Come approfittare della Pioggia per pulire il Balcone

61
pulire-balcone-pioggia

La pioggia, nella maggior parte dei casi, viene vista sempre come un grosso intoppo che si presenta proprio nei momenti meno opportuni!

Pensiamo a quando abbiamo appena steso il bucato, passo circa dieci minuti ed ecco che iniziamo a vedere le goccioline d’acqua venire giù.

Sebbene sia tante volte un disagio, la pioggia può essere sfruttata anche a nostro vantaggio. In che modo? Per pulire il balcone ad esempio! Scopriamo insieme come approfittarne!

Procedimento

Vi starete sicuramente chiedendo in che modo la pioggia può rendersi molto utile e far tornare il balcone come nuovo!

Ebbene, questo metodo viene chiamato comunemente “metodo della pioggia” in quanto l’acqua piovana funge da elemento principale per permettere la pulizia del pavimento.

Naturalmente bisognerebbe approfittarne nel momento in cui la pioggia non è piena di fango.

Tutto quello che dovete fare è spargere del bicarbonato sul pavimento e fare una prima passata con la scopa per il balcone in modo da togliere via tutte le macchie. Ecco anche un video del procedimento:

Successivamente passate un panno in microfibra inumidito e strizzato per lavare e asciugare a terra. Se le temperature lo permettono, potete anche far asciugare all’aria.

Alternativa con l’aceto

Questo metodo è ottimo anche con l’aceto, soprattutto se il pavimento del balcone è in gres o in cotto.

Tali materiali, sotto l’effetto pulente dell’aceto, risulteranno lucidi e puliti in un batter d’occhio, scopriamo come fare!

Ah dimenicavo... se ti piacciono questi rimedi puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP! Ecco come fare.. ti aspetto!

Riempite un bicchiere d’aceto e distribuitelo lungo tutto il pavimento, successivamente passate sempre prima la scopa e poi la pezza per asciugare l’acqua.

Prima della pioggia

Approfittare della poggia quando è già piovuto è una buona mossa per non doversi mettere con il secchio e svolgere tutta la pulizia senza troppa fatica.

Tuttavia, se avete controllato il meteo e avete visto che verrà a piovere, potete predisporre il balcone al lavaggio facendo una sorta di “danza della pioggia”.

Dovrete mettere, a scelta e in base al pavimento, dell’aceto o del bicarbonato, ricordate di andare soprattutto lungo le fughe.

Aspettate la pioggia e, quando sarà finita, procedete con la spazzola e poi con il panno per asciugare tutto!

Il balcone non sarà mai stato così pulito!

Non dimenticare il resto

Se parliamo soltanto di pavimento, il balcone risulterà pulito, ma non è l’unica zona di cui prendersi cura!

Bisogna tener presente anche le ringhiere, il davanzale del balcone, gli infissi, eventuali mensole o scaffali vari.

Una volta che state provvedendo alla pulizia del balcone, proseguite riempiendo un secchio o una bacinella con acqua calda e 2 cucchiai di scaglie di sapone di Marsiglia.

Immergete un panno in microfibra nella soluzione, strizzatelo e passatelo su tutto quello che bisogna pulire, partendo dai vasi delle piante fino alle corde dove si stendono i panni.

Se trovate qualche macchia ostinata, è bene toglierla strofinando una spugnetta sulle zone interessate, sempre usando delle scaglie di sapone poiché questo è delicato e non danneggia le superfici.

Per i vetri sporchi, invece usate un panno in microfibra imbevuto d’aceto per togliere le macchie, poi risciacquate e asciugate subito dopo con uno straccio in cotone ben pulito!

Così facendo tutto tornerà come nuovo e profumato!

Avvertenze

Consigliamo ancora una volta di scegliere bene il rimedio da spargere sulle piastrelle. Se avete il balcone in marmo, sarà più indicato il bicarbonato. Per altre tipologie come cotto, gres, ceramica è meglio il sapone di Marsiglia o il bicarbonato.