito. Potrete anche procedere con l’abituale lavaggio. Pulite, quindi, le fughe seguendo tutta la lunghezza e risciacquate.

N.B Vi consigliamo di indossare guanti di gomma quando strofinate per evitare di irritare la pelle con la consistenza abrasiva della pasta. 

Video trucchetti

Ecco un video pensato per aiutarvi nella pulizia delle fughe!

Bicarbonato e aceto

Il bicarbonato può essere utilizzato in combinazione anche con un altro ingrediente molto efficace: l’aceto bianco.

L’aceto, infatti, possiede delle proprietà antibatteriche e pulenti, in grado di svolgere un’azione sgrassante utile per pulire le fughe ed eliminare tracce di sporco in un attimo.

Prendete, quindi, una ciotola e inserite qualche cucchiaio di bicarbonato. Aggiungete, poi, l’aceto bianco a poco a poco e non appena si crea la reazione applicate il composto sulle fughe di pavimenti o piastrelle.

Con lo spazzolino o una spazzola per pavimenti morbida (dipende dalla superficie interessata), massaggiate accuratamente.

Questo procedimento aiuterà a rimuovere lo sporco in modo efficace e le fughe al risciacquo saranno più bianche!

Crema sbiancante fai da te

Se le vostre fughe si presentano molto annerite, allora una crema per fughe è ciò che fa per voi!

Tutto ciò che vi servirà è acqua ossigenata, bicarbonato di sodio e un po’ di sapone per i piatti.

Iniziate, quindi, col prendere, quindi, 150 grammi di bicarbonato e versateli in una ciotola con 60 ml di acqua ossigenata.

Aggiungete, poi, un cucchiaio di sapone per i piatti. Mescolate gli ingredienti fino a formare una sorta di pasta. A questo punto, spalmate la crema sulle fughe e utilizzate uno spazzolino per strofinare seguendo le lunghezze.

Lasciate agire la pasta per circa 20 minuti. Infine, risciacquate con acqua e procedete al risciacquo.

N.B Vi consigliamo di provare sempre questo rimedio in un’area nascosta per accertarvi che non danneggi il vostro pavimento o piastrelle colorate.

Percarbonato di sodio

Anche se non molto spesso si sente parlare del percarbonato di sodio, questo prodotto è uno sbiancante eco-compatibile e non inquinante.

Perciò, può essere utilizzato in questo caso per rimuovere lo sporco ostinato e rendere le fughe pulite come non mai!

Vi basterà solo unire una parte di percarbonato con 3 parti di acqua e applicare il composto così ottenuto sulle fughe.

Dopodiché, servitevi di uno spazzolino o una spazzola e strofinate delicatamente. Lasciate agire per circa 10 minuti, poi risciacquate e ripulite con un panno pulito.

Amido di mais

Un altro ingrediente che potete utilizzare per sbiancare le vostre fughe è l’amido di mais combinato con l’acqua ossigenata a 10 volumi.

Prendete, quindi, 1 bicchiere di acqua ossigenata e 3 cucchiaini di amido di mais e mescolateli fino ad ottenere una pasta omogenea.

Ovviamente potete aumentare le dosi in base alla grandezza della superficie da pulire. Utilizzate, quindi, uno spazzolino da denti per strofinare la pasta sulle fughe. Lasciate agire per circa un’ora e procedete lavando con acqua e aceto.

Avvertenze

Ricordiamo di consultare i consigli del produttore prima di cimentarvi nella pulizia delle fughe e delle piastrelle seguendo i nostri rimedi.

Inoltre, è consigliabile sempre provare i rimedi in aree nascoste per accertarvi che non danneggino le superfici.

Evitare l’utilizzo degli ingredienti indicati in caso di allergia o ipersensibilità a una o più componenti.

Altri trucchetti per la pulizia di casa

Se siete in vena di pulizie e volete una casa sempre al top, vi consigliamo altri post interessanti:

Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.