Come pulire i VENTILATORI e togliere tutta la polvere tra la griglia!

455
come-pulire-ventilatori

Durante le giornate estive, il ventilatore è una vera salvezza, in quanto placa un po’ la sofferenza dovuta al caldo eccessivo.

Per una buona funzionalità, però, è importante pulirlo bene perché tende ad accumulare polvere e, quindi, a diffonderla negli ambienti quando lo attiviamo.

Per questo motivo, oggi vedremo insieme come pulire i ventilatori in modo facile e veloce prima di metterlo in funzione e dopo averlo utilizzato per un’intera estate.

Prima di iniziare

Prima di procedere con la pulizia del nostro elettrodomestico, vi ricordiamo che è necessario smontarlo; la polvere tende ad accumularsi nelle pale e solo smontandolo è possibile pulirlo a fondo e rimuovere tutte le tracce di polvere.

Inoltre, vi raccomandiamo di togliere la spina del ventilatore dalla presa elettrica perché il contatto con l’acqua potrebbe essere pericoloso. È arrivato il momento di pulirlo!

Smontarlo

Il primo step prevede lo smontaggio del ventilatore utilizzando un cacciavite a stella. Utilizzate, quindi, il cacciavite per svitare la vite a stella posta sul bordo di una fascetta di plastica che serve per legare le due griglie del ventilatore.

Rimuovete, quindi, la griglia frontale. A questo punto, potete già procedere con la pulizia delle pale senza smontarle, utilizzando un panno cattura polvere. In alternativa, potete smontarle per una pulizia più profonda; vi basterà tenere le pale ben ferme con le mani e, nel frattempo, ruotare in senso orario il fermo che le fissa sull’asse del ventilatore.

Vi ricordiamo, però, di smontarle solo se siete abbastanza pratiche e sapete già come farlo. Inoltre, non tutti i modelli di ventilatore sono uguali, perciò non è detto che si smontino tutti allo stesso modo. In ogni caso, consultate le indicazioni di produzione per aiutarvi in quest’operazione.

Pulizia griglia

Una volta smontate le due griglie, è ora di pulirle a fondo!

Mettetele, quindi, in ammollo in una bacinella contenente acqua o nella vasca da bagno. Se la polvere e lo sporco si staccano facilmente, vi basterà risciacquarle e il gioco è fatto.

Se, invece, restano ancora tracce, preparate una miscela composta da parti uguali di acqua e aceto e vaporizzatela sulla griglia. Strofinate, poi, delicatamente con un panno e infine risciacquate abbondantemente.

Pulizia pale

Le pale sono la parte del ventilatore che maggiormente accumulano polvere, perciò è importante pulirle.

Munitevi, quindi, di un panno cattura polvere o di un semplice panno in microfibra asciutto e rimuovete tutta la polvere in eccesso.

Dopodiché, passate un altro panno umido e ripassatelo sulle pale per eliminare eventuali macchie di polvere incrostata. Vi ricordiamo, però, di strizzare bene il panno e di inumidirlo solo, se non avete smontato le pale; l’acqua, infatti, potrebbe danneggiare l’elettrodomestico.

Per lo sporco più ostinato sulle pale, potete anche utilizzare un po’ di sapone di Marsiglia diluito in acqua.

Asciugatura

Una volta lavate le varie componenti del ventilatore, non vi resta che lasciarle asciugare completamente!

Iniziate, quindi, con l’asciugarle con un panno asciutto, così da rimuovere l’acqua in eccesso, dopodiché esponeteli all’aria aperta.

Vi raccomandiamo di accertarvi che siano completamente asciugate prima di rimontarle perché potrebbero causare un cortocircuito.

Rimontaggio

A questo punto, è ora di rimontare il vostro ventilatore per utilizzarlo o per conservarlo in attesa della prossima estate.

Montate prima la griglia posteriore, fissandola bene con le vite, poi le pale se le avete smontate, dopodiché procedete con la griglia frontale, assicurandovi di agganciare bene la fascetta in plastica lungo il bordo.

Mai più sporco e polvere!

Come prevenire la formazione di sporco e polvere

Una volta visto come pulire il ventilatore, vediamo insieme come evitare che si sporchi e accumuli polvere.

Innanzitutto vi consigliamo di pulire regolarmente il vostro ventilatore così da non fa accumulare polvere. Se possibile, quindi, durante l’estate, smontatelo ogni due settimane e passate un panno cattura polvere.

L’ideale sarebbe usare l’aspirapolvere con un accessorio a tubo per un’operazione più veloce.

Una pulizia più approfondita con l’ammollo delle componenti nell’acqua e aceto, invece, è consigliabile a fine estate, prima di conservarlo.

Per la conservazione, vi consigliamo di riporlo in uno scatolo o in una busta così da proteggerlo e da evitare di far penetrare molta polvere.

Avvertenze

Durante la pulizia dell’elettrodomestico, assicuratevi che non sia collegato alla corrente.

Fate attenzione durante la pulizia interna; è consigliabile, infatti, consultare le indicazioni del produttore così da evitare di danneggiare il prodotto.

Pulizia elettrodomestici

Se volete altri consigli per avere i vostri elettrodomestici sempre puliti, vi suggeriamo altri post interessanti:

Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.