Come pulire l’automobile dopo le vacanze estive

1516

Che sia mare, montagna, gite di una sola giornata o viaggi un po’ più lunghi, in estate possedere l’automobile diventa un grande elemento di comodità.

Finite le vacanze, a fine estate, è però il momento di pulire la nostra automobile, in modo da renderla pulita e pronta per la routine di settembre.

Se non volete portare l’auto all’autolavaggio e volete prendervi cura da soli del vostro veicolo, niente paura.

Esistono tanti segreti per lavare efficacemente l’auto e renderla pulita e splendente come appena uscita dal concessionario.

Scopriamo insieme come fare!

N.B: prima di procedere con i rimedi e i consigli indicati, leggete sempre le indicazioni di produzione e tenete conto delle peculiarità della vostra automobile per evitare danni.

Sedili

Spesso, durante le vacanze, capita che i sedili delle vostre auto si sporchino di macchie di cibo, terreno (se andate in montagna), sabbia (se andate a mare).

Bicarbonato di sodio

Per rimuovere macchie di ogni tipo dalla superficie dei sedili, uno dei rimedi migliori consiste nell’utilizzare il bicarbonato di sodio.

Vi basterà prendere una manciata di bicarbonato di sodio e mescolarlo con un po’ d’acqua fino a ottenere un composto pastoso.

Passate il composto sulla macchia e lasciate agire per qualche minuto.

Poi, sciacquate con acqua calda.

Se necessario, ripetete il procedimento, magari sfregando il composto con una spugnetta.

Aceto di mele

Per rimuovere macchie di terriccio dai sediolini, è consigliato utilizzare dell’aceto di mele.

Dovrete semplicemente diluire mezzo bicchiere di aceto di mele in un litro d’acqua, lasciar riposare e poi applicare il composto sulla macchia.

Per un risultato ottimale, potete utilizzare una spugnetta per spalmare al meglio il composto sul sediolino.

Poi, risciacquate con acqua tiepida.

Grazie alla sua azione sgrassante, l’aceto di mele rimuoverà efficacemente e definitivamente ogni macchia di terriccio.

Attenzione: se i sediolini delle vostre auto sono chiari, è meglio non utilizzare questo metodo. L’aceto, infatti, potrebbe creare delle indelebili macchie scure.

Sapone di Marsiglia

Se i vostri sediolini sono in pelle, è meglio utilizzare un prodotto più delicato ma ugualmente efficace: parliamo del sapone di Marsiglia.

Prendete un litro d’acqua e mescolatelo con del sapone di Marsiglia (in scaglie o liquido).

Poi, con l’aiuto di una spugnetta, passate il composto sulla macchia, strofinando dove questa è più evidente.

Grazie alle sue naturali proprietà, il sapone di Marsiglia scioglierà ogni residuo di cibo, terriccio o sabbia, lasciando la superficie del vostro sediolino pulita e splendente.

Tappetini

Briciole, sabbia, terreno, polvere: sui tappetini delle auto si accumula ogni tipo di sporcizia!

Pulirli, però, è molto semplice.

Innanzitutto tirate via il tappetino, portandolo all’esterno dell’abitacolo. Scuotetelo, rimuovendo così i primi residui di sporco.

Poi, sciogliete due cucchiai di bicarbonato di sodio in mezzo litro d’acqua e utilizzate il composto applicandolo sui tappetini.

Strofinate con una spazzola dalle setole dure e sciacquate con acqua tiepida.

Il bicarbonato di sodio, grazie alle sue proprietà assorbenti, rimuoverà ogni residuo di sporco.

Cruscotto

Il cruscotto è la parte dell’automobile che solitamente si sporca per semplice accumulo di polvere.

Per pulirlo occorre innanzitutto dotarsi di un panno cattura polvere. Grazie alle sue proprietà antistatiche, il panno attirerà e catturerà la polvere.

Nel caso in cui, oltre alla polvere, siano presenti anche delle macchie, uno dei metodi migliori è quello di ricorrere al sapone di Marsiglia.

In questo caso, vi basterà mescolarlo ad acqua tiepida e utilizzarla per lavare il cruscotto, utilizzando una spugnetta per sfregare i punti particolarmente sporchi.

Vetri

I vetri dell’automobile possono sporcarsi molto facilmente e, nelle pulizie generali del veicolo, meritano una particolare attenzione.

Innanzitutto, prima di procedere al lavaggio, è importante controllare che i vetri non siano esposti al sole: in questo caso, infatti, l’acqua e gli agenti pulenti potrebbero evaporare troppo velocemente limitando la capacità pulente.

Uno dei rimedi più efficaci per la pulizia dei vetri è l’utilizzo dell’aceto: ne basteranno 100 ml in un litro d’acqua per creare il composto ottimale per il lavaggio.

L’aceto, infatti, scioglie ogni residuo di sporco, lasciando i vetri lucidi e puliti.

Dopo averlo applicato, vi basterà risciacquare con acqua tiepida per ottenere un risultato straordinario!

Un segreto è quello di utilizzare un foglio di giornale a mo’ di panno per la pulizia del vetro: la consistenza particolare della carta dei quotidiani, infatti, è molto adatta al lavaggio di vetri e specchi.

Altri consigli

Siete di ritorno dalle vacanze e state pulendo la vostra casa?
Potete seguire i nostri consigli per una pulizia efficace e naturale:

Gianluca Grimaldi
Nato a Napoli, sono laureato in giurisprudenza. Da sempre sono appassionato di prodotti biologici, del loro utilizzo e di tutto quello che è benessere. Credo che la parola "ecologia" sia sinonimo della parola "futuro".