Sapevi che i semi dei Cachi nascondono un significato che risale all’antichità?

300
semi-cachi-significato

La storia ci insegna che durante gli anni ci sono sempre state dei miti e delle leggende legate a persone, oggetti, al clima, alla natura e così via.

Questi precedono lo sviluppo scientifico e fanno parte del nostro bagaglio culturale, per cui è sempre bene conoscere il pensiero di chi era qui prima di noi.

Tanti racconti e tradizioni vengono tramandate di generazione in generazione e alcune riguardano anche il cibo ed in particolare la frutta.

Oggi ne vedremo insieme una credenza molto interessante legata al significato dei semi dei cachi!

Una tradizione antica

Quella dei semi dei cachi è una tradizione che risale ai tempi antichi e veniva trasmessa principalmente tra i contadini che l’hanno riportata fino ai giorni nostri.

Tra Ottobre e Dicembre, insieme alla castagne, è il periodo anche dei cachi, frutti che colorano la meravigliosa stagione autunnale.

Al centro del frutto si trovano, naturalmente, i semi che se si aprono esattamente alla metà, si possono scorgere le forme delle posate, precisamente coltello, forchetta e cucchiaio.

Questi sono di un bianco più vivido rispetto al resto dell’interno del seme che è pressoché trasparente.

Ora vi chiederete cosa c’entra questo con la tradizione, beh, in base a quale fosse la posata trovane nel cachi, si facevano previsioni circa il clima dell’inverno.

Tuttavia c’è da capire perché i semi davano proprio la forma delle posate. Si tratta di una coincidenza, in base alla posata la frutta si trova in un particolare stato di maturazione.

Ma ora andiamo nel dettaglio e vediamo qual era il significato intrinseco di questa tradizione!

Significato nascosto dei Semi

Come già detto prima, questa vecchia leggenda aiutava i contadini a prevedere l’inverno con i semi dei cachi.

Ad oggi, ahimè, è sempre più raro raccogliere e, di conseguenza, trovare dei cachi con il seme. Al massimo se ne possono trovare alcuni con semi più piccoli, ma se volete provare a tagliarli, andranno bene lo stesso!

I primo passaggio è tenere saldamente il seme in verticale e tagliarlo, stando molto attenti a non farvi male, in maniera longitudinale. Ci saranno delle linee a chiudere le due parti del seme che vi potranno aiutare.

Una volta aperto il seme troverete la posata raffigurata.

I significati sono i seguenti:

  • Forchetta: prevede l’arrivo di un inverno con temperature miti.
  • Cucchiaio: ci sarà un inverno con molta neve da spalare.
  • Coltello: preannuncia un inverno tagliente, dunque lungo e con poche piogge.

Curioso, vero? Ora che anche voi avete conosciuto questa tradizione molto interessante, potete tramandarla ai più piccoli oppure fare con loro il gioco dell’indovinello cercando di indovinare quale posata uscirà!

Inoltre è anche un buon approccio per insegnare come germoglia una pianta o come avviene un cambio di stagione durante l’anno e tutti gli agenti atmosferici che ne conseguono!