Astenia

1.758 views
stanchezza astenia

L’astenia è una condizione psico-fisica che porta con sé sintomi ben precisi come debolezza,affaticamento, stanchezza e mancanza di forze, a volte talmente acuta da limitare qualsiasi tipo di attività. L’astenia è un termine che deriva dal greco e significa letteralmente “senza forze”, può colpire gli individui di qualsiasi sesso e età e all’apparenza senza una precisa motivazione.

Quante volte abbiamo sentito dire ad amici o famigliari “Mi sento senza forza” e anche noi siamo stati spesso oggetto di tale condizione inspiegabile che causa un malessere generale. Quali sono le cause dell’astenia? Quali sintomi specifici ci indicano che siamo stati colpiti da astenia? Quali fasce d’età sono più a rischio? Come intervenire per risolvere il problema e riprendere la nostra naturale energia? Quali rimedi adottare?

Cause dell’astenia

L’astenia è uno stato di debolezza estrema che colpisce in modo improvviso e coinvolge mente e corpo. Lo stato astenico può essere dovuto a diverse cause fisiologiche, patologiche o psicologiche come ad esempio:

  • cambi di stagione (soprattutto in concomitanza con l’arrivo della primavera). Leggi come combattere la stanchezza primaverile?
  • mancanza di sonno
  • carenze vitaminiche
  • scorretto stile di vita
  • stress e ansia
  • malattie legate al metabolismo
  • malattie del sistema endocrino
  • infezioni
  • problemi cardiaci
  • problemi respiratori
  • malattie autoimmuni
  • tumori (nei casi più gravi)

Come ci accorgiamo di essere stati colpiti da astenia? Quando non riusciamo a fare nulla, dalle semplici passeggiate al riposo notturno, quando non abbiamo voglia di fare i servizi e le faccende domestiche, quando abbiamo difficoltà di fronte a semplici impegni quotidiani (come il cambio di stagione nell’armadio). Nel prossimo paragrafo ci concentreremo sui principali sintomi dell’astenia.

Sintomi dell’astenia

I sintomi dell’astenia possono essere confusi con altri fastidi, problematiche e patologie. Se il senso debolezza e affaticamento non ha nulla a che fare con i cambi di stagione, con carenze nutritive o altre cause “banali” precedentemente descritte e i sintomi si prolungano per troppo tempo è consigliabile rivolgersi al medico e descrivergli le avvisaglie che avvertiamo durante il periodo di stanchezza.

I sintomi più comuni e diffusi dell’astenia, soprattutto da chi è stato colpito da questo stato di affaticamento improvviso sono:

  • eccessiva sonnolenza (normale nelle donne in gravidanza o in coloro che non hanno riposato bene la notte precedente)
  • svogliatezza e pigrizia verso attività piacevoli e amate
  • mancanza di energie
  • stati depressivi e ansiosi senza un apparente motivo
  • difficoltà a sollevare pesi di medie dimensioni
  • difficoltà di memoria
  • difficoltà a concentrarsi nello studio e sul lavoro
  • mancanza di interesse verso dialoghi e conversazioni
  • difficoltà nell’ascolto
  • difficoltà nei movimenti e coordinazione

Questi sintomi sono spie ben precise da non sottovalutare, soprattutto se compiono tutte insieme. Una visita specialistica potrebbe essere importante per intervenire tempestivamente o fondamentale per evitare una degenerazione di una qualsiasi malattia seria.

Quali fasce sono a rischio?

Lo stato astenico è davvero una condizione pesante da affrontare e sopportare, soprattutto nella sua forma più estrema. Le normali attività quotidiane ci sembrano ostacoli insormontabili e agli occhi degli altri si appare pigri. Anche lo stress da lavoro e l’ansia aumentano lo stato astenico con rischi e conseguenze spiacevoli. La condizione psicologica non è da sottovalutare, spesso neanche la tv si riesce a guardare e non si riesce neppure a fare esercizi di allenamento in palestra.

Spesso i genitori rilevano questi sintomi astenici nei loro figli, quindi in età adolescenziale. In alcuni casi sono comportamenti e tratti tipici dell’età, ma in altri casi possono essere spia di qualcos’altro. Lo stesso vale per bambini e adulti. Le donne durante il ciclo mestruale (leggi perchè si blocca) hanno questi disturbi legati alle alterazioni ormonali e alle mestruazioni un po’ troppo abbondanti (quando il senso di debolezza persiste oltre il periodo mestruale il discorso cambia). Una visita specialistica toglierà ogni dubbio.

Rimedi per l’astenia

Lo specialista valuterà le cause dell’astenia e provvederà a stilare una terapia specifica per risolvere il problema. In ogni caso prima di allarmarsi è importante rivalutare il proprio stile di vita e correggerlo in caso di eccessiva sregolatezza. Lo stile di vita influenza il nostro stato di salute e per questo è importante la prevenzione:

  • dormire un giusto numero di ore (6/7)
  • mantenere una corretta alimentazione
  • non fumare
  • limitare alcolici e superalcolici
  • limitare il caffè
  • fare attività fisica regolare
  • bere tanta acqua
  • essere positivi (leggi Hygge i 5 principi danesi della felicità)

L’astenia se affrontata con cognizione di causa e con l’aiuto di uno specialista può essere risolta e in tanti casi anche evitata.