Come pulire a fondo i lampadari per le pulizie di primavera?

572
come-pulire-lampadari-pulizie-primavera

Con l’arrivo della primavera è quasi fondamentale fare una pulizia generale della casa per accogliere nel modo migliore l’avvicinarsi dei mesi caldi! Si parla di pulizie di primavera e coinvolgono anche la pulizia dei nostri lampadari.

Che siano pregiati o economici, i lampadari sono un elemento d’arredo indispensabile in casa nostra ma, come ogni altro oggetto, su di essi si può accumulare polvere o sporco.

Anzi, la loro pulizia dovrebbe essere un regola in casa nostra. Ma lo è più che mai nel corso delle pulizie di primavera.

Scopriamo insieme come pulirli nel modo giusto. Prendetevi una mattinata e… mettete in pratica i nostri rimedi!

Attenzione: prima di procedere alle pulizie con i rimedi proposti, leggete sempre le indicazioni di produzione dei vostri lampadari.

Staccate la corrente

Prima di procedere alla pulizia dei vostri lampadari è essenziale spegnere le luci o, ancora meglio, staccare la corrente.

Non iniziate assolutamente il lavaggio senza aver compiuto prima questo passaggio che è indispensabile per la vostra sicurezza.

Smontate i lampadari

A questo punto potete iniziare il procedimento di pulizia e lavaggio.

Se potete, smontate il lampadario: in questo modo, potrete procedere al lavaggio in modo più comodo.

Inoltre, se possibile, smontate i singoli pezzi del lampadario per poterli lavare in modo più preciso e accurato.

Questo passaggio è possibile soprattutto se avete uno dei classici lampadari a gocce.

Ovviamente vi richiederà più tempo, ma è importante perché possiate lavare i vostri lampadari a fondi e mantenerli puliti il più a lungo possibile.

Lampadari in vetro

I lampadari in vetro sono molto comuni: normalmente abbastanza grandi, giocano sull’effetto della luce attraverso la loro trasparenza.

Abbiamo diversi trucchetti per lavarli. Vediamone insieme i migliori.

Aceto di mele

Un rimedio classico, ma davvero efficace: l’aceto di mele.

Vi basterà versarne 2 bicchieri in 2 L d’acqua calda e mescolare.

Utilizzate il composto passandolo direttamente sul lampadario con una spugnetta morbida.

In alternativa, potete immergere nel composto i singoli elementi del lampadario che avete smontato e lasciarli in immersione per circa un’ora.

Poi asciugate il tutto con un panno in microfibra che vi aiuterà a rimuovere eventuali aloni.

Tea tree oil

Un olio naturale dalle mille proprietà: il tea tree oil è davvero miracoloso per la pulizia dei lampadari in vetro.

Per usarlo al meglio, versatene qualche goccia nell’acqua calda che userete per il lavaggio.

Questo olio vi aiuterà a rimuovere anche le impurità più piccole che si sono depositate sul vetro, oltre a donargli un aspetto brillante e luminoso.

Lampadari in plastica

Sempre più comuni nell’arredamento contemporaneo, i lampadari in plastica non sono sinonimo di economicità, ma di design e modernità.

Purtroppo, attirano molta polvere che va periodicamente rimossa.

Sapone di Marsiglia

Per rimuovere tutta la polvere dalla plastica del lampadario bisogna usare un prodotto delicato ma anche efficace. L’ideale è il sapone di Marsiglia.

Scioglietene qualche scaglia o mettete 2 misurini (se liquido) in 2 L d’acqua calda prima di mescolare.

Poi, utilizzate il composto passandolo sul lampadario con una spugnetta o un panno morbido, prima di risciacquare.

Di solito, non avrete bisogno di asciugare con un panno in microfibra in quanto la plastica, a differenza del vetro, non corre il rischio di sviluppare aloni.

Lampadari in metallo

Per i lampadari con struttura in metallo o per quelli in cristallo o vetro che hanno un supporto in metallo, dovete usare invece un rimedio che sia adatto a rimuovere le incrostazioni di sporco e i residui di polvere da superfici più lisce.

Succo di limone

Un rimedio semplice e veloce è il succo di limone.

Prendete 2 limoni e spremetene il succo in 2 L d’acqua calda. Poi, utilizzate il composto per lavare il lampadario in metallo, passandolo con una spugnetta o, se siete più pazienti, con un batuffolo di cotone imbevuto.

Lasciate asciugare e poi risciacquate con della semplice acqua.

Il metallo risulterà pulito e lucido, come appena comprato.

E per il vetro di Murano?

Molti lampadari delle nostre case sono fatti del pregiato vetro di Murano, spesso colorato e dalla consistenza opaca ma bellissima.

Pulirli richiede molta attenzione dal punto di vista del maneggiarli, in quanto sono piuttosto fragili.

Per quanto riguarda, però, il lavaggio vero e proprio potete utilizzare gli stessi rimedi previsti per il vetro normale.

Pulizia ordinaria

Da questo momento in poi, i vostri lampadari sono puliti!

Purtroppo, però, non ci vorrà molto perché su di essi si accumuli nuova polvere.

Come fare per risolvere questo problema?

L’ideale è spolverare almeno una volta la settimana: rimuovete la polvere con attenzione, utilizzando un panno in microfibra.

Si tratta sicuramente di un procedimento noioso, ma vi risparmierà molto tempo e fatica in un secondo momento!

Pulizie di primavera: ecco come fare!

Siete alle prese con le pulizie di primavera a casa vostra? Qui potete trovare tanti trucchetti per rendervi il tutto più piacevole e veloce!

Da sempre sono appassionato di prodotti biologici, del loro utilizzo e di tutto quello che è benessere. Credo che la parola "ecologia" sia sinonimo della parola "futuro".