Il rusco: un aiuto per gambe pesanti e circolazione

144
rusco

Hai gambe pesanti? La circolazione agli arti inferiori ti procura noie? Prova il rusco, un sollievo immediato per il benessere e la leggerezza delle tue gambe. Già gli Antichi Romani usavano il rusco come talismano perché convinti che piantandolo intorno alla casa riuscisse ad allontanare gli influssi negativi (un po’ come il sale dentro casa).

Si narra che nel Medioevo i rametti del rusco venivano messi nelle dispense per evitare che piccoli animali, potessero avvicinarsi: da qui il nome caratteristico attribuitogli di pungitopo. Scopriamo insieme i benefici e le particolarità del rusco.

Cos’è il rusco

Il rusco è apprezzato come pianta ornamentale per le sue bacche rosse. E’ un arbusto sempreverde con delle “foglie” caratteristiche ovali e appuntite (rametti appiattiti).

Il rusco è una risorsa preziosa tra i rimedi naturali per il benessere della circolazione venosa e linfatica:

  • Gambe pesanti
  • Gambe indolenzite
  • Crampi
  • Pruriti
  • Edema

Questi sono i sintomi principali di insufficienza venosa cronica. Il sollievo da questi problemi è dato dall’uso degli estratti del rusco ottenuti dal rizoma e radici della pianta.

Grazie ai principi attivi, come la ruscogenine, è in grado di tonificare i vasi, agendo come vasocostrittore (contrastando il rilassamento delle pareti delle vene e dei capillari).

Il rusco è diuretico e antinfiammatorio, prezioso nel contrastare l’accumulo dei liquidi nei tessuti (edema).

Tra le indicazioni principali del rusco è il trattamento delle emorroidi, bruciori e prurito.

Come preparare un composto a base di rusco per dare sollievo generale alle vostre gambe? Ecco come fare direttamente a casa.

Gel gambe a base di rusco

Dare sollievo ai vostri arti inferiori è possibile con un gel a base di rusco facile da preparare ed efficace. Ingredienti:

  • 50 ml di gel di aloe
  • 15 ml di macerato glicerico di rusco (o tintura madre)
  • 10 gocce di olio essenziale di cipresso
  • 5 gocce di olio essenziale di menta

Procedimento

Versate l’aloe in una ciotola di vetro e aggiungere il rusco macerato (che acquisterete in erboristeria come l’alternativa tintura madre) e mescolare fino a quando il gel non raggiunga una consistenza liquida ed omogenea.

Incorporate continuando a girare gli oli essenziali. Dopo aver miscelato gli ingredienti versate il prodotto ottentuto in vasetti di vetro o vasetto sterile reperibile in farmacia.

Il gel si può conservare in frigo e consumare in un massimo di 15 giorni. Applicatelo sulle gambe 2 volte al giorno massaggiando dalle caviglie e salendo verso l’alto.

La sua azione tonica agirà sui vasi sanguigni e diventerà più benefica ad alte temperature. Per questo motivo è il rimedio ideale per la stagione calda.

Il rusco mantiene le vostre gambe leggere e con una buona circolazione. Se abbinate questa pianta ad un’alimentazione giusta (Dieta Light Legs) la vostra estate sarà a prova di piuma!

Effetti collaterali

Gli effetti collaterali del rusco sono rari, e comunque lievi, si limitano alla possibile comparsa di nausea e disturbi gastrici. La fitoterapia non vede controindicazioni nell’associazione rusco-farmaci, la scienza medica si.

Studi medici sostengono che soprattutto nel caso di rusco sotto forma di integratori, poiché contiene cumarine, se si stanno assumendo farmaci anticoagulanti o antiaggreganti piastrinici consultare il medico prima di assumere il prodotto. Inoltre è consigliabile evitare di esporsi al sole o fare lampade abbronzanti durante l’utilizzo del prodotto.

Consultare sempre uno specialista per non incorrere in spiacevoli conseguenze e documentarsi prima di ogni utilizzo.