Dieta contro il colesterolo alto

46
dieta per il colesterolo

dieta per il colesterolo
Il colesterolo alto è un problema che affligge milioni d’italiani, spesso anche in età giovanile. Quando le analisi parlano chiaro, il primo intervento del medico curante è quello di prescrivervi una dieta contro il colesterolo alto. Come prima cosa è doveroso fare una distinzione tra colesterolo buono HDL e quello cattivo LDL.

Il primo è legato alla quantità delle proteine nell’organismo, il secondo invece ha una rilevanza maggiore, perché è quello che ha l’azione fondamentale di ripulire le arterie dalle sostanze particolarmente grasse in eccesso e quindi nocive.

Quando si parla di dieta contro il colesterolo alto, è bene precisare che la dieta deve essere intesa come un vero cambiamento nello stile di vita alimentare ma non solo, a una corretta alimentazione è giusto abbinarci anche una moderata attività fisica. Sarà lo stesso medico curante che stilerà una lista degli alimenti consentiti e quelli invece che devono essere aboliti e o comunque limitati.

Di seguito trovi un elenco degli alimenti che di solito sono inseriti nella dieta contro il colesterolo alto e quelli invece, che soprattutto nei primissimi tempi, vanno aboliti.

Tra i cibi permessi ci sono i cereali, ma va specificato che si devono preferire quelli con le fibre integrali, come paste e riso; i cracker sono concessi, ma in limitata misura perché contengono una modica quantità grassa.

Nella categoria della carne concessa troviamo: quella magra di pollo, coniglio, vitello e cacciagione. Vietate quindi quelle grasse come salsiccia, oca; inoltre è bene limitare anche il consumo dei salumi.

Tra i latticini sono concessi solo il latte scremato e quelli magri privi della parte grassa, come ricotta, feta e yogurt, quindi niente formaggi stagionati.

Le uova sono molto grasse, generalmente si consiglia solo l’albume, oppure un uovo intero a settimana.

Il pesce può essere consumato, soprattutto quello azzurro, così come le cozze, le capesante e le ostriche. No a quello grasso e ai crostacei come gamberoni e calamari

Si consiglia di consumare solo l’olio extravergine di oliva in modiche quantità, è importante ricordare che la dose è fondamentale quando parliamo di condimenti, massimo 3 cucchiai al giorno.

Frutta e verdura non sono mai controindicate, possono essere consumate senza problemi, si consiglia di stare attenti però a quella secca, come le mandorle, arachidi, pistacchi e noci secche, che vanno limitate. Per le verdure si consiglia una cottura a vapore, o bollite e alla griglia, senza soffritti e con pochi condimenti grassi.

Le bevande alcoliche sono vietate, sono permesse invece caffè, tè e tutte le bevande dietetiche.
Eliminati anche i dolci soprattutto quelli grassi e gli snack in particolar modo quelli confezionati, che hanno una notevole quantità di grassi in più rispetto a quelli artigianali.

Seguendo questi semplici consigli, potrai riequilibrare i livelli del tuo colesterolo.