Basta questo Trucchetto per non avere la Puzza d’Uovo sulle Stoviglie!

115
puzza-uovo-stoviglie-limone

Quante volte vi è capitato di sentire uno spiacevole odore di uova sulle stoviglie anche dopo averle lavate accuratamente? A volte può capitare anche dopo un lungo lavaggio in lavastoviglie.

La puzza d’uovo, infatti, così come quella di frittura, sono tra le più difficili da rimuovere in quanto tendono ad impregnarsi.

Ma per fortuna, oggi vedremo insieme alcuni ingredienti casalinghi e naturali in grado di togliere la puzza d’uovo sulle stoviglie in maniera facile e veloce!

Prima di iniziare

Prima ancora di procedere con il lavaggio delle stoviglie con gli ingredienti che vi indicheremo, è bene sempre togliere le tracce rimanenti d’uovo o di altri alimenti, risciacquando le stoviglie sotto il getto di acqua fredda.

Vi raccomandiamo di non utilizzare acqua calda, in quanto potrebbe fissare ulteriormente il cattivo odore e renderlo ancora più difficile da eliminare.

A questo punto, riempite la vaschetta del lavello con acqua fredda e non vi resta che aggiungere gli ingredienti naturali dalla funzione anti-odore che ora vedremo!

Aceto

Il primo rimedio che vogliamo proporvi consiste nell’utilizzare l’aceto, noto a partire dalle nostre nonne per la sua proprietà pulente, sgrassante e antiodore.

Tutto ciò che dovrete fare, quindi, è mettere un bicchiere di aceto nella vaschetta del lavello contenente acqua fredda e lasciare in ammollo le stoviglie per almeno 5 minuti. A questo punto, procedete con il lavaggio e risciacquate. Il cattivo odore sarà solo un brutto ricordo!

In alternativa al metodo visto, potete anche mescolare parti uguali di aceto e acqua, travasare il tutto in un flacone con spray e vaporizzare la miscela così ottenuta direttamente sulle stoviglie prima di procedere con il lavaggio.

In Lavastoviglie: Possiamo mettere una tazzina da caffè di aceto bianco di alcol nello scomparto della lavastoviglie. Ciò aiuterà sia a rendere le stoviglie brillanti sia a togliere i cattivi odori.

Ah dimenicavo... se ti piacciono questi rimedi puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP! Ecco come fare.. ti aspetto!

N.B Sembra essere lungo il dibattito secondo il quale l’aceto potrebbe avere un effetto inquinante per l’ambiente. Proprio per questo, molte persone preferiscono l’acido citrico. In ogni caso, è sempre da preferire rispetto ai detersivi disponibili in commercio.

Limone

Il limone, si sa, è un agrume dalle mille proprietà e dal profumo inebriante! Inoltre, svolge anche un’azione pulente, sgrassante e anticalcare molto efficace. Non a caso, infatti, viene utilizzata per rimuovere il calcare nella lavatrice e nella lavastoviglie!

Per usarlo per togliere la puzza di uovo dai piatti, vi basterà versare un bicchiere di succo filtrato di limone nella vaschetta del lavello e mettere in ammollo le stoviglie.

Dopodiché, procedete con il lavaggio delle stoviglie e usate la scorza di limone come se fosse una spugnetta: la puzza di uova sarà solo un brutto ricordo!

Per un effetto ancora più efficace, potete anche riempire una pentola d’acqua e aggiungere al suo interno la buccia di limone e qualche foglia di alloro. Portate, poi, ad ebollizione e, infine, utilizzate questa miscela per l’ultimo risciacquo delle vostre stoviglie che presentano l’odore di uova.

In Lavastoviglie: Per prevenire i cattivi odori anche in lavastoviglie, provate a mettere mezzo limone all’interno del cestello. Sarà un ottimo rimedio naturale per profumare i piatti ed aiutare a sgrassarli!

Bicarbonato

Dopo l’aceto e il limone, come poteva mancare il bicarbonato? Anche questo ingrediente, infatti, ha la capacità di assorbire e neutralizzare i cattivi odori. Per questa sua funzione, infatti, lo si può utilizzare anche per eliminare la puzza che spesso troviamo nel frigorifero.

Aggiungete, quindi, due cucchiai abbondanti di bicarbonato di sodio nella vaschetta del lavello e mettete in ammollo le vostre stoviglie. Ovviamente, accertatevi sempre che si sciolga bene, in quanto la leggera azione abrasiva del bicarbonato potrebbe graffiare le stoviglie più delicate. Infine, procedete con il risciacquo e il gioco è fatto!

Acido citrico

In alternativa all’aceto, potete anche utilizzare l’acido citrico, un composto derivante dagli agrumi il quale svolge una forte azione pulente, antiodore e brillantante sulle stoviglie.

Fate sciogliere, quindi, 150 grammi di acido citrico in un litro d’acqua e versate un bicchiere di questo composto nella vaschetta del lavello contenente acqua fredda. Mettete in ammollo, poi, le stoviglie e addio puzza!

In Lavastoviglie la soluzione di acido citrico in acqua può fungere sia da brillantante che da curalavastoviglie.

Detersivo per piatti fai da te

Infine, vediamo insieme come realizzare un detersivo per piatti fai da te, usando solo ingredienti naturali e casalinghi dalla funzione antiodore e sgrassante! Tutto ciò che vi occorre è:

  • 3 limoni
  • 300 ml di acqua
  • 200 ml di aceto (bianco o di mele)
  • 200 grammi di sale da cucina
  • 50 grammi di sapone di Marsiglia (facoltativo)

Tagliate, quindi, i limoni in pezzettini piccoli, privateli dei semi e poneteli in una ciotola. Dopodiché, aggiungete il sale e l’acqua e mescolate. Utilizzate, poi, il mixer e frullate il tutto fino ad ottenere un composto abbastanza omogeneo.

A questo punto, trasferite il composto così ottenuto nel pentolino, aggiungete l’aceto, mescolate un altro po’ e accendete il fuoco, che non dovrà essere alto.

Mescolate di tanto in tanto, e, una volta raffreddato, trasferite il composto in una vecchia bottiglia da riciclare. E ora non vi resta che versare un po’ di questo detersivo nella vaschetta del lavello e mettere in ammollo le vostre stoviglie: della puzza di uovo non ci sarà più traccia!

Avvertenze

Sebbene gli ingredienti proposti siano innocui, in caso di stoviglie delicate, accertatevi sempre che non le danneggino.

Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.