Come decalcificare il ferro da stiro in modo semplice ed efficace!

479
come-decalcificare-ferro-da-stiro

Stirare i panni è un’operazione che non piace proprio a tutte perché, diciamocelo, risulta un po’stancante e noiosa.

A volte, poi, il ferro da stiro fa capricci e la stiratura diventa ancora più difficoltosa.

Quante volte, infatti, vi è capitato di notare un minore getto di vapore oppure dei granelli bianco/ grigiastri uscire dai fori del ferro da stiro e macchiare i capi?

Se vi è capitato e vi capita tuttora, non temete, si tratta solo di calcare che si è depositato nella caldaia e sulla piastra.

Perciò, oggi vedremo insieme alcuni rimedi naturali semplici ed economici per liberare il ferro da stiro dal calcare e avere panni dritti con poco sforzo!

N.B. Consigliamo di attenersi sempre alle istruzioni fornite dal produttore. In caso di guasti, consultare chi è di competenza.

Caldaia

La parte dove si formano maggiormente le incrostazioni di calcare è la caldaia, in quanto è esposta continuamente all’acqua.

Quindi, innanzitutto, ci dedicheremo alla pulizia e alla decalcificazione di questa parte del ferro da stiro.

Per quest’operazione, ci sono due rimedi che potete provare…vediamoli insieme!

Aceto

L’aceto è un ingrediente dal forte potere corrosivo in grado di disincrostare le superfici che presentano calcare.

Iniziate, quindi, con il creare una soluzione contenente parti uguali di acqua e di aceto bianco.

Versatela, poi, nel serbatoio e, dopo averlo riempito, accendete il ferro da stiro.

Lasciate che la piastra si scaldi, dopodiché emettete vapore finché dai fori della piastra non fuoriusciranno più i pezzettini bianchi duri.

A questo punto, spegnete il ferro da stiro, lasciatelo raffreddare e svuotate la caldaia.

Insieme alla soluzione di acqua e aceto, noterete che saranno eliminati pure i residui di calcare presenti nel serbatoio.

Vi consigliamo di ripetere questa operazione una seconda volta, creando, però, una soluzione formata solo dal 10% di aceto.

Se, però, non volete vaporizzare la soluzione di aceto e acqua perché non amate l’odore forte dell’aceto, allora potete anche versarla direttamente nella caldaia e lasciarla agire per alcune ore.

Per un effetto più efficace, la soluzione può restare nella caldaia anche per tutta la notte. Dopodiché, svuotate la caldaia e fatela sgocciolare scuotendo il ferro.

Se lo desiderate, potete ripetere il procedimento inserendo solo acqua demineralizzata, per eliminare completamente le tracce dell’aceto bianco.

Acido citrico

L’acido citrico è un composto derivante dagli agrumi che si propone come alternativa più ecologica all’aceto, seppure vanta la sua stessa efficacia.

Ha, infatti, proprietà anticalcare, disincrostanti e detergenti, molto utili per eliminare il calcare dal ferro da stiro.

Sciogliete, quindi, 200 grammi di acido citrico in 1 litro d’acqua tiepida (così si scioglie meglio) e versate il tutto nella caldaia.

Accendete il ferro, e lasciate uscire il vapore fino a rimuovere tutto il calcare accumulato.

E voilà: il vostro ferro da stiro è pronto per essere utilizzato per regalarvi capi dritti e senza grinze!

Piastra

Oltre a pulire il serbatoio, però, è importante pulire anche la piastra, in quanto il calcare va a depositarsi nei piccoli fori posti al di sotto.

Per questo, la piastra necessita una pulizia periodica per liberare i fori e non compromettere la giusta funzionalità dell’elettrodomestico.

Attenzione! Assicuratevi sempre di staccare la spina prima di iniziare a pulire la piastra, per essere in totale sicurezza.

Bicarbonato e limone

Per pulire la piastra del ferro da stiro, risultano essere molto efficaci il bicarbonato e il limone.

Combinati insieme, infatti, questi due ingredienti reagiscono e formano una schiuma dal potere disincrostante.

Versate, quindi, un cucchiaio di bicarbonato e un cucchiaio di limone in un bicchiere di acqua calda. Mescolate, poi, tutti gli ingredienti fino ad ottenere un composto omogeneo.

A questo punto, immergete una spugnetta nel composto così ottenuto e passatelo sulla piastra.

Infine, asciugate con un panno morbido e…il gioco è fatto!

Cotton fioc

Un altro rimedio casalingo molto efficace per pulire a fondo i fori posti sotto la piastra e per facilitare la fuoriuscita del vapore consiste nell’utilizzare i cotton fioc.

Prendete, quindi, un cotton fioc imbevuto di aceto bianco e passatelo delicatamente sui buchetti della piastra.

Lasciate agire per un po’ e utilizzate il vostro ferro da stiro: noterete la differenza!

Come prevenire la formazione del calcare

Una volta visto insieme come decalcificare il ferro da stiro, vediamo insieme come prevenire la formazione del calcare.

Acqua demineralizzata

Innanzitutto, vi consigliamo di utilizzare sempre l’acqua demineralizzata nel vostro ferro da stiro.

L’acqua demineralizzata, infatti, è privata della sua componente salina e questo, quindi, le permette di non formare calcare.

Questo sistema di prevenzione, farà sì che il vostro ferro da stiro non subirà danni.

Acqua condizionatore

In alternativa all’acqua demineralizzata, molte persone utilizzano l’acqua del condizionatore per stirare.

Quest’acqua, infatti, è acqua di condensa, priva di calcare.

Prima di utilizzare quest’acqua, però, accertatevi sempre che non siano stati utilizzati detergenti chimici nei condizionatori non ancora smaltiti e che non ci siano danni che potrebbero alterare la purezza dell’acqua.

Avvertenze

Vi ricordiamo di seguire sempre le indicazioni di produzione prima di provare i rimedi suggeriti sul vostro ferro da stiro.

Altri trucchetti casalinghi!

Tempo di pulizie domestiche? Non disperate! Scoprite tutti i segreti dei nostri rimedi naturali:

Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.