Ogni quanto cambiare le Lenzuola e le Tende con il cambio di Stagione?

321
ogni-quanto-lavare-lenzuola-tende-autunno

Con l’arrivo dell’autunno cambiano tante cose in casa, in particolare ci si dedica a rifare il cambio di stagione e di biancheria da letto.

Quando inizia a fare fresco ci si trova sempre in un limbo tra il mettere definitivamente la coperta sul letto o restare con qualcosa di più leggero, stessa cosa con i panni.

Una cosa a cui prestare attenzione dopo l’estate, inoltre, è il cambio di tessuti in casa come lenzuola, coperte, tende e quant’altro.

Vediamo insieme ogni quanto bisogna cambiare tutto con il cambio di stagione!

Consigli per il lavaggio

Iniziamo con alcuni consigli per il lavaggio, così da avere sempre la biancheria da letto e le tende super fresche, profumate e pulite!

Si tratta di prediligere ingredienti naturali al posto dei detersivi che vengono proposti sul mercato ogni giorno.

Scopriamo quali sono e vediamo insieme come usarli in lavatrice!

Bicarbonato di sodio

Il bicarbonato di sodio è un vecchio rimedio della Nonna che non manca mai di stare al primo posto quando parliamo di sbiancare e rendere lucide tende e lenzuola.

Dovrete usarlo mettendo semplicemente 1 misurino di prodotto all’interno del cestello ad ogni lavaggio, impostate programmi specifici e delicati.

Per non rinunciare al profumo potete aggiungere anche 6 o 7 gocce di olio essenziale a vostra scelta nel misurino e vedrete che risultato fantastico!

Aceto bianco

Accanto alla scelta del bicarbonato di sodio c’è anche quella dell’aceto bianco, una manna dal cielo se usato in lavatrice!

L’aceto può essere usato tranquillamente come ammorbidente naturale e come sostituto della candeggina per trattare i panni bianchi.

Dunque prediligerlo per la biancheria da letto e per le tende non può che essere una scelta molto intelligente.

Versate 1 tazzina con 1 cucchiaino di oli essenziali a vostra scelta nella vaschetta dell’ammorbidente ed ecco che sarà tutto pulitissimo e morbido!

Sapone di Marsiglia

Quando parliamo di Sapone di Marsiglia non possiamo fare a meno di tornare indietro nel tempo perché parliamo di un prodotto amato anche in passato per il bucato a mano.

Usato anche in lavatrice per mettere a nuovo lenzuola, copriletto e tende è semplicissimo e vi spiego subito come fare!

Tagliate 1 cucchiaio di scaglie di sapone e mettetele semplicemente nella vaschetta del detersivo o nel cestello.

Non solo il bucato sarà perfettamente pulito, ma sentirete anche un odore inebriante che resterà per tanto tempo sul tessuto!

Ammorbidente naturale

Ultimo consiglio che non posso fare a meno di darvi è usare un ammorbidente naturale!

Questo vale non solo per la biancheria da letto, ma per ogni tipologia di tessuto e di bucato perché è una soluzione ecosostenibile, efficace ed economica.

Dunque sciogliete 150 grammi di acido citrico in 1 litro d’acqua e aggiungete 10 gocce dell’olio essenziale che preferite.

A questo punto avete preparato il vostro ammorbidente, non vi resta che riempire la vaschetta apposita ad ogni lavaggio!

Quando fare il cambio

Una volta visti tutti i consigli utili per fare sempre un lavaggio efficace, vediamo quando fare il cambio di lenzuola, tende e coperte per avere le stanze sempre fresche e profumate!

Il cambio di stagione, soprattutto quando parliamo dell’autunno, porta sempre un po’ di incertezza climatica per cui bisogna regolarsi e stare al passo con i tempi.

Tuttavia è accertato che non c’è l’esigenza di stare sempre a cambiare le lenzuola ogni 2 o 3 giorni come in estate.

Lenzuola e federe

Partiamo dalle lenzuola, quelle che tendono maggiormente a sporcarsi e a ricevere tutti i liquidi corporei come il sudore.

Il mio consiglio è di cambiarle una volta a settimana lavandole secondo i metodi descritti precedentemente.

Se durante il periodo di incertezza climatica c’è una settimana particolarmente calda, allora potete rinfrescare le lenzuola anche a metà settimana e metterne di nuove alla fine del weekend.

Non dimenticate, inoltre, che è molto importante monitorare anche lo stato delle federe perché possiamo dire che si sporcano anche più facilmente delle lenzuola a causa di residui di make-up, capelli e quant’altro.

Coperte

Quando inizia a fare fresco non è difficile immaginare che in ogni casa ci siano delle coperte, anche se abbastanza leggere, sui letti.

Anche in questo caso bisogna dare una rinfrescata in lavatrice o a mano, ma per il cambio si può aspettare anche un intero mese.

Le coperte sono più esterne al letto e non vanno sempre a contatto con il corpo, per cui, a meno di casi eccezionali in cui si sporcano, potete toglierle a fine mese e lavarle.

Tende

Concludiamo con le tende, un altro tipo di tessuto in casa che ci impiega un bel po’ di tempo per lavarlo completamente.

Sia che le laviate in lavatrice, sia che facciate il lavaggio a mano, potete usare gli ingredienti riportati precedentemente come bicarbonato, aceto o sapone di Marsiglia.

Dunque le tende sono soggette alle abitudini che si posseggono in casa, esempio: se si fuma tranquillamente all’interno della propria abitazione, va da sé che è preferibile cambiare le tende anche una volta al mese o ogni 2 settimane.

In altri casi vi consiglio di cambiare quelle della cucina almeno ogni mese, mentre per le stanze potete attendere anche più tempo.

Avvertenze

In riferimento al lavaggio, ricordiamo di consultare sempre le etichette per effettuare un lavaggio ottimale.