Come sbiancare le Fughe dei Pavimenti

738
fughe-sporche

Oltre allo sporco che troviamo sulle piastrelle, c’è anche quello delle fughe che aumenta giorno dopo giorno.

Lì, infatti, anche con un lavaggio normale e quotidiano è difficile rimuovere lo sporco nero incrostato, per cui c’è bisogno di metodi specifici.

A tal proposito oggi vedremo insieme come sbiancare le fughe dei pavimenti e togliere lo sporco ostinato in poco tempo!

Pasta pulente

Quando le macchie nere hanno preso il sopravvento nelle fughe non potete fare a meno di usare la pasta pulente!

Si tratta semplicemente dell’unione di bicarbonato di sodio e acqua mescolati insieme fino ad ottenere il composto di un gel. Per le dosi dovrete regolarvi in base alle fughe da pulire.

Spalmate un composto su uno spazzolino o su una scopa apposita e strofinate energicamente, poi lasciate agire per qualche minuto.

Successivamente non vi resta che risciacquare tutto e godervi le vostre fughe di nuovo bianche!

Usate il rimedio su pavimenti molto chiari o bianchi.

Acqua ossigenata

Nel momento in cui bisogna sbiancare e disincrostare delle superfici difficili da pulire, l’acqua ossigenata torna sempre ad essere di grande aiuto!

Bisogna tener presente, infatti, che questo prodotto compare al primo posto come alternativa ecologica alla candeggina, quindi si possono trarre tanti vantaggi nel suo uso.

Ah dimenticavo! Se ti piacciono questi Consigli Naturali posso inviarteli ogni giorno direttamente su Messenger! Iscriviti al mio Canale! Ti aspetto!

Tutto quello che dovrete fare è bagnare uno spazzolino nell’acqua ossigenata e strofinare nelle fughe dei pavimenti, lasciare poi che agisca per qualche minuto e risciacquare.

Un altro metodo interessante è fare la pasta pulente di cui abbiamo parlato nel precedente paragrafo, usando l’acqua ossigenata al posto dell’acqua normale.

Attenzione! Non usate l’acqua ossigenata su pavimenti in legno, marmo o pietra naturale; non usate per piastrelle scure, ma solo per quelle bianche o molto chiare.

Aceto e limone

Non solo quella tra bicarbonato ed acqua, ma anche l’unione di aceto e limone risulta fantastica per avere delle fughe super pulite!

Oltre a dare un aspetto pulito al pavimento, conferiranno anche un ottimo profumo che sentirete per molto tempo in casa.

Dovrete unire mezzo bicchiere d’aceto con mezzo bicchiere di succo di limone; con la soluzione ottenuta strofinate le zone interessate e poi risciacquate con abbondante acqua.

Vedrete che risultato!

Non usate questo rimedio su marmo o pietra naturale.

Sapone giallo

Avete mai pensato di usare il sapone giallo per i pavimenti?

Beh, anche se l’uso di questo prodotto viene confinato alla lavatrice, non si può far a meno di notare quanto sia efficace anche in caso di pavimenti molto sporchi.

Usarlo è semplicissimo! Dovrete prendere una pallina di prodotto e spalmarla su uno spazzolino, poi aggiungete un poco di bicarbonato e proseguite con il lavaggio delle fughe.

Non ci vorrà molto prima di vedere tutto lo sporco andare via!

Sapone di Marsiglia

Anche il sapone di Marsiglia è un trucco che, oltre a dare un ottimo risultato in termini di pulizia, lascia anche il suo fantastico odore.

Conoscerete sicuramente tanto questo prodotto usato fin dai tempi antichi, quindi perché non sfruttarlo in caso di fughe annerite?

Grattugiate 2 cucchiai di sapone di Marsiglia, uniteli a qualche goccia d’acqua calda fino ad ottenere un composto omogeneo e mettete su uno spazzolino per strofinare le fughe.

In poco tempo il pavimento tornerà come nuovo!

Acido citrico

È l’acido citrico l’ultimo ingrediente che vedremo insieme per sbiancare le fughe dei pavimenti in poco tempo!

Risulta sempre una buona scelta quando si devono affrontare superfici particolarmente sporche, dunque vediamo subito come usarlo!

Sciogliete 150 grammi di prodotto in 1 litro d’acqua e trasferite tutto all’interno di un flacone spray.

Spruzzate il composto su tutte le fughe e lasciate agire per 20 minuti, poi strofinate con uno spazzolino e risciacquate…addio macchie!

Avvertenze

È necessario provare i rimedi descritti prima in angoli non visibili; inoltre è importante fare attenzione a non strofinare anche sulle piastrelle.