Come scegliere il fondotinta giusto per la propria pelle?

53

 

Trovare il fondotinta adatto alle nostre esigenze, può essere un’impresa davvero ardua  ed è raro non smarrire la rotta nell’infinito mare di tonalità e texture in cui si incappa in questa fantomatica ricerca.

Il primo passo è capire a quale sottotono appartiene la nostra pelle:

Il sottotono giallo/warm (in alcune case cosmetiche come la MAC, il sottotono caldo è il cool mentre la “w” sta per freddo): è il più comune, tipico delle carnagioni medio-scure.
Il sottotono rosa/cool: appartiene agli incarnati pallidi, tipico delle nordiche.
Il sottotono neutral: è il più versatile, chi ha questo sottotono sta bene sia con i toni caldi che freddi.

Come individuare il sottotono della pelle

Per svelare l’enigma del vostro sottotono ci sono alcuni piccoli trucchi. Guardate alla luce naturale del sole, i vostri polsi: se le vene tendono al verde molto probabilmente si tratta di un sottotono giallo, viceversa le vene turchine indicano un sottotono freddo.

La comprensione del sottotono è determinante non soltanto nella scelta del fondo, ma anche per tutto il make up: dal blush, agli ombretti, alle ciprie o rossetti, e persino nella scelta di accessori e vestiti. Di fatti i colori tendenti al vostro sottotono vi doneranno maggiormente, rispetto a quello sbagliato, così è facile che l’oro bianco o l’argento sia più indicato per chi ha il sottotono freddo. Provate quindi a indossare un paio di orecchini d’argento e un paio d’oro tradizionale, noterete subito la differenza.

Ma se ancora non siete certe di quale sia il vostro sottotono, l’unico modo per scoprirlo con certezza è quello di provare sulla pelle un fondotinta con entrambe le tonalità, quella che si mimetizzerà meglio con il vostro incarnato, sarà il vostro sottotono.

Una volta determinato il sottotono, occorre scegliere il colore adatto. Non acquistate mai un colore più scuro della vostra pelle, ma anzi optate per una colorazione del tutto simile alla vostra o al massimo leggermente più chiara. In questo modo eviterete l’effetto mascherone, assolutamente antiestetico.

La scelta del fondotinta in base alla pelle

Importantissimo, inoltre, scegliere il fondotinta più adatto al proprio tipo di pelle.

Se possedete una pelle normale e senza imperfezioni potrete usare qualsiasi fondo, da quello liquido a quello compatto.

Per la pelle mista, sono indicati i fondi compatti o minerali, in modo da opacizzare le zone con più sebo, è possibile usare anche un fondo liquido d’inverno purché sia molto leggero ed oil free.

Per la pelle grassa la scelta migliore è il fondotinta minerale, magari arricchito con caolino, se le imperfezioni sono tante e visibili allora è più indicato un compatto non comodogenico.

La pelle secca invece ha bisogno di un fondo molto idratante, i liquidi sono la scelta più azzeccata.

Di qualsiasi tipo sia la vostra pelle, e qualunque fondo usiate è opportuno comunque stendere prima una buona base idratante.

Come stendere il fondotinta

Per stendere il fondo esistono molte soluzioni a seconda della sua texture:

  • un pennello piatto da fondotinta è perfetto per le consistenze liquide;
  • i kabuki, pennelli più grossi e folti, sono ideali per i fondi minerali e più in generale in polvere;
  • la spugnetta in lattice è sicuramente la scelta più pratica per i compatti o in mousse.

Per finire potete scegliere se utilizzare un fondo luminoso o in alternativa matt. A guidarvi in questa scelta c’è sicuramente il vostro gusto personale, ma generalmente un fondo riflettente è più indicato per l’estate, se magari ci si è abbronzate. Nelle stagioni fredde è meglio utilizzare un fondo matt opacizzante, ne ricaverete un incarnato il più naturale possibile.