Il gelato sospeso da regalare ad un bambino

68
cono gelato

Estate è per molti sinonimo di gelato (sono in pochi a mangiarlo tutto l’anno) e, nonostante si tratti di un dolce che non conosce età, sono soprattutto i bambini ad esserne golosi e ad aspettare la passeggiata pomeridiana o serale per poterne mangiare uno, a volte come ricompensa per aver fatto i bravi.

Se di fronte ad un gelato o alla possibilità di mangiarlo gli adulti si pongono domande su quante calorie contengono i vari gusti, se possono permettersi o meno uno sgarro alla dieta, per i bambini i “problemi” sono ben altri e si possono riassumere in domande del tipo: Che gusto scelgo? Con o senza panna? Potrò avere quello più grande?

LEGGI ANCHE: La dieta del gelato

Non tutti i bambini sono così fortunati da poter gustare un fresco gelato e così, rifacendosi all’antica tradizione napoletana del caffè sospeso, parte per l’estate 2015 su iniziativa del portale www.salvamamme.it l‘Ice Cream Month: dal 31 luglio fino al 31 agosto in tutte le gelaterie aderenti sarà possibile lasciare un gelato pagato “in sospeso” del primo bambino bisognoso che ne farà richiesta.

Le gelateria che aderiscono al Salvamamme Ice Cream Month sono riconoscibili dalla locandina (scaricabile sul sito salvamamme.it) affissa in vetrina e all’interno avrà un vaso trasparente in cui inserire il denaro per pagare il gelato “in sospeso” di cui potrà godere il primo bambino ad entrare e farne richiesta.

Il gelato sospeso richiama il ben più famoso caffè sospeso, un’usanza tipicamente napoletana nata nel dopoguerra che dopo un periodi di declino sembra stia ritornando in tutta Italia con la nascita della Rete del caffè sospeso. Il meccanismo è molto semplice: quando un avventore del bar ordina un caffè e lascia “un sospeso” paga due caffè ma ne consuma solo uno così quando una persona bisogna entra nel bar e chiede se c’è un caffè sospeso è come se il cliente precedente gli offrisse una tazzina della bevanda più amata dagli italiani.

Salvamamme-Ice-Cream-Month-locandina gelato sospesoIl caffè sospeso, citando Luciano De Crescenzo, “è un caffè offerto all’umanità”; allo stesso modo il gelato sospeso è un modo per regalare un momento di golosità ad bambino, a cui è sempre così difficile dire di no, immaginando la gioia che accompagna lo sguardo dei più piccoli sin dalla scelta del gusto.

L’iniziativa Ice Cream Month non manca di suscitare dubbi e perplessità collegati alla poca onestà o dei commercianti o delle famiglie e ne è giustamente consapevole anche la Presidente di Salvamamme Grazia Passeri che ha dichiarato: “So questo progetto susciterà molti interrogativi: ‘Ma la famiglia sarà veramente bisognosa?’ ‘Ma il gelataio non si approprierà dei soldi? La verità è che non lo sappiamo. Speriamo bene, la fiducia negli altri deve rinascere e da qualche parte si deve ripartire. Facciamolo con un gelato.”