La dieta dei 17 giorni

97
dieta-17-giorni

Negli Stati Uniti è un fenomeno che coinvolge più di 1 milione di persone: si tratta della dieta dei 17 giorni, ideata da Mike Moreno, medico di base di San Diego. Secondo lui, bastano davvero solo 17 giorni per tornare in forma.

Lo spiega nel suo libro La dieta dei 17 giorni, da poco edito anche in Italia (editore Tea Libri) disponibile su Amazon.it a 9.75€ (25% di sconto!). Stare a regime per due settimane e mezzo, secondo Moreno, è facile, si tratta di un giusto intervallo di tempo a livello fisico e mentale. Al primo ciclo di 17 giorni (la fase di Accelerazione), ne seguono altri tre, sempre dello stesso numero di giorni.

Nella fase di Accelerazione non bisogna superare le 1200 calorie al giorno. A pranzo e a cena si consumano verdure e proteine a volontà, preferendo pesce e carne bianca. Le uova non devono essere più di 4 a settimana e sono ammessi alimenti probiotici (due yogurt magri al giorno) e due porzioni di frutta.

In questo primo ciclo da 17 giorni si perde velocemente peso, depurando l’organismo e bruciando i grassi accumulati. Così facendo si arriva a perdere fino a 4 kg di peso. Secondo i detrattori della dieta, un periodo di 17 giorni, poco più di due settimane, è troppo breve per poter perdere 4 kg senza conseguenze per l’organismo. Si tratterebbe, insomma, di un calo troppo repentino di peso.

Nella seconda fase, detta di Attivazione, si riscontra una minore perdita di peso. Si iniziano a introdurre nuovi cibi, come i frutti di mare, la carne rossa, i legumi e i cereali con amido, continuando a mangiare molta verdura e due porzioni di frutta al dì.

La terza fase si chiama Arrivo e giunti a questo punto, dopo 34 giorni complessivi di dieta, si possono reintrodurre gradualmente e con moderazione tutti gli altri cibi. I carboidrati, però, dovranno essere assunti solo prima delle 14.

La quarta e ultima fase, detta di Mantenimento, dura 17 giorni ma può proseguire per periodi più lunghi e idealmente per tutta la vita. Dal lunedì al venerdì si segue uno dei regimi alimentari delle fasi precedenti, mentre nel week end ci si può gratificare con qualche piccolo eccesso.

In tutte le fasi 3 sono i pasti principali, affiancati da due spuntini, a metà mattina e metà pomeriggio. E’ importante bere almeno due litri di acqua al giorno e the verde che aiuta a depurare l’organismo.

Per coerenza, il dottor Moreno consiglia di camminare per 17 minuti al giorno, un tempo minimo ma sufficiente per restare in forma con poco sforzo.