Perché i capelli si sporcano subito con il cambio stagione?

324
perche-capelli-si-sporcano-subito

Eccoci qui, la primavera è arrivata e il cambio stagione non significa solo cambiamenti in casa con le grandi pulizie.

Questo periodo di transizione, infatti, incide particolarmente anche sui nostri capelli, che si rinnovano per il cambio climatico dovuto al passaggio da una stagione all’altra.

Se durante l’autunno è considerato un fenomeno naturale la caduta dei capelli, la primavera, invece, li rende più grassi.

In questo periodo, quindi, i capelli tendono ad apparire appesantiti e si sporcano subito. Niente paura, è fisiologico!

Vediamo insieme, però, perché questo succede e alcuni rimedi per proteggere la nostra chioma questa primavera.

Perché succede

I nostri capelli risentono molto di fattori quali stress, alimentazione, scompensi ormonali o cambio stagione.

Come abbiamo già detto, infatti, durante il cambio stagione, i capelli appaiono spesso appesantiti, meno vitali e si sporcano subito.

A quante di voi capita?

Innanzitutto, è importante premettere che è un fenomeno del tutto fisiologico e, quindi, normale.

Ciò avviene, infatti, perché le ghiandole sebacee sono sottoposte allo stress termico dovuto al passaggio dalle temperature fredde a quelle calde.

Le ghiandole, quindi, rispondono all’aumento della temperatura con una maggiore produzione di sebo, una sorta di grasso protettivo naturalmente presente sui capelli e sul cuoio capelluto.

Il problema è che, se prodotto in quantità eccessive, il sebo fa risultare i capelli grassi e unti e tende a farli sporcare più velocemente.

Vediamo, però, insieme come placare questo problema e come proteggere i nostri capelli dallo stress di questa stagione!

Come evitarlo

Una volta viste le cause per cui i capelli tendono a diventare grassi durante il cambio stagione, vediamo insieme alcuni trucchetti per evitarlo.

Massaggiare i capelli

Innanzitutto, vi consigliamo di fare un lieve massaggio prima di procedere con lo shampoo. Vi basterà, infatti, toccare la cute con i polpastrelli ed effettuare dei movimenti circolari delicati sul cuoio capelluto.

Questo massaggio vi aiuterà a riattivare la microcircolazione della cute e a regolare in maniera naturale la produzione del sebo.

Anche durante il lavaggio, non sfregate eccessivamente la cute ed evitate, quindi, di stressarla ulteriormente.

Lavaggio regolare

Anche se solitamente sentiamo dire che i capelli grassi devono essere lavati poco per non “abituarli” ai lavaggi frequenti, in realtà non è così.

I capelli grassi, infatti, non devono essere lavati meno, in quanto è importante lavarli in modo regolare almeno 2 volte a settimana.

In questo modo, infatti, permettete la rimozione degli eccessi di sebo sul cuoio capelluto e aiutate i pori e le radici dei capelli a respirare.

Errori dopo lo shampoo

Dopo lo shampoo, senza volerlo incorriamo in alcuni errori che sarebbe bene evitare così da non favorire la produzione di sebo.

Innanzitutto, evitate pettini in acciaio e a denti stretti, perché questi sono molto aggressivi sulla cute e tendono, quindi, a “stressarla”.

Evitate, poi, di strofinare troppo i vostri capelli con un asciugamano perché lo strofinio tende a rimuovere la patina che protegge il nostro cuoio capelluto.

No alle alte temperature

Solitamente, quando asciughiamo i capelli, cerchiamo di utilizzare le temperature più alte del phon per velocizzare i tempi di asciugatura.

In realtà, questo potrebbe stressare il vostro cuoio capelluto e provocare un’iperproduzione di sebo. L’ideale, infatti, è tenere il phon a circa 20 cm di distanza così che la temperatura non sia troppo alta.

Un altro consiglio fondamentale è quello di effettuare un ultimo risciacquo dei capelli con acqua fredda prima di procedere alla messa in piega.

Il giusto shampoo

Infine, la cosa più importante di tutte: lo shampoo. Oltre a tutti gli accorgimenti visti finora, infatti, è importante utilizzare prodotti giusti che non siano aggressivi.

Per questo, vogliamo proporvi uno shampoo fai da te in grado di pulire a fondo la vostra cute senza stressarla.

Tutto ciò di cui avrete bisogno è:

Bollite, quindi, in acqua le foglie sopraindicate e lasciate riposare per altri 15 minuti circa. A questo punto, filtrate il tutto e aggiungete mezzo bicchiere di sapone di Marsiglia grattugiato.

Lasciate sciogliere il composto, dopodiché aspettate che si raffreddi. Infine, aggiungete il succo di un limone e travasate la miscela così ottenuta in una bottiglia.

Il vostro shampoo per capelli grassi è pronto per l’uso!

Controindicazioni

Evitare l’utilizzo degli ingredienti consigliati in caso di allergia o ipersensibilità.

Consigli per la salute dei capelli

Se volete altri consigli per mantenere sani i vostri capelli, ecco altri post interessanti:

Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.