Come togliere le Macchie d’acqua e gli Aloni dall’acciaio con questi Rimedi naturali ed economici

209
macchie-acqua-acciaio

Quante volte vi è capitato di notare delle macchie di acqua sulle superfici di acciaio che non vanno via semplicemente pulendole? Immagino, spesso!

Queste macchie sono dovute ai depositi di calcare che si fissano sull’acciaio quando viene esposto all’acqua, causandone la sua opacizzazione o alcuni aloni bianchi.

Per fortuna, però, non dovete temere perché oggi vedremo insieme alcuni trucchetti casalinghi e naturali in grado di togliere le macchie di acqua dall’acciaio e renderlo brillante come se fosse nuovo!

Aceto

Il primo ingrediente che vi proponiamo è il tanto noto aceto, il quale vanta un potere anticalcare naturale, in grado di rimuovere le macchie di acqua dall’acciaio e lucidarlo a fondo. Tutto ciò che dovrete fare, quindi, è versare mezzo bicchiere d’aceto in un secchio contenente acqua calda e immergere, poi, una spugnetta all’’interno della soluzione così ottenuta.

Strizzate la spugnetta e strofinate sulla superficie di acciaio da pulire con il lato non abrasivo. Infine, risciacquate e asciugate benissimo con un panno in microfibra che trattiene l’acqua e non lascerà le goccioline. In alternativa, potete anche mettere direttamente due cucchiaini d’aceto direttamente sulla spugnetta e passarla, poi, sull’acciaio più volte fino a rimuovere la macchia d’acqua.

N.B. Non usate questo metodo su superfici di marmo o pietra naturale.

Acido citrico

Simile all’aceto, ma più efficace, è l’acido citrico, il quale svolge proprio un’azione “mangia-calcare”. Non a caso, infatti, è utilizzato anche per pulire a fondo la lavastoviglie e la lavatrice.

Versate, quindi, 150 gr di acido citrico in 1 litro d’acqua demineralizzata e mescolate fino a farlo sciogliere del tutto. Dopodiché, travasate la soluzione così ottenuta in un flacone spray e vaporizzatela sull’acciaio macchiato d’acqua.

A questo punto, lasciate agire per qualche minuto, poi, passate un panno in microfibra per eliminare l’eccesso: addio macchie di acqua!

Bicarbonato

Dopo l’aceto e l’acido citrico, non potevamo non menzionare il bicarbonato di sodio, molto efficace in quanto possiede proprietà pulenti, smacchianti e anticalcare.

Vi basterà, quindi, mescolare 4 cucchiai di bicarbonato con acqua a filo fino ad ottenere ad ottenere una sorta di composto pastoso, non troppo denso per evitare che i granelli possano graffiare la superficie di acciaio.

Dopodiché, applicate la pasta direttamente sul lato non abrasivo della spugnetta e passatela sull’acciaio da pulire. Infine, risciacquate e asciugate accuratamente!

Spugnetta di limone

Se c’è un agrume in grado di essere un nostro alleato nella pulizia domestica ecologica, questo è sicuramente il limone, il quale è in grado di rimuovere il calcare e sgrassare e lucidare le svariate superfici. Inoltre, ha anche un profumo inebriante in grado di portare una ventata di freschezza e pulizia negli ambienti domestici!

Prendete, quindi, un limone e tagliatelo a metà. Dopodiché, passate la metà sull’acciaio macchiato come se fosse una spugnetta e vedrete che le macchie scompariranno in un batter d’occhio!

Per un effetto più efficace, potrete anche intingere appena la spugnetta di limone nel sale fino a creare un sottile strato bianco. Quindi, aspettate un po’ per far sì che il sale si ammorbidisca a contatto con il limone, scuotete bene il limone per eliminare l’eccesso di sale e passatelo sulla superficie.

N.B Vi consigliamo di utilizzare il sale fino ed evitare quello grosso perché potrebbe essere molto abrasivo e potrebbe graffiare le superfici. Inoltre, è consigliabile scuotere sempre la spugna prima dell’utilizzo così da rimuovere il sale in eccesso.

Detergente fai da te

E che ne dite, invece, di realizzare un detergente naturale fai da te in grado di venire in nostro soccorso per rimuovere velocemente le macchie di acqua da tutte le superfici in acciaio, grazie alla combinazione delle proprietà di più ingredienti? Munitevi, quindi, di:

  • 150 grammi di acido citrico
  • 1 litro d’acqua
  • 1 bicchiere di aceto bianco d’alcol
  • Succo di 2 limoni

Iniziate con lo sciogliere l’acido citrico nell’acqua e, al contempo, filtrate il succo di due limoni. Quindi, versate il succo di limone in una ciotola contenente l’aceto bianco e aggiungete anche la miscela di acido citrico.

A questo punto, trasferite il tutto all’interno di un flacone spray e…il vostro detergente è pronto per l’uso. Vi basterà spruzzare la miscela sulla spugna e passarla sulla superficie in acciaio. Lasciate agire per qualche minuto, poi strofinate il tutto con una spugna e risciacquate con acqua calda.

Infine, asciugate per bene in modo da non lasciare delle gocce in eccesso e il gioco è fatto!

Come prevenire il calcare

Una volta visto come rimuovere le macchie di acqua dal vostro acciaio, vediamo insieme alcuni accorgimenti da seguire per prevenire la loro formazione.

Innanzitutto, vi suggeriamo di lavare e asciugare l’acciaio in maniera regolare, dopo ogni uso, così da rimuovere subito gli schizzi d’acqua che tendono a restare attaccati. A lungo andare, infatti, queste macchie di acqua tendono a diventare difficili da rimuovere.

Una volta, poi, risciacquato il tutto, procedete con un’asciugatura accurata. Ricordatevi, infatti, che la causa principale che comporta la formazione del calcare è l’eccessiva presenza di umidità.

Avvertenze

Vi ricordiamo di avere sempre un approccio delicato e provare sempre questi rimedi su un angolo nascosto della superficie per essere certe che non crei danni. Non utilizzateli mai sulle superfici di marmo, perché potrebbe corroderli a causa dell’acidità.

Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.