Le proprietà della moringa oleifera, l’albero miracoloso

261
moringa oleifera

La moringa oleifera è una pianta molto resistente diffusa soprattutto nelle zone tropicali ed equatoriali del pianeta, conosciuta anche come ” l’albero miracoloso” tra i più nutrienti e salutari grazie ai suoi numerosi nutrienti (vitamine, proteine, sali minerali) e l’azione antiossidante.

La moringa oleifera è completamente commestibile: le foglie sono la parte più pregiata, seguiti da fiori, da cui si ricava anche il miele, e frutti; i semi sono utilizzati per ricavare l’olio e da ultime si trovano le radici usate per lo più come aromi (l’abuso alimentare delle radici potrebbe avere controindicazioni sulla trasmissione nervosa).

Le foglie della moringa si possono mangiare crude in insalata o cotte aggiunte a minestre,  hanno un sapore leggermente piccante (ricorda il ravanello) e stupiscono per la quantità e la quantità di nutrienti presenti: più vitamina A e C rispetto a carote (per la prima) e arance (per la seconda) ma anche vitamine B1, B2, B3, B6, B7, D, E e K e sali minerali, in particolar modo potassio con una percentuale tripla rispetto a quello presente, ad esempio, nelle banane.

Considerevole anche il contenuto di proteine presente nelle foglie di moringa, con una concentrazione maggiore rispetto ad uova e latte. Molto ricchi di proteine sono anche i semi da cui viene estratto un olio dolce e saporito utilizzato per l’alimentazione umana. Dalla lavorazione dei semi di moringa oleifera per produrre l’olio si ottiene anche una pasta che, per essere un “materiale di scarto” è molto pregiato e nutriente con una concentrazione di proteine del 60% e la presenza di tutti gli amminoacidi necessari al nostro organismo per il suo corretto funzionamento.

Proprietà e usi della moringa oleifera

Le proprietà attribuite alla moringa oleifera e i suoi usi sono molteplici: ricca di nutrienti ha una funzione antinfiammatoria che la rende efficace per supportare il sistema immunitario e combattere i classici malanni invernali (raffreddori, influenze e mal di gola), inoltre ha un’azione antiossidante contro l’invecchiamento, favorisce la circolazione ed ha buoni effetti sulla digestione.

I frutti della moringa oleifera sembrerebbero avere proprietà afrodisiache su uomini e donne se consumati dopo la bollitura dei baccelli. La moringa è totalmente commestibile ma in commercio si trovano soprattutto integratori sotto forma di capsule o di polvere ricavata dalle foglie, da utilizzare per preparare bevande (succhi, infusi) o da aggiungere alle pietanze come condimento.

L’albero miracoloso trova impiego anche nel campo della cosmesi per nutrire ed idratare pelle e capelli con creme, olio per massaggi, sapone e bagnoschiuma.

Benefici

La moringa era già usata come alimento per la salute nell’antica Roma, dai greci ed egizi. Previene più di 300 malattie grazie alle sue sostanze nutritive..

La polvere di moringa purifica l’organismo e contrasta i germi e batteri presenti nell’acqua. Ulteriori benefici vengono dal suo essere efficace nei processi di digestione, nell’attenuare le macchie della pelle e nel tenere sotto controllo il peso corporeo. Previene il diabete e tiene sotto controllo la pressione sanguigna. E’ stato stimato anche il potente aiuto della moringa nel rafforzare le difese immunitarie.

Della moringa possiamo mangiare foglie, fiori e semi e tutti e tre vengono usate anche nella cucina vegana per la preparazione di numerosi alimenti.

Dove trovarla

La moringa si trova in erboristeria, nei negozi di prodotti biologici e in quelli legati all’ alimentazione sana. Oltre alla polvere è possibile trovare la moringa anche in compresse e capsule.

Chiedere informazioni a persone qualificate o al vostro erborista di fiducia.

La moringa oleifera riuscirà ad avere lo stesso successo delle famose bacche di goji, il frutto anti invecchiamento?