Come pulire i materassi con metodi casalinghi!

4739
pulire-materassi-rimedi-naturali

In diversi periodi dell’anno, siamo pronte con secchi, acqua e stracci per pulire la casa in modo profondo e, quando possiamo, naturale.

Anche i materassi hanno bisogno di cure e pulizie periodiche. Durante l’anno, acari e polvere possono depositarsi sulla loro superficie e con il tempo possono causare allergie e non concederci un sonno rigenerante!

Ma ci sono davvero tanti rimedi naturali e metodi casalinghi per tenerli puliti e disinfettati!

Prima di iniziare

Durante l’anno, ricordatevi sempre che il letto non va mai rifatto “caldo”, si rischia di trattenere nel materasso l’umidità e quindi alla formazione di macchie e muffe.

Quindi è sempre buona abitudine arieggiare la stanza per un po’ e poi iniziare!

Detto questo, se ne avete la possibilità, fate così: private il materasso di lenzuola e coprimaterasso che verrà anch’esso disinfettato e lavato, e lasciatelo al sole per qualche ora.

Il calore generato dal sole asciugherà ogni traccia di umidità presente nel materasso.

Sappiamo che può essere una fase difficile della pulizia del materasso, in quanto è molto pesante e non si ha sempre a disposizione molto spazio. Perciò basta che lo lasciate “a riposo” per un paio d’ore.

Aspirapolvere

Ora acari, ipotetiche uova e polvere vanno letteralmente “risucchiati” dall’azione pulente dell’aspirapolvere.

Questa fase della pulizia avviene grazie anche all’apposito accessorio per materassi e superfici simili che si acquistano insieme all’elettrodomestico.

Prendetevi un po’ di tempo e passate la vostra aspirapolvere in ogni angolo del materasso e la sua azione aspirante permette di eliminare parte degli acari e dei loro escrementi.

Una cosa molto importante e cercare di effettuare una leggera pressione sulla superficie del materasso, in modo che anche gli acari più “cattivi” non abbiamo scampo!

Bicarbonato

Ora tocca al nostro caro e amato bicarbonato! Noto per le sue proprietà sbiancanti e pulenti, che contrastano la proliferazione di batteri e muffe, inibisce anche il deposito delle uova.

Ottimo per pulire l’acciaio, per la manutenzione del nostro giardino e per moltissime cose da fare in casa!

Ha tantissime virtù ed è in grado di assorbire l’umidità e i cattivi odori.

Se desiderate dare un profumo più piacevole al vostro materasso, provate ad aggiungere 4-5 gocce di olio essenziale dalle proprietà antibatteriche, come per esempio il tea tree oil.

Questa fase della pulizia dei materassi in modo naturale è davvero molto semplice: ci basta cospargere la polvere bianca su tutta la superficie del materasso, senza aver paura di abbondare.

Con l’aiuto di una spazzola morbida, distribuiamo il bicarbonato massaggiando il tessuto. Lasciate agire la polvere di bicarbonato per almeno un paio d’ore.

A questo punto, riprendete l’aspirapolvere ed aspirate su tutta la superficie. Ricordate di ripete l’operazione anche dall’altro lato.

N.B. Questo “lavaggio a secco” del materasso può essere utile anche per igienizzare i tappeti e i divani in tessuto.

Macchie sul materasso

Può capitare, purtroppo, di ritrovare sul materasso delle macchie che sembrano difficili da rimuovere. Ma niente paura, i rimedi della nonna hanno sempre un asso nella manica!

Macchie di sangue

Per le macchie di sangue presenti sul materasso potete provare due soluzioni:

  • La prima, consiste nel fare una soluzione con acqua e un paio di cucchiai di sale, da spruzzare con un vaporizzatore sulla macchia in questione e lasciare agire per almeno mezz’ora, poi pulire con un panno morbido.
  • La seconda consiste nell’applicare dell’acqua ossigenata per schiarire la macchia.In questo caso, provate la soluzione prima in un angolino nascosto del materasso, perché l’acqua ossigenata potrebbe scolorire.

Macchie di urina

Per la pipì dei bambini (o degli animali) meglio agire tempestivamente, quando la macchia è ancora bagnata o umida… quindi potete optare per:

  • una soluzione di acqua e aceto bianco in parti uguali, da applicare sulla macchia e lasciare agire. Dopodiché prendete una spugnetta umida e rimuovete il tutto.
    L’ideale sarebbe far asciugare il materasso al sole. Qualora non fosse possibile, prendete un asciugacapelli.
  • Anche qui passate un batuffolo di cotone con dell’acqua ossigenata e passate un panno in microfibra umido.

Macchie di cibo o bevande

In questo caso, potete provare a creare una soluzione con mezzo bicchiere di aceto, 1/3 di succo di limone e un po’ d’acqua, da mettere solo sulla macchia.

Anche qui, tamponare con un panno umido ed asciugare.

Attenzione

Consigliamo di seguire sempre le indicazioni fornite dal produttore.

Queste soluzioni non sono indicate per i materassi in memory foam (soprattutto quelli di vecchia generazione).

Per chi ha un materasso in lattice, è importante pulire i materassi con pochissima acqua e farlo asciugare per almeno 7/8 ore prima di rifare i letti.

Consigli utili

  1. Arieggiare il materasso, per evitare la comparsa di macchie di umidità.
  2. Evitare ci mangiare o bere quando si è a letto, così si avranno meno occasioni per sporcarlo!
  3. Tenere sempre alto il livello di igiene, cambiando le lenzuola almeno 1 volta a settimana, lavando e igienizzando coprimaterasso o altre componenti.
  4. Evitare di avere il materasso completamente a terra, poiché sarà più esposto alle polveri.

Altri consigli di pulizia

Se vi piace pulire casa in modo veloce e naturale, non perdetevi:

Giuliana Mele
Laureata in Lingue, Lettere e Culture comparate presso l’Università degli studi di Napoli “L’Orientale”. Con la danza nel cuore e nell’anima, resto affascinata da ogni forma d’arte. Divoratrice di libri e musica e da sempre appassionata di benessere, cosmetica bio e rimedi naturali.