Led contro i segni del tempo

80
led-luce-cellulite

Non potevamo immaginare che l’efficacia della luce Led potesse trovare un’innovativa applicazione anche nel campo dell’estetica. La luce Led è infatti usata nel campo della bellezza estetica come il nuovo trattamento per combattere i segni del tempo e la fastidiosa “buccia d’arancia”. Vediamo nel dettaglio in cosa consistono i nuovi Led e come svolgono la loro potenzialità in campo estetico.

Cos’è la luce Led

Prima di spiegare come la luce Led viene impiegato nel campo della medicina estetica, è utile far conoscere il Led: com’è formato, come funziona. Il Led (Diodo ad emissione di luce) è una tecnologia economica e funzionale che attraverso un dispositivo (diodo) emette luce a bassa energia. Come nell’elettronica, anche nel campo estetico il principio di funzionamento è il medesimo.

Si sfruttano le diverse lunghezze d’onda dei Led che consistono in fasci di luce di diverso colore (giallo, blu, rosso e bianco), questo meccanismo è importante per permettere di ricevere una biostimolazione mirata e trarne tutti i benefici. Ogni colore agisce su una funzione cellulare generando reazioni biofisiche e chimiche diverse a seconda della stimolazione e del risultato che si vuole raggiungere. In estetica il Led sfrutta questi fasci in modo complementare in fasi specifiche per ottenere il massimo del risultato. Vediamo come.

Le fasi del Led in Estetica

Le fasi del Led in estetica sono principalmente due e devono essere effettuate in conseguenza:

  • Fase A: il medico inietta anidride carbonica carbossiterapia medicale sottocute o nel derma (carbossiterapia). Appena subito dopo potrebbe verificarsi un rigonfiamento e un rossore che scompaiono in poco tempo. Le sedute sono di circa 20 minuti ciascuna (il numero totale di sedute è stabilito dal medico, in media ne bastano 6/7). La tecnica non dolorosa e non prevede anestesia. In questa prima fase si verifica una stimolazione del sangue e quindi un miglioramento generale della circolazione e del drenaggio linfatico
  • Fase B: dopo la prima fase si passa alla fase vera e propria di Terapia a Led. Il medico effettua un massaggio meccanico attraverso i manipoli dell’apparecchio a led che emettono luce rossa. Il trattamento tonifica e rassoda grazie alla leggera pressione manuale. La durata della seconda seduta è di circa 15 minuti

Queste fasi sono indicate per eliminare le bucce d’arancia, gli inestetismi e per tonificare la cute. Le due fasi devono essere sempre svolte insieme e in successione per avere la pelle desiderata e un effetto “perfect skin”. Con il Led la pelle mantiene la sua “giovinezza” grazie all’efficacia della luce emessa. Una tecnica adatta anche per il viso.

Led per ringiovanire il viso

Vuoi sembrare più giovane, con una pelle del viso più lucente, sana e tonica? Dopo aver effettuato una detersione completa del viso, basterà passare il manipolo del Led sul viso con movimenti delicati per circa 15 minuti. E’ un trattamento naturale, indolore, non invasiva, senza controindicazioni ed effetti collaterali.

led-viso-giovane

Tutti possono usufruire del trattamento a Led indipendentemente dal fototipo della pelle, dall‘età e dalla stagione. I risultati? Visibili fin dalle prime sedute. In totale le sedute sono circa 8, ma tutto è molto relativo al problema da trattare, dal tipo di pelle e dalla discrezione dello specialista. In media i soggetti trattati svolgono 8 sedute, anche 2 a settimana, così da ottenere, nell’arco di un mese, i risultati desiderati e sperati.