Via le smagliature con il needling-pen

1.476 views
needling-pen-smagliature-aghi-cute

Gli inestetismi cutanei sono l’incubo prevalente del mondo femminile (e quello maschile anche se in minor misura). Le smagliature (vedi differenza tra smagliature rosse e bianche) sono la conseguenza di perdite improvvise di peso o di gravidanze. Il derma si danneggia fino a formare antiestetiche strisce in superficie che rovinano la silhouette. Come eliminarle? La medicina estetica ha introdotto trattamenti efficaci per eliminare o almeno ridurre drasticamente il problema delle smagliature.

Fase fondamentale: il peeling

Le zone più colpite dalle smagliature sono le cosce, i glutei e il seno, ma non le sole. Spesso infatti questi inestetismo colpiscono anche zone insospettabili come (viso e braccia). Le smagliature (tecnicamente chiamate “strie atrofiche”) si formano in seguito alla lacerazione di fibre di collagene che causano la formazione delle antiestetiche lesioni sottilissime dal colore rosso o biancastro.

I trattamenti estetici adottati in questo campo risultano efficaci solo se utilizzati in combinazione tra di loro. I principali rimedi sono: peeling (fase primaria indispensabile), il needling-pen e la carbossiterapia. Ovviamente questi trattamenti devono essere supportati da un corretto stile di vita e da una sana alimentazione da parte del soggetto colpito da smagliature.

Il peeling? Un buon trattamento anti-smagliature non può non iniziare da un peeling ottimale. Questa procedura dermoestetica porta al rinnovamento cellulare dell’epidermide e alla rigenerazione dei tessuti cutanei. Come si effettua il peeling sulla pelle? Basta applicare l’acido glicolico (il più diffuso ed efficace per questo tipo di trattamento) con un pennello sulle zone colpite, lo si lascia agire per qualche minuto ( a discrezione del medico) e si rimuove il tutto con un tampone.

Questo trattamento serve a “neutralizzare” le cellule morte che si formano sullo strato più superficiale del derma. La pelle già dopo il primo trattamento risulterà più levigata e luminosa. Quante sedute? Dipende dalla gravità delle smagliature, in media è sufficiente una seduta (al costo orientativo di 80 euro). E dopo il peeling? Ecco la novità nel campo della dermoestteica, la seconda fase importante è il needling-pen.

Mossa vincente: il needling-pen

Il trattamento needling-pen viene effettuato sul paziente dopo circa una settimana dal peeling. In cosa consiste praticamente? E’ una tecnica stimolante di  rigenerazione dell’epidermide. Sotto pelle vengono inseriti dei microaghi sottilissimi fatti agire con un sistema meccanico indolore e non invasivo. Questi aghi vanno a riempire di collagene e di elastina le smagliature cutanee.

Il needling-pen è la grande innovazione nel campo dei trattamenti anti-smagliature. Una tecnica che va a riempire anche le smagliature più ostinate (tipo una penna), la potenza degli aghi va a rompere il tessuto fibroso e lo ripara con stimolazioni elettriche. L’effetto riempitivo delle smagliature è visibile già dopo le primissime sedute. La pelle risulterà tonica, levigata e omogenea. Le sedute? Il numero di trattamenti è a discrezione del medico che valuterà lo stato delle smagliature.

penna-trattamento-smagliature-needling-pen

In media sono sufficienti dalle 6 alle 8 sedute per un costo orientativo di 100/120 euro a seduta. Una raccomandazione importante è quella di rivolgersi a centri specializzati e riconosciuti soprattutto per quanto riguarda il needling-pen e la terza e ultima fase del trattamento: la carbossiterapia.

Fase finale: la carbossiterapia

La terza e ultima fase di un trattamento è in genere quella che va a concludere l’efficacia dei risultati. Se la needling-pen è necessaria per riempire le linee causate dalle smagliature, la carbossiterapia è importante per avere risultati ottimali. La carbossiterapia (che già abbiamo visto per trattamenti anti-cellulite) ha il merito di aiutare la circolazione sanguigna.

La tecnica consiste nell’iniettare sotto la cute anidride carbonica medicale, che va a stimolare i vasi sanguigni migliorando la circolazione del sangue e il drenaggio linfatico. Il trattamento è indolore e dura circa 20 minuti per un costo orientativo che va dai 60 ai 120 euro a seduta. In media servono dalle 5 alle 10 sedute. Rivolgersi a medici specializzati.

Ricordatevi che per migliorare l’effetto smagliature è necessario uno stile e un’alimentazione corretta, evitare fai-da-te pericolosi e massaggi intensivi con prodotti aggressivi e acqua troppo calda. utili invece integratori a base di ribes nero, olio di borragine e licopene (da non sostituire ad una dieta equilibrata ricca di vitamine e povera di grassi e zuccheri).