Aronia nera

159
benefici-ARONIA

L’aronia nera (o aronia melanocarpa) è una bacca nera molto simile al mirtillo nero, proveniente dall’arbusto di Aronia originario del Nord America. L’intenso colore viola, caratteristica tipica della bacca è dato dalla presenza di antociani che hanno permesso all’aronia di classificarsi come miglior antiossidante nella classifica USDA ((United States Department of Agriculture).

Le bacche di aronia nera sono molto importanti per la presenza di proprietà nutrizionali e benefici per l’organismo. Oltre alle qualità intrinseche della bacca, l’aronia nera è utilizzata per numerosi scopi che vedremo in seguito. Scopriamo insieme le potenzialità della bacca nera, gli effetti positivi per il corpo, gli eventuali effetti collaterali e i diversi usi in cucina.

Caratteristiche dell’aronia nera

L’aronia nera è un cespuglio che può raggiungere i due metri di altezza e viene impiegato sia a scopo benefico (per le sue proprietà) sia a scopo ornamentale. Le foglie sono caduche e di un bel verde brillante (in autunno diventano rosso-arancio.

E’ un arbusto che non soffre né del clima rigido e resiste perfettamente anche alle temperature più calde. L’aronia si adatta a tutti i tipi di terreno, ma fiorisce meglio in quelli umidi con un moderato ristagno. Mal tollera i terreni troppo aridi e secchi. Intollerante anche alla siccità.

I fiori sono piccoli con 5 petali bianchi disposti a grappolo. Durante l’estate su ogni singolo fiore compaiono numerose bacche nere ricoperte di pruina (una sostanza presente anche nel mirtillo siberiano).

Proprietà e benefici dell’aronia nera

L’aronia nera è molto ricca di antociani, flavonoidi, luteina, caroteni, fibre, sali minerali, acido chinico, Vitamina K e Vitamina C. Queste sostanze hanno proprietà importanti per la salute e il benessere:

  • astringente
  • antiossidante
  • agente contro le infezioni

La bacca aronia nera ha numerosi benefici. Il consumo di aronia melanocarpa può apportare diversi benefici:

  • previene l’invecchiamento cellulare
  • rafforza le ossa
  • combatte stitichezza ed emorroidi
  • prevengono il cancro al colon
  • favoriscono la produzione di collagene
  • ripuliscono il colon
  • rafforzano la circolazione del sangue
  • diminuiscono il rischio di problemi cardiovascolari
  • purifica il tratto urinario
  • migliora il sistema nervoso
  • favorisce il riposo combattendo l’insonnia

Ogni sostanza presente nel frutto della bacca nera ha i suoi vantaggi ed effetti positivi sulla salute e sul benessere organico. La presenza di Vitamina C dell’aronia nera permette alla bacca di essere importante per il rafforzamento delle difese immunitarie e per la formazione di collagene.

La presenza di Vitamina K aiuta la pressione sanguigna, mantiene bassi i livelli di colesterolo e previene la calcificazione delle arterie. L’acido chinico combatte le infezioni (soprattutto quelle del tratto urinario). La presenza di fibre combattono stipsi e il problema delle emorroidi. Queste sostanze sono utili anche per ripulire e disinfettare il colon.

Alcune ricerche hanno evidenziato che la presenza di fibre nelle bacche di aronia nera possono allontanare o almeno ridurre il rischio di ammalarsi di cancro al colon.

Usi dell’aronia nera

Le bacche di aronia nera possono essere utilizzate in diversi modi. Oltre a poter essere consumate fresche come semplici frutti (il sapore è abbastanza amaro), esse diventano ingrediente importante nella preparazione di tante ricette in cucina (rendendole anche meno aspre).

Tra gli utilizzi più comuni e diffusi delle bacche nere ci sono:

  • succhi di frutta: si ottiene dalla spremitura a freddo delle bacche del frutto con l’aggiunta di dolcificanti naturali
  • marmellate: naturale e sana
  • frullati: bastano poche bacche frullate nel mixer
  • tisane: servono le bacche dell’erboristeria essiccate
  • macedonia: insieme ad altri frutti

Controindicazioni dell’aronia nera

Le bacche nere non presentano particolari controindicazioni, anzi, il consumo di questo frutto apporta per la maggior parte solo benefici. Ovviamente non bisogna esagerare con il consumo e preferire la varietà Bio senza pesticidi.

Le bacche di aronia, contenendo Vitamina K, devono essere consumate con precauzione e sotto stretto controllo medico nei soggetti che assumono farmaci coagulanti. Un latro fattore da considerare è la capacità coagulativa del sangue della bacca. Questo fattore rappresenta una controindicazione in caso di trombosi e flebiti.

Nonostante il ridotto rischio di effetti indesiderati, le bacche nere possono provocare reazioni allergiche in soggetti già predisposti o che manifestano un’intolleranza al frutto o uno o più dei suoi componenti. Rivolgersi al medico in caso di eruzioni cutanee o disturbi di natura sconosciuta. Prima di assumere aronia nera consultare uno specialista.