Come usare il sale in lavatrice?

12811
sale-in-lavatrice

Può capitare che, durante la giornata, un bucato non riesca come speriamo! Ciò può dipendere da una miriade di fattori, che rendono i nostri vestiti duri o maleodoranti!

Sappiamo che per mantenere “viva” e funzionante la nostra lavatrice dobbiamo prendercene cura, sia durante i lavaggi sia quando non è in funzione.

Vi sono una serie di metodi casalinghi utilissimi in lavatrice, che non inquinano l’ambiente e che possono darci tantissime soddisfazioni con il bucato!

Oggi parleremo di come usare il sale in lavatrice nel modo giusto e per un bucato perfetto!

N.B. Prima di usare i metodi indicati, assicuratevi di poter utilizzare il prodotto nella vostra lavatrice seguendo le indicazioni di produzione.

Per i lavaggi a vuoto

Del semplicissimo sale da cucina ci permettere di effettuare degli efficaci lavaggi a vuoto nella nostra lavatrice.

In prima istanza dobbiamo dire che il sale diminuisce la “durezza dell’acqua” responsabile della formazione del calcare, grandissimo nemico di ogni elettrodomestico.

Tali proprietà ci permettono di proteggere la lavatrice da accumulo di calcare, che potrebbe rovinarne il funzionamento. In più il sale grosso assorbe l’umidità, responsabile della formazione di muffe e cattivi odori.

Per il lavaggio a vuoto, inserite 1 chilo di sale grosso direttamente nel cestello della lavatrice. Fate un lavaggio ad alte temperature per scioglierlo completamente.

Anticalcare per lavatrice

Se volete un anticalcare per la lavatrice fai da te e ancora più potente, potete crearlo in modo molto semplice con:

  • 2 cucchiai di sale grosso
  • 1 cucchiaio di bicarbonato
  • 1 bicchiere d’acqua (meglio se demineralizzata)

Non c’è problema: potete preparare il tutto sul momento! Vi basterà inserire prima il sale, poi il bicarbonato e infine l’acqua.

Anche in questo caso, attivate un lavaggio ad alte temperature e godetevi la vostra bella e pulita lavatrice!

Per ammorbidire il bucato

Il sale da cucina potrebbe aiutarci anche ad ammorbidire in modo naturale ed ecologico il nostro bucato.

Ancora una volta, agisce sulla durezza dell’acqua, che può essere responsabile di aloni di calcare o di capi duri e non morbidi come ci aspettiamo.

Sia chiaro: il sale non è un ammorbidente naturale, come l’aceto o l’acido citrico, ma ammorbidendo l’acqua potenzia questi prodotti casalinghi.

Vi basterà davvero poco: ad ogni lavaggio, aggiungete un cucchiaio di sale grosso nella vostra lavatrice.

Inoltre, come l’aceto, aiuta a ravvivare i capi colorati.

Per le macchie

Non dimentichiamoci che il sale da cucina è un ottimo prodotto pre-trattante in casi di macchie ostinate.

Macchie di vino

Per esempio, vi sarà utilissimo per eliminare le macchie di vino dai vestiti. Cospargete con del sale fino e lasciate che assorba la macchia.

Dopo un breve periodo di attesa, risciacquate con acqua gassata, per poi passare al solito lavaggio.

Macchie di sudore

Oppure è un ottimo rimedio per eliminare gli aloni e le macchie di sudore sotto le ascelle.

Prendete una bacinella versandoci acqua e aceto bianco, poi immergete il capo da trattare. Dopo una trentina di minuti, trattate le macchie utilizzando una pasta con:

  • 2 cucchiai di sale
  • 2 cucchiai di bicarbonato
  • acqua ossigenata quanto basta

Il sale contribuirà ad eliminare l’alone, combinato con il bicarbonato e l’acqua ossigenata, sbiancanti ecologici e naturali.

Ma non è finita qui! Se avete delle macchie di sudore su capi neri o colorati, per pulirli al meglio senza sbiadirli.

Inumidiamo la zona con un po’ d’acqua, poi cospargiamo del sale e massaggiamo. Lasciamo agire per poi eliminare i residui con uno spazzolino, per poi procedere al normale lavaggio.

Avvertenze

Ricordiamo di seguire attentamente le indicazioni di produzione, prima di procedere con l’utilizzo del sale.

Leggete bene l’etichetta dei vostri vestiti per lavarli nel modo giusto.

Rimedi casalinghi in lavatrice!

Ecco tutti i prodotti casalinghi o rimedi naturali che potete usare in lavatrice:

Giuliana Mele
Laureata in Lingue, Lettere e Culture comparate presso l’Università degli studi di Napoli “L’Orientale”. Con la danza nel cuore e nell’anima, resto affascinata da ogni forma d’arte. Divoratrice di libri e musica e da sempre appassionata di benessere, cosmetica bio e rimedi naturali.