Ho il seno grande: come prendersene cura?

248

Gli uomini ne vanno matti, ma in realtà il seno abbondante è “scomodo”. Le magliette sul “punto seno” sono sempre troppo aderenti. Inoltre, durante l’attività fisica è necessario adottare un abbigliamento sportivo adeguato, altrimenti tutto “ballonzola troppo”.

Sono una delle donne con cui madre natura è stata anche troppo generosa e, in effetti, un seno XXL non è particolarmente comodo, anzi! Ma in compenso la mia dolce metà è molto soddisfatta….

Chi vanta un decolté mozzafiato, diciamo oltre la quarta misura, deve quotidianamente riservargli particolari attenzioni se vuole mantenerlo tonico e in forma. Cure cosmetiche e non solo, perché purtroppo la forza di gravità è spietata!

Ma anche chi ha un seno minimal non deve mai trascurarlo. La pelle in questa zona è molto delicata. A lungo andare, il continuo lavoro di sostegno naturale ne compromette l’elasticità e la compattezza.

Per cui la raccomandazione è di prestare al decolté la stessa cura e attenzione che si riserva alla pelle del viso: crema idratante alla mattina e crema nutriente alla sera.

E’ poi è sempre meglio scegliere prodotti ricchi di principi attivi e stimolanti, come il collagene e l’acido ialuronico. Perfetta anche un’emulsione che contenga principi specifici che ostacolino la produzione dei radicali liberi.

Altro suggerimento è di dormire senza reggiseno in modo da permettere alla pelle di ossigenarsi, soprattutto nella zona “sottoseno”, al fine di evitare piccole ma fastidiose eruzioni cutanee. Perfetto sarebbe dormire a pancia in su!

Quando poi si fa il bagno o la doccia, attenzione ad asciugare bene il solco sottomammario, evitando però strofinamenti troppo energici. Quest’area, complice la traspirazione, è soggetta ad irritazioni, o addirittura a micosi.

Un’ottima prevenzione è proteggersi con una preparazione galenica a base di talco veneto arricchita con un 10% d’ossido di zinco (da richiedere in farmacia). La sua funzione è lenitiva e antibatterica.

Altra raccomandazione è: evitare il sole senza protezione, soprattutto in una zona delicata come quella del seno. Anche se si prende il sole in costume, non dimenticate di proteggerla con un solare adeguato. Le conseguenze estetiche si pagheranno altrimenti negli anni futuri, con macchie, increspature e rughe.

Lo sport ideale per prendersi cura del proprio seno è il nuoto o il pilates. Gli esercizi devono coinvolgere non solo i muscoli pettorali, ma anche le spalle e la schiena. Attenzione invece, alle attività ad alto impatto, come il jogging, il tennis o il beach volley.

In ogni modo, mai praticare un’attività sportiva senza indossare un buon reggiseno sportivo, che deve essere comodo e contenitivo.

Privilegiare un’alimentazione ricca di proteine è il modo migliore per nutrire i pettorali e i muscoli sottocutanei che “avvolgono” il seno.

Infine, un consiglio per tonificare: spruzza un getto d’acqua fredda sul seno alla fine di ogni doccia. Per le più temerarie: utilizza i cubetti di ghiaccio avvolti in un tessuto sottile e falli scivolare sulla pelle, con movimenti ascendenti. Evita i bagni troppo caldi e lunghi che rilassano i tessuti.

Sonia Brunelli
Sonia Brunelli vive a Imola dove ha studiato agraria occupandosi di alimentazione per diversi anni in una nota azienda del territorio. Si è poi specializzata nella gestione aziendale e ad oggi lavora per una ditta che promuove nuove starup con progetti e idee innovative.