Dieta ormonale

72
dieta-ormonale-antipancia

La dieta ormonale antipancia, ideata dal dottor Federico Vignati e dalla dottoressa Cristina Grande è un regime alimentare pensato per tutti coloro che hanno difficoltà a perdere peso (in particolare le donne), assottiglia il girovita, sgonfia e fa perdere fino a 4 kg in un solo mese.

Dalla dieta dei gruppi sanguigni a quella ormonale. Perchè si chiama così? Quali sono le regole base? E le rinunce? Scopriamo insieme il nuovo metodo riequilibrante.

Dieta ormonale: tutti dipende dagli ormoni

Secondo gli ideatori della dieta ormonale, la pancetta antiestetica, un girovita largo e il grasso addominale, possono essere legati all’alterazione di alcuni livelli ormonali. Sotto accusa è il cortisolo, conosciuto anche come l’ormone dello stress. Tensioni e alimentazione sbagliata possono portare ai chili in eccesso o sovrappeso.

Questo regime dietetico non ha particolari rinunce, punta all’equilibrio ormonale (meno cortisolo), una pancia piatta e meno 4 chili in un mese. Come avviene il reset del cortisolo?.

Azzerare il cortisolo

Con la dieta giusta e gli alimenti giusti è possibile diminuire i livelli di cortisolo (e nella maggior parte dei casi anche azzerarlo). Come fare? Quali alimenti evitare e quali invece introdurre nella dieta?. Di seguito tutti gli alimenti della dieta ormonale:

  • ridurre gli alimenti di alto indice glicemico (carboidrati semplici e zuccheri raffinati)
  • eliminare dolci
  • ridurre pane e pasta bianchi
  • eliminare bibite zuccherate
  • evitare i cibi pronti e in scatola
  • eliminare la caffeina
  • eliminare alcol
  • SI ai cereali integrali

I carboidrati concessi sono: orzo, miglio, farro, segale, da abbinare al pesce. Un posto importante è occupato dalle proteine, utili per la formazione degli ormoni e perchè tolgono il senso di fame. La dieta ormonale prevede 3 spuntini al giorno per non arrivare ai pasti principali affamati.

In questi snack preferire latte, cereali, yogurt e frutta secca (vedi acqua di uva passa). Via libera a vitello, gamberetti, insalate, verdure tritate, legumi, riso integrale, pollo, orata seppie, zenzero ecc. Meglio se  prodotti sono biologici.

Dieta ormonale: le regole di base

La dieta del dottor Vignati e della dottoressa Grande apporta 1300 calorie e consente una perdita di peso ottimale ma senza effetti collaterali per la salute. Per le bevande e i condimenti usare 2 cucchiai di olio extra vergine di oliva e un cucchiaino di sale integrale.

I dottori consigliano di non cenare tardi e poco prima di mettersi a letto non toccare nulla per evitare di rallentare la digestione e l’attività metabolica. Terminato il mese di dieta che farà perdere fino a 4 kg, si può proseguire con un programma di mantenimento per stabilizzare i risultati e perdere magari ancora qualche chilo.

Lo schema può essere seguito per almeno altri 15 giorni, aumentando l’olio a un altro cucchiaio e aggiungendo a pranzo e cena 50 g di pane integrale. Nel mantenimento si consiglia di evitare 2 porzioni di carne e sostituirle con 2 di legumi,