Come pulire bene la Moka per far venire il Caffè più buono

133
pulizia-moka

Il caffè è un piacere irrinunciabile ogni giorno, soprattutto quando ci svegliamo di buon mattino!

C’è chi preferisce adottare le misure moderne e prepararlo con la macchinetta a cialde, i tradizionalisti invece sono affezionati al metodo con la moka.

Quest’ultima resta, infatti, un rimedio sempre amato nonostante le nuove tecnologie. Per tale ragione bisogna prendersene cura e non rovinarla nel tempo.

Dunque oggi scopriremo insieme come togliere efficacemente l’ossidazione usando semplicemente un cucchiaio!

Bicarbonato

Partiamo con un ingrediente che aggiunge sempre più ragioni per stare tra i nostri rimedi in casa.

Il bicarbonato di sodio ha una versatilità unica ed è per questo che ve lo consiglio anche nel caso in cui la moka si sia ossidata.

Dovrete riempire una ciotola con acqua calda e sciogliere 1 cucchiaio colmo di bicarbonato all’interno, in seguito immergete i pezzi della moka che lascerete in ammollo per 3/4 ore.

Successivamente andate a sciacquare per bene la moka togliendo tutti i residui attaccati.

Aceto

A braccetto con il bicarbonato cammina anche l’aceto nel mondo dei rimedi naturali più indicati per mandare via l’ossidazione.

Potete sfruttarlo con poche e semplici mosse: versate mezzo bicchiere di prodotto in una ciotola con acqua calda e mettete la moka in ammollo.

Ah dimenicavo... se ti piacciono questi rimedi puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP! Ecco come fare.. ti aspetto!

Dovranno passare anche in questo caso almeno 4 o 5 ore così che tutto lo sporco si possa sciogliere in maniera efficace.

Dopodiché risciacquatela sotto acqua calda e ricordate di fare almeno 2 caffè a vuoto altrimenti avvertirete l’odore dell’aceto.

Sapone giallo

Usato principalmente in lavatrice, il sapone giallo è nostro alleato anche in caso di macchie scure sull’acciaio o l’argento, infatti viene utilizzato anche per altri oggetti come il bracciale Pandora.

Questo metodo è semplicissimo! Prendete una pallina di prodotto e spalmatela su una spugnetta non troppo abrasiva, strofinate sulla moka e lasciatelo agire per mezz’ora.

Dovrete poi strofinare di nuovo e sciacquare sotto acqua calda assicurandovi di togliere bene tutto l’olio rilasciato dal sapone.

Sarà come nuova!

Sapone di Marsiglia

Un altro sapone che fa parte senza dubbio delle nostre soluzioni preferite è quello di Marsiglia!

Tuttavia dovete tener presente che il suo profumo è molto intenso, quindi non esagerate con la quantità di prodotto che usate per mettere a nuovo la moka.

Basterà soltanto 1 cucchiaio di scaglie in una ciotola d’acqua calda per avere un buon risultato, lasciate in ammollo per 2 o 3 ore e dopo sciacquate più volte.

Quando avrete terminato, prima di fare i caffè a vuoto, vi consiglio di tenere i pezzi all’aria aperta per far “sfumare” l’odore.

Succo di limone

Ultimo trucchetto che potete prendere in considerazione per dire addio alla moka annerita è il succo di limone!

Il suo potere sgrassante è sempre più riconosciuto e poi è un alimento che troviamo sempre in casa, quindi perché non sfruttarlo?

Versate 1 bicchiere di succo di limone in un contenitore pieno d’acqua calda e disponete i pezzi della moka all’interno per una notte intera.

L’indomani andate a strofinare con una spugnetta per liberarvi di eventuali residui e sciacquate più volte.

Avvertenze

Ricordate di fare dei caffè a vuoto prima di riutilizzare la moka e provate i rimedi prima in angoli non visibili.