Per pulire Tutta la Casa non servono Detersivi ma basta questo tipo di Aceto!

1760
aceto-bianco-alcol-casa

L’aceto bianco di alcol è una soluzione di acqua e acido acetico, la quale ha proprietà sgrassanti, pulenti, smacchianti e anticalcare, ed è, quindi, un ottimo alleato per la pulizia domestica ecologica.

Inoltre, è un prodotto molto economico che potete trovare facilmente nei supermercati o nei negozi biologici.

Per questo, oggi vedremo insieme come usare l’aceto bianco di alcol in casa per risolvere vari problemi di pulizia!

Per disincrostare

Innanzitutto, questo prodotto può essere utilizzato per disincrostare varie superfici oppure pentole e padelle che presentano macchie di bruciato.

Tutto ciò che dovrete fare, quindi, è riempire una pentola con circa 2 cm di aceto di alcol e metterla, poi, sul fuoco per 5 minuti. A questo punto, lasciate che l’aceto ammorbidisca le incrostazioni e che si raffreddi, dopodiché strofinate con una spugnetta. Le vostre padelle e pentole torneranno come nuove!

In caso, invece, di stoviglie incrostate, vi basterà mescolare aceto e sale grosso e applicare il composto così ottenuto su una spugnetta che poi passerete direttamente sulle stoviglie.

Per lucidare l’acciaio

Come già detto, l’aceto agisce anche come un anti-calcare e lucidante naturale, ed è in grado, quindi, di rendere brillante l’acciaio della cucina e non solo.

Aggiungete, quindi, po’ di aceto bianco di alcol su un panno in microfibra umido e passatelo sull’acciaio, effettuando movimenti circolari. Infine, risciacquate con cura.

In caso di piano cottura molto sporco, vi consigliamo, invece di creare una soluzione mescolando 200 ml d’aceto bianco di alcoldue cucchiai di succo di limone e un bicchierino d’acqua.

Versate, quindi, tutto in un contenitore spray, vaporizzate la miscela su tutta la superficie del piano cottura e passate sopra una spugna non abrasiva (in caso di incrostazione strofinate più volte). Infine, risciacquate e voilà: l’acciaio della vostra cucina sarà pulito e lucente come non mai!

Come se non bastasse, l’azione dell’aceto aiuterà anche a rimuovere la puzza di fritto o di pesce!

Per eliminare i cattivi odori in casa

L’aceto bianco di alcol vanta anche la proprietà di neutralizzare i cattivi odori e, quindi, può essere davvero una manna dal cielo per eliminare la puzza dai nostri ambienti domestici o dalle superfici.

Innanzitutto, potete utilizzarlo come detergente in grado di pulire varie superfici (come il tavolo) e al contempo di eliminare così i cattivi odori.

Riempite, quindi, uno spruzzino con aceto bianco di alcol e un po’ di acqua e vaporizzate, poi, la miscela sulle varie superfici da pulire e deodorare. Se, però, non avete voglia di stare lì a lavare tutto e volete un rimedio più veloce e immediato, provate a versare l’aceto bianco in una ciotola.

Lasciate, poi, la ciotola su un calorifero (se possibile) e lasciate agire. L’aceto evaporerà e assorbirà tutti i cattivi odori.

Per pulire il bagno

Il bagno, per sua stessa natura, tende a presentare spesso macchie, calcare o cattivi odori. Ma anche in questo caso, l’aceto bianco di alcol potrà venire in vostro soccorso!

Tutto ciò che dovrete fare è versare 200 ml di aceto in un flacone spray, vaporizzarlo sulle superfici di ceramica da pulire e lasciare agire per circa 10 minuti.  Dopodiché risciacquate abbondantemente e noterete che il suo effetto deodorante e anticalcare avrà reso le ceramiche subito più pulite, bianche e profumate!

Per rendere ancora più profumata la vostra soluzione, potete aggiungere alcune gocce di olio essenziale che più preferite. In caso, invece, vogliate pulire i rubinetti e il soffione, allora vi conviene creare una miscela composta per metà da acqua e per metà da aceto e vaporizzarla sulle superfici interessate. Lasciate agire per circa 10 minuti e risciacquate.

Il vostro bagno sarà completamente pulito senza aver utilizzato alcun detersivo!

Per il bucato

L’aceto bianco di alcol è molto efficace anche se utilizzato per lavare e sbiancare i vostri capi. Inoltre, agisce anche da ammorbidente naturale!

Aggiungete, quindi, una tazzina d’aceto bianco nella vaschetta dell’ammorbidente e anche 6/7 gocce d’olio essenziale a vostro piacimento per non rinunciare al buon profumo sui panni e avviate, poi, il ciclo di lavaggio in lavatrice.

In caso di lavaggio a mano, invece, vi basterà aggiungere mezza tazza di prodotto nella bacinella e vedrete che il vostro bucato sarà candido come non mai!

Ma le belle notizie non sono finite qui, in quanto questo ingrediente è in grado anche di ravvivare i colori dei vestiti ed evitare, quindi, che sbiadiscano. Immergete, quindi, il capo colorato in una bacinella piena d’acqua in cui è stato diluito un bicchiere di aceto bianco e lasciate agire. Dopodiché, procedete col normale lavaggio.

Per decalcificare la lavatrice

Le proprietà anticalcare dell’aceto, infine, possono essere efficaci anche per contrastare la formazione di calcare nella lavatrice. Versate, quindi, un litro di aceto bianco nel cassettino per il detersivo e attivate un lavaggio a vuoto, a ciclo breve, a 30 gradi.

Oltre a rimuovere il calcare, l’aceto, aiuterà anche ad eliminare i cattivi odori in lavatrice!

N.B.  Ricordiamo che l’aceto, anche se è assai adoperato per le pulizie in casa, è stato oggetto di dibattito circa il suo impatto sull’ambiente se usato negli scarichi. Per questo, spesso si tende a prediligere l’acido citrico.

Avvertenze

Sembra essere lungo il dibattito secondo il quale l’aceto potrebbe avere un effetto inquinante per l’ambiente. Proprio per questo, molte persone preferiscono utilizzare l’acido citrico. In ogni caso, è sempre da preferire rispetto ai detersivi disponibili in commercio.

Prima di utilizzarlo in casa, assicuratevi che le vostre superfici lo possano tollerare. Non usatelo mai sulle superfici di marmo o di pietra naturale perché potrebbe corroderle.

Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.