Addio macchie sui vasi! Ecco i migliori metodi per eliminarle!

471
pulire-vaso-terracotta

Terracotta, ceramica, plastica: i vasi da giardino o balcone possono essere di tanti materiali diversi.

Spesso proprio il loro materiale e la loro grandezza sono determinanti per la crescita di una pianta e per la sua salute.

Ma, ovviamente, si tratta di vasi che possono sporcarsi molto facilmente: a volte basta rinvasare una pianta o anche semplicemente spostare il vaso da una posizione all’altra.

Che teniate i vostri vasi sul balcone, in terrazza o in giardino, l’averli all’aria aperta li espone a una maggior probabilità di sporcarsi. Per questo è necessaria una pulizia periodica.

Scopriamo insieme come pulire al meglio i nostri vasi!

Attenzione: prima di applicare i metodi e i rimedi suggeriti, tenete sempre conto delle indicazioni di produzione e di lavaggio per evitare eventuali danni.

Vasi in terracotta

I vasi in terracotta sono belli e resistenti. Si tratta dei vasi per esterni più comuni anche perché, essendo pesanti, tengono la pianta ancorata a terra, evitando che le intemperie la facciano cadere.

Aceto bianco

Un metodo semplice e super efficace: l’aceto bianco.

Prendete 2 tazze di aceto bianco e mescolatele a 3/4 litri di acqua in una bacinella. Lasciate riposare per qualche minuto.

Poi, immergeteci il vaso e lasciatelo in ammollo per 20/30 minuti. Infine, risciacquate il vaso con acqua tiepida e asciugatelo

L’aceto distruggerà tutti i microrganismi che si sono accumulati nel vaso e che possono essere dannosi per la successiva pianta che andrà a ospitare.

Limone

Efficacia disinfettante e smacchiante: parliamo del limone!

Per usarlo al meglio, vi basterà prendere un limone, tagliarlo a metà ed estrarne il succo. Poi, unitelo a un litro d’acqua e mescolate.

Il composto risultante va applicato sulla superficie del vaso in terracotta, strofinando con una spugnetta dal lato abrasivo.

Una volta finito, dovrete sciacquare con acqua tiepida.

Si tratta di un metodo particolarmente efficace per eliminare le macchie verdi, causate proprio dalle piante, o le macchie di muffa che possono venirsi a formare

Vasi in plastica

I vasi in plastica sono economici e molto diffusi. A volte sono poco adatti perché le radici possono attaccarsi alle pareti e, al momento del rinvaso, risulta difficile staccarle.

Sapone di Marsiglia

Una pulizia veloce ed efficace: tutto possibile grazie al sapone di Marsiglia.

Dovrete semplicemente sciogliere in due litri d’acqua del sapone di Marsiglia (liquido o in scaglie) e mescolare.

Prendete il composto ottenuto e, con l’aiuto di una spugnetta, passatelo sul vaso insistendo con particolare forza nei punti visibilmente più sporchi.

Se necessario, fate una seconda passata.

Grazie alle naturali proprietà pulenti e sgrassanti del sapone di Marsiglia, ogni traccia di sporco scomparirà in pochissimi secondi.

Riso

Pulire l’interno di un vaso in terracotta appena svuotato può essere davvero difficile.

Le incrostazioni di terriccio, infatti, possono resistere anche ai rimedi più forti. Una soluzione è costituita, però, dall’utilizzo del riso.

Prendete una manciata di riso e spargetela all’interno del vaso. Poi, aggiungete dell’acqua (se il vaso è forato, chiudete i fori con del nastro adesivo).

Agitate e lasciate agire per circa 20 minuti. Rimuovete il riso e l’acqua e sciacquate con acqua tiepida.

Il riso, infatti, ha proprietà assorbenti e ammorbidenti: ogni traccia o residuo di sporco verrà così eliminato.

Vasi in ceramica

I vasi in ceramica sono i più eleganti e i più costosi. Spesso vengono utilizzati non tanto per ospitare direttamente la pianta, ma per ospitare la pianta con un altro vaso, oppure semplicemente per fini decorativi.

Bicarbonato di sodio

I vasi in ceramica sono difficili da pulire quando su di essi si formano delle incrostazioni di terriccio o sporco.

Provare a toglierle direttamente con una spugna, infatti, potrebbe causare graffi.

Un metodo efficace è immergere il vaso in una bacinella piena di acqua in cui è stato sciolto del bicarbonato di sodio.

Se lasciate il vaso in ammollo per circa 30 minuti, infatti, ogni incrostazione si ammorbidirà e verrò via molto facilmente con il semplice passaggio di un panno in microfibra.

Alcol

Per le incrostazioni e lo sporco più resistenti, utilizzate una miscela di alcol e acqua.

Vi basterà versare quattro cucchiaini di alcol in due litri d’acqua e mescolare.

Poi, utilizzate il composto passandolo direttamente sulla superficie del vaso in ceramica con l’aiuto di un batuffolo di cotone o di una spugnetta, usando il lato non abrasivo.

Risciacquate con acqua tiepida: l’alcol avrà già rimosso tutti i residui di sporco.

Altri suggerimenti

Tempo di pulizie domestiche? Non disperate! Scoprite tutti i segreti dei nostri rimedi naturali:

Gianluca Grimaldi
Nato a Napoli, sono laureato in giurisprudenza. Da sempre sono appassionato di prodotti biologici, del loro utilizzo e di tutto quello che è benessere. Credo che la parola "ecologia" sia sinonimo della parola "futuro".