Come non far puzzare il bucato dopo il lavaggio in lavatrice?

535877
bucato-che-puzza

Le faccende di casa molto spesso possono essere un po’ noiose, soprattutto quando non otteniamo i risultati che speriamo!

Avere un bucato sempre perfetto è una necessita di noi tutte. Ed è una bellissima sensazione trovare nei nostri armadi capi freschi, puliti e profumati!

Ma quante volte vi sarà capitato che il bucato puzzi anche dopo il lavaggio in lavatrice? Beh, è una circostanza molto comune, soprattutto se si commettono alcuni piccoli errori.

Ma non temete! Oggi vogliamo darvi tutti i consigli per non far puzzare il bucato dopo averlo lavato!

N.B. Leggete bene le etichette dei vostri vestiti prima di lavarli e seguite sempre le indicazioni dettate dal produttore sulla manutenzione della lavatrice!

Lavalo quanto prima

È vero che ognuno di noi ha i propri impegni, ma quando possibile è opportuno non lasciare che la biancheria resti sporca per lungo tempo.

Primo, è soprattutto una questione di igiene, favorendo una certa proliferazione batterica. Inoltre più tempo passa, più il bucato sarà “puzzolente” quando lo inseriremo in lavatrice!

Perciò, lavare il bucato quanto prima può essere un valido aiuto!

Attenzione al cestello

Un consiglio che ci viene dato spesso ma che dimentichiamo è quello di non riempire troppo il cestello della lavatrice.

Quando si è in una famiglia numerosa o si ha poco tempo, si preferisce ottimizzare il lavaggio, riempiendo il cestello anche oltre l’opportuna capienza.

Questo è un piccolo errore che porterà a grossi cattivi odori. Così facendo, i capi non verranno lavati per bene e il detersivo non penetrerà in tutte le fibre, non igienizzando né pulendo completamente.

Perciò caricatelo di meno: noterete la differenza!

Non mettere troppo detersivo

Molto spesso abbondiamo un po’ con il detersivo per la lavatrice, credendo che così laveremo meglio il bucato o che profumerà di più!

Niente di più sbagliato! Infatti se inseriamo nel cassetto della lavatrice del detersivo di troppo, il nostro bucato puzzerà per davvero. Perciò non mettete troppo detersivo in lavatrice!

Nonostante le centrifughe e i risciacqui, rimarranno tracce di detersivo che sono spesso la causa anche dei cattivi odori in lavatrice. Inoltre potrebbe esserci la possibilità di sentire al tatto una fibra quasi “schiumosa”, non completamente risciacquata.

Noi consigliamo di utilizzare sempre un detersivo ecologico, nel pieno rispetto della vostra salute e dell’ambiente. Seguite le indicazione per inserire la giusta quantità ad ogni lavaggio.

No ai lavaggi brevi

Un consiglio molto utile per far sì che che il bucato puzzi dopo il lavaggio in lavatrice è quello di evitare lavaggi brevi, quando ovviamente ciò sia possibile.

Un lavaggio breve non sempre favorisce un lavaggio ottimale, quindi le fibre non sono “sgrassate” e lavate completamente e c’è maggiore possibilità che puzzino comunque, anche dopo averle lavate.

Temperature basse

Sembra inoltre che mantenere temperature più basse faccia si che il nostro bucato risulti più profumato.

Naturalmente, la biancheria intima o vestiti da igienizzare vanno lavati con alte temperature per eliminare ogni traccia di sporco o batteri.

Ma se ci teniamo su una temperatura media di 40° aiuteremo il nostro bucato ad essere pulito e profumato.

Stendi subito

Non dimentichiamoci che il bucato va subito tolto dal cestello della lavatrice e va steso all’aria aperta.

Questo piccolo accorgimento ci permette anche di stendere in panni in modo da non stirarli. Se restano troppo tempo nel cestello, l’umidità favorita dal lavaggio resta inevitabilmente tra le fibre, generando quell’odore insopportabile.

Facciamo prendere aria ai nostri vestiti! E lasciamo che siano completamente asciutti, prima di riporli nell’armadio, altrimenti tanta fatica sprecata!

Usa il bicarbonato

Per eliminare i cattivi odori dal bucato, non possiamo non servirci di un po’ di bicarbonato ad ogni lavaggio. Il bicarbonato è un prodotto economico e utile a risolvere piccole problematiche casalinghe.

Basta mezza tazza ad ogni lavaggio. Ha proprietà anti-odore, aiuta a smacchiare il bucato e ne favorisce il bianco naturale.

Pulisci la lavatrice!

Magari siamo state attente, abbiamo seguito questi consigli alla lettera, ma il bucato continua a puzzare! Quando ciò accade, è colpa della lavatrice!

Occorre perciò pulirla, per liberarla dal calcare e dal residuo di sporco e detersivo. Periodicamente, fate un lavaggio a vuoto ad alte temperature per rendere la lavatrice come nuova!

Ma come farlo con metodi casalinghi e naturali? Sicuramente una mano ce la dà l’acido citrico!

Questo composto derivante dagli agrumi ha proprietà anti-calcare, detergenti e brillantanti, utili anche in lavastoviglie.

Sciogliamone 150 gr in 1 litro di acqua calda. Poi versiamolo tutto nel cestello della lavatrice. Possiamo anche versare il liquido su un asciugamano e fare il lavaggio per prolungare l’azione.

In alternativa, potete usare anche dell’aceto. Potete scegliere quello bianco o dell’aceto di mele, più delicato.

Sia l’aceto che l’acido citrico hanno anche proprietà ammorbidenti. Potete usarli per il bucato risparmiando ed evitando detersivi chimici!

Avvertenze

Ricordiamo di leggere bene le etichette dei vestiti per non rovinarli durante il lavaggio. Seguire anche le indicazioni di produzione della lavatrice per una corretta pulizia. Se la lavatrice ha un guasto consigliate sempre prima un tecnico.

Giuliana Mele
Laureata in Lingue, Lettere e Culture comparate presso l’Università degli studi di Napoli “L’Orientale”. Con la danza nel cuore e nell’anima, resto affascinata da ogni forma d’arte. Divoratrice di libri e musica e da sempre appassionata di benessere, cosmetica bio e rimedi naturali.