Come togliere la salsedine dai vestiti con metodi naturali?

158
macchie-salsedine

Siete appena tornate da una giornata di mare e avete notato sui vostri capi degli aloni o delle strisce bianche. Quante volte vi è successo?

In realtà, queste macchie sono lasciate dalla salsedine, ovvero i sali contenuti nell’acqua del mare, i quali tendono a seccare la pelle, i capelli e a formare questi aloni di colore biancastro sui tessuti.

Per fortuna, però, è possibile rimuoverla in maniera facile e veloce. Vediamo insieme in che modo!

Prima di iniziare

Purtroppo, la salsedine, una volta asciutta lascia aloni biancastri che danno l’impressione che il vostro capo si sia scolorito. Perciò, innanzitutto, vi consigliamo di mettere subito in ammollo i capi non appena tornate a casa dal mare.

Le macchie superficiali, infatti, vanno via semplicemente con un risciacquo veloce con l’acqua e sapone. Se, però, non avete possibilità di risciacquare subito il capo, non dovete temere!

Sebbene, infatti, la salsedine potrebbe essere più difficile da rimuovere, esistono i vecchi rimedi della nonna che funzionano sempre! Vediamo, quindi, insieme come fare!

Mettere in ammollo

Il primo step per eliminare le macchie di salsedine consiste nel mettere i vostri costumi, parei, teli da mare, magliette, pantaloncini, o tutti gli altri capi, in una bacinella contenente acqua tiepida.

Aggiungete, poi, qualche scaglia di sapone di Marsiglia e lasciate in ammollo per qualche ora. In alternativa al sapone di Marsiglia, potete anche utilizzare altri saponi o detersivi neutri, come per esempio il sapone giallo.

Risciacquo

A questo punto, sfregate i capi cercando di rimuovere le macchie superficiali e risciacquateli, mettendoli in ammollo in una bacinella contenente acqua fredda senza aggiungere alcun detersivo.

In questo modo, infatti, evitate di rovinare i colori dei tessuti. Infine, risciacquate accuratamente.

In caso di macchie più ostinate

Se le macchie sui vostri capi sembrano essere più ostinate e difficili da rimuovere, ecco cosa fare.

Effettuate un ulteriore lavaggio a mano e lasciate i capi in ammollo per 3 ore in una bacinella contenente acqua e aceto bianco. Vi raccomandiamo di utilizzare 3 cucchiai di aceto per ogni litro di acqua.

L’aceto, infatti, ha il potere di ravvivare i colori ed evitare lo sbiadimento dei tessuti dovuti all’azione del sole e alla salsedine. Inoltre, aiuta anche a rimuovere l’eccesso di detersivo.

Una volta passate le tre ore, potete procedere con il consueto lavaggio a mano o in lavatrice a bassa temperatura.

Asciugatura

Avete lavato e risciacquato i vostri capi? Ora non vi resta che lasciarli asciugare e il gioco è fatto!

È bene far asciugare i capi al rovescio, così da non esporre direttamente la parte esterna e di stenderli sempre in una zona all’ombra, lontano dai raggi solari delle ore più calde, ovvero dalle 12 alle 16.

Inoltre, è consigliabile non lasciarli troppo al sole per evitare che si secchino troppo.

Come prevenire le macchie di salsedine

Per quanto le macchie di salsedine possano risultare inevitabili, in realtà ci sono alcuni accorgimenti che potete seguire per cercare di prevenirle.

Quando siete in spiaggia, vi consigliamo di risciacquarvi sempre dopo aver fatto il bagno, così da rimuovere la salsedine dalla pelle e dal costume all’istante.

Inoltre, come già detto in precedenza, è sempre meglio risciacquare tutti i capi da mare appena tornate a casa e di non aspettare molto, così da non far fissare le macchie di salsedine nei tessuti.

Altri consigli per la spiaggia

Se non vedete l’ora di andare al mare e di ricevere altri consigli sull’argomento, ecco cosa potrà interessarvi:

Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.