Come attenuare i pori dilatati con rimedi naturali

2924
rimedi-naturali-pori-dilatati

Quando laviamo il viso la mattina, o quando stiamo per truccarci, possiamo notare molto spesso quei piccoli pori che segnano il viso e che non ci piacciono mai.

La sindrome dei pori dilatati, definita dermatologicamente poressia, è molto comune sia per gli uomini che per le donne. Sono piccole aperture utili a far respirare la pelle. Quando si ostruiscono, tendono a dilatarsi e diventano più visibili ad occhio nudo.

Le cause sono molteplici. Sono spesso sintomo di una pelle grassa, di squilibri ormonali o predisposizioni genetiche. Ma anche una cattiva alimentazione e scorretta pulizia al viso possono essere fattori determinanti sulla comparsa o l’aumento dei pori dilatati.

Scopriamo insieme come poter attenuare i pori dilatati con rimedi naturali.

Albume d’uovo

Le proprietà nutrienti dell’albume d’uovo ridonano elasticità e vigore alla pelle. Svolge anche un’azione astringente soprattutto se in combinazione con il limone. Per preparare un maschera al bianco d’uovo occorre:

  • 1 albume d’uovo
  • 2 cucchiai di succo di limone
  • 2 cucchiai di fiocchi d’avena

Sbattere leggermente l’albume e incorporarlo delicatamente con il limone e successivamente l’avena. Dopo aver pulito bene il viso, applicare la maschera con dei movimenti circolari e lasciar agire per una decina di minuti.

Questa maschera regolarizza la produzione di sebo e, grazie alla presenza del’avena, svolge un’azione esfoliante. Si consiglia di applicare la maschera di sera.

Ma attenzione: il limone, ottimo anche per lenire le macchie scure del viso, è un alimento fotosensibilizzante. Ciò significa che può rendere la pelle più sensibile ai raggi solari e se si ha una pelle molto delicata è meglio evitarne l’utilizzo.

Ghiaccio

Possiamo utilizzare le proprietà benefiche dell’acqua in combinazione il con cetriolo. Unire l’acqua e il succo di cetriolo e far congelare i cubetti.

Il cetriolo possiede proprietà rinfrescanti e depurative. Possiamo usare il cubetto al cetriolo tamponando il viso al mattino presto o, ancora meglio, la sera.

Alimentazione

Ebbene sì. Proprio perché una cattiva alimentazione può favorire la comparsa dei pori dilatati, evitando salumi, cibo fritto, conservanti e cibo spazzatura in generale possiamo in qualche modo limitare il disturbo.

Frutta e verdura ma, soprattutto, bevendo molta acqua la pelle si purifica, e quindi si può attenuare questo inestetismo che ci mette a disagio.

Maschera all’argilla

Un must della skincare utile ad attenuare i pori dilatati sul viso è l’argilla verde. È il trattamento di bellezza per eccellenza ed è noto per moltissime delle sue proprietà .

È anti-ance, purificante e riequilibrante. La pelle risulta rigenerata dopo un giusto e periodico utilizzo.

Possiamo preparare da soli una maschera all’argilla, oppure acquistarla già pronta nelle erboristerie. È utile applicarla sul viso 1-2 volte alla settimana e concederci un vero momento di coccole e relax.

Tonico all’aceto di mele

Sapevi che l’aceto di mele è un ottimo rimedio naturale contro i pori dilatati. Sembra essere il peggior nemico di brufoli e acne, ed è utilizzatissimo sia per illuminare il viso sia per donare nuovamente vivacità ai capelli.

L’acido malico contenuto nell’aceto di mele svolge un’azione esfoliante sulla pelle, eliminando le cellule morte e liberando gradualmente i pori dalle impurità. Inoltre ha proprietà antibatteriche e antinfiammatorie, per questo aiuta anche a lenire i rossori.

Si può preparare un efficace tonico all’aceto di mele. Basta unire acqua e aceto un parti uguali (in modo da riempire un flaconcino). Agitare un po’ la confezione e mettere un po’ della lozione su un batuffolo di ovatta e tamponare delicatamente il viso.

Impacco al rosmarino e al prezzemolo

Perché non provare con degli impacchi naturali? Mettendo a bollire alcuni rametti di rosmarino insieme a qualche foglia di prezzemolo possiamo realizzare un infuso benefico per la pelle.

Una volta filtrato e raffreddato totalmente, con l’aiuto di un dischetto di ovatta possiamo tamponare la zona interessata e risciacquare la pelle dopo averlo applicato.

Il prezzemolo svolge un’azione antiossidante, mentre il rosmarino è una pianta aromatica impiegata molto in cosmetica per realizzare dei tonici astringenti.

Maschera al miele

Il miele non è soltanto un alimento dolce e delizioso. È un antibatterico e antinfiammatorio naturale che svolge un’azione riparatrice sulla pelle donando luminosità e nutrizione.

Anche in questo caso, può essere utilizzato mixandolo con i fiocchi d’avena:

  • 5 grammi di fiocchi d’avena (circa 1 cucchiaio)
  • 50 grammi di miele (2 cucchiai)

La preparazione è semplicissima. Vi basta mescolare entrambe gli ingredienti in una ciotola (o tazza) fino a che non si forma una pasta. Poi si applica sul viso procedendo con dei movimenti delicati dal centro del viso fino alle estremità.

Lasciare agire 15 minuti e risciacquare.

Controindicazioni

Abbiamo già menzionando l’effetto fotosensibilizzante del limone. In caso di cute irritata o lesa è meglio evitare anche l’utilizzo dell’aceto.

Si consiglia inoltre di consultare in prima istanza il proprio dermatologo per valutare lo stato dell’inestetismo.

Inoltre è opportuno evitare l’utilizzo di una o più componenti in caso di allergie o ipersensibilità. Si consiglia infine di consultare il proprio medico in caso id gravidanza e allattamento.

Giuliana Mele
Laureata in Lingue, Lettere e Culture comparate presso l’Università degli studi di Napoli “L’Orientale”. Con la danza nel cuore e nell’anima, resto affascinata da ogni forma d’arte. Divoratrice di libri e musica e da sempre appassionata di benessere, cosmetica bio e rimedi naturali.