Curare l’herpes labiale con creme a base di aciclovir e patch

669
patch herpes

patch herpesLa maggior parte delle creme per curare l’herpes sono composte da un agente antivirale: il più efficace e conosciuto è il principio attivo ACICLOVIR. La crema deve essere stesa sulla parte colpita il prima possibile perché prima viene applicata, più efficace è.

Gli specialisti consigliano di intervenire entro le prime 6-12 ore dalla comparsa delle vescicole.

Prodotti a base di aciclovir

L’aciclovir è ideale per l’herpes simplex (HSV- 1 e -2) perché ha un’attività inibitoria ed è altamente selettiva agendo sulle cellule infette, senza essere tossico per quelle non infettate.

L’aciclovir dorom crema al 5% è un medicinale che si usa sia per l’herpes labiale (1) sia per quello genitale (2): va applicato ogni 4 ore circa, 5 volte al giorno, per 5-10 giorni al massimo. Come sempre, la crema va utilizzata prima possibile; costa circa 6,50 euro.

Lo Zovirax è un altro medicinale a base di aciclovir al 5%. E’ una crema bianca da applicare almeno 5 volte al giorno, ogni 4 ore almeno. Anche per questa crema, se non si utilizza con tempestività, i benefici che può normalmente apportare, sono notevolmente attenuati.

E’ in vendita in diversi formati: si consiglia di acquistare quello da 15 grammi, il più piccolo, in quanto è un farmaco non economico e, data la scadenza, si rischia di dover buttare via il tubetto con ancora prodotto all’interno. Se si vuole fare un confronto, è un buon prodotto per la cura dell’herpes, è molto efficace se applicato tempestivamente, ma ha un prezzo sicuramente superiore all’aciclovir, che risulta ugualmente efficace.

Esistono anche altre molecole utili e affini all’aciclovir, come il valaciclovir, il penciclovir che accelera la guarigione di 1-2 giorni, applicando la crema fin dai primi sintomi (presente nel Vectavir), il docosanolo (applicata 5 volte al giorno, impedisce al virus di moltiplicarsi) o il famciclovir.

E’ consigliabile assumere sotto forma di compresse questi farmaci, a base di aciclovir, valaciclovir, famciclovir, nei casi di attacchi più frequenti del virus (più di 6 volte l’anno): rivolgersi al medico per la ricetta e soprattutto la scelta della molecola migliore per il vostro caso.

Si possono utilizzare anche creme a base di zolfato di zinco che seccano e disinfettano le vescicole. Vanno applicate con la comparsa dell’herpes e sono liberamente vendute in farmacia.

Stick e Patch invisibili contro l’herpes

Sul mercato esistono anche altri nuovi prodotti come:

– l’herpotherm: uno stick (come un rossetto) che combatte i sintomi dell’herpes utilizzando calore concentrato e si propone come alternativa naturale all’uso di farmaci

Patch invisibili (Compeed® Herpes) da applicare sull’herpes: sono farmaci a base di idrocolloide che aiutano la formazione delle croste e la cicatrizzazione, limitando il bruciore, il prurito, il dolore (in quanto riducono la stimolazione esterna delle terminazioni nervose dovute all’aria e ai movimenti della bocca) ed il contagio ad altre persone (in quanto coprono e sigillano igienicamente l’eruzione).

Essendo invisibili risultano essere più “discreti” a livello estetico rispetto alla crema Possono essere utilizzati dalla comparsa dei primi sintomi fino alla guarigione, quando le lesioni potrebbero venir infettate da acqua, batteri o impurità esterne.