Come curare la congiuntivite in estate

624
congiuntivite

La congiuntivite è un disturbo agli occhi che aumenta in estate a causa di sole e salsedine. Nella stagione estiva siamo molto attenti a proteggere la pelle e ci dimentichiamo degli occhi, costretti così a stress non indifferenti provocati dalla luce del sole, acqua di mare, sabbia e vento.

La congiuntivite è una delle forme più comuni di infiammazione all’occhio. Questa infiammazione riguarda la congiuntiva, ovvero la membrana trasparente che riveste l’interno delle palpebre e la parte visibile dell’occhio a eccezione della cornea.

Perchè il sole peggiora i problemi all’occhio?

Le palpebre e le lacrime sono una prima barriera di difesa nei confronti dell’ambiente esterno. Nonostante ci sia questo filtro, quando apriamo gli occhi in presenza di una forte luce (come il sole), il film lacrimale non riesce a fare da schermo all’occhio dalle radiazioni solari.

Per questo motivo il sole può danneggiare gli occhi e la vista causando la congiuntivite e altre infiammazioni oculari. Nei casi estremi e gravi si possono sviluppare anche cataratta e maculopatie.

Tipologie e sintomi della congiuntivite

La congiuntivite si manifesta con sintomi comuni, la più evidente è l’arrossamento della parte bianca dell’occhio. Altri sintomi sono:

  • prurito
  • sensazione di sabbia e aghetti nell’occhio
  • gonfiore delle palpebre

Questi sintomi sono comuni a tutti i tipi di congiuntivite, anche se ci sono caratteristiche peculiari che ci permettono di distinguere le varie tipologie:

  • allergica: la congiuntivite allergica si caratterizza per l’assenza di secrezione purulenta e per l’intensità del prurito. Questa forma di congiuntivite compare soprattutto in primavera alla presenza di alcuni allergeni diffusi come i pollini. I soggetti colpiti sono coloro che hanno già una predisposizione allergica. Nelle donne questa congiuntivite è spesso legata all’uso di particolari cosmetici
  • batterica: la congiuntivite batterica o infettiva è quella provocata da virus e batteri. Il sintomo più evidente è una secrezione abbondante, densa e di colore giallastro. Questa forma di congiuntivite è evidente soprattutto al mattino e interessa in genere un solo occhio. Prurito e lacrimazione sono scarsi
  • virale: la congiuntivite virale si manifesta con sintomi meno evidenti. La secrezione è scarsa mentre sono abbondanti lacrimazione e intolleranza alla luce. Questa forma si manifesta in presenza di raffreddore e mal di gola (sintomi influenzali). Essa può durare anche 3/4 settimane

Rimedi per i diversi tipi di congiuntivite

La congiuntivite nelle sue diverse forme è curabile con semplici rimedi. Quando la congiuntivite è allergica, nella forma lieve si può ricorrere a prodotti antistaminici e vasocostrittori. Quando i sintomi tipici si accompagnano a rinite allergica si possono associare ai colliri antistaminici un antistaminico orale per alcuni giorni.

Il trattamento della congiuntivite batterica è più semplice all’inizio. Spesso per ammorbidire le palpebre appiccicate basta u batuffolo di cotone imbevuto di acqua. Per curare questa forma di congiuntivite si ricorre agli antibiotici (collirio o pomata). La cura deve essere sempre prescritta dal medico e va seguita per circa una settimana (in genere fino a due giorni dopo la scomparsa dei sintomi).

La congiuntivite virale dura più a lungo (anche fino a 30 giorni). L’applicazione di impacchi freddi e l’uso di colliri decongestionanti può alleviare i sintomi. Per l’uso di antibiotici e cortisoni è bene consultare l’oculista.

Consigli utili per prevenire la congiuntivite

Quando andiamo al mare e durante la calda stagione dove prevale l’elevata luminosità, utilizzare sempre occhiali da sole con filtri a norma di legge. Inoltre seguire questi semplici consigli per prevenire congiuntiviti e danni oculari:

  • proteggere palpebre e contorno occhi con creme solari ipoallergeniche
  • se l’occhio si arrossa al sole mettersi all’ombra e bagnarlo con acqua fredda
  • se fai il bagno togli le lenti a contatto (se non si può farne a meno ricordarsi di metterle subito nel liquido dopo il bagno per evitare di far depositare sale)
  • evitare di tenere gli occhi aperti sott’acqua
  • indossare maschere e occhialini

Occhiali sicuri

Gli occhiali da sole sono indispensabili per proteggere gli occhi da infiammazioni varie come la congiuntivite. E’ consigliabile indossarli sempre, al mare,in spiaggia, per strada, in barca. Essi devono rispettare i requisiti di sicurezza stabiliti dalla direttiva comunitaria per salvaguardare l’azione lesiva dei raggi solari.

Sulla confezione degli occhiali non devono mai mancare:

  • marcatura CE
  • nome e indirizzo del produttore
  • categoria del filtro solare
  • tipo di filtro
  • classe ottica
  • istruzioni di impiego
  • pulizia e manutenzione
  • evitare asciugamani in comune

Attenzione alle contraffazioni, un occhiale non a norma può diventare un pericolo per i nostri occhi. Leggi anche i pericoli della luce blu.