5+1 Trucchetti per pulire a fondo i tappi dei lavandini!

1490
come-pulire-tappi-lavandini

Quando ci dedichiamo alla pulizia dei lavelli, raramente prendiamo in considerazione le pilette o, ancor di più, i “tappi dei lavandini!

Ma hanno un ruolo importante, in quanto tappano lo scarico e lo proteggono da ogni sorta di detrito.

A causa del continuo contatto con l’acqua, però, tendono spesso ad opacizzarsi, ad ingiallirsi e a presentare macchie di calcare.

E avere tappi sporchi sui lavandini rovina, inevitabilmente, l’immagine dei nostri lavelli rendendoli più “vintage”.

Vediamo subito tutti i trucchetti per pulire a fondo i tappi dei lavandini!

N.B: Vi consigliamo di seguire sempre le indicazioni fornite dal produttore sulla manutenzione e pulizia di pilette e tappi.

Aceto

La prima soluzione che vogliamo proporvi consiste nell’utilizzare l’aceto, un ingrediente molto versatile nella pulizia domestica ecologica.

L’aceto, infatti, ha un alto potere lucidante ed è in grado, quindi, di conferire lucentezza ai vostri tappi renderli come nuovi.

Tutto ciò che dovrete fare è di versare i vostri tappi in una bacinella riempita per metà di aceto e metà di acqua.

Lasciateli, quindi, in ammollo per almeno due ore, dopodiché utilizzate una spugnetta e strofinate delicatamente per la rimozione dello sporco e del calcare.

Risciacquateli con acqua tiepida e asciugateli con un panno pulito.

E voilà: le vostre pilette torneranno più lucenti che mai!

N.B Vi raccomandiamo di scegliere sempre un panno non abrasivo così da non rischiare di graffiare l’acciaio delle pilette.

Mix “frizzante”!

Per una pulizia più veloce e delicata, potete combinare l’aceto con del semplice bicarbonato, creando un mix frizzante!

Questa alternativa può essere utile quando andate di fretta, ma volete garantire una pulizia ottimale!

Vi basterà mettere i tappi dei lavandini in una bacinella e coprirli con uno strato di aceto bianco di alcol, dall’odore meno persistente. Poi prendete un paio di cucchiai di bicarbonato e cospargete il tutto.

Lasciate agire per una decina di minuti e risciacquate!

VIDEO procedimento

Acido citrico

Un altro metodo molto efficace per pulire i tappi del lavandino prevede, invece, l’utilizzo di un composto ecologico e biodegradabile: l’acido citrico.

Questo ingrediente si presenta come un’alternativa più ecologica rispetto all’aceto ma vanta la sua stessa efficacia, in quanto ha una funzione anticalcare e lucidante.

Aggiungete, quindi, in una bacinella 50 grammi di acido citrico in circa 300 ml di acqua tiepida.

Immergete, poi, al suo interno i tappi da lavare e lasciateli in ammollo per circa 2 ore.

Dopodiché, rimuovete lo sporco e le macchie con una spugnetta morbida e risciacquateli.

Limone

In alternativa all’aceto e all’acido citrico, potete utilizzare anche il succo di limone.

Anche questo ingrediente naturale, infatti, svolge un’azione brillantante in grado di lucidare le superfici di acciaio inox e rimuovere il calcare.

Versate, quindi, il succo di limone in una bacinella contenente un po’ di acqua e lasciate in ammollo le pilette per qualche ora.

In alternativa, potrete utilizzare anche direttamente la metà del limone come se fosse una spugna e strofinarla sulla superficie delle pilette.

Lasciate agire per un po’, dopodiché strofinate delicatamente con una spugnetta non abrasiva e risciacquate con acqua tiepida.

I tappi saranno finalmente liberi dalle macchie di calcare!

Bicarbonato

Ovviamente tra gli ingredienti naturali utili per la pulizia domestica, non poteva mancare il tanto amato bicarbonato di sodio.

Questo ingrediente, infatti, è molto utile in quanto possiede una capacità abrasiva tale da renderlo un rimedio anticalcare molto efficace.

Diluite, quindi, il bicarbonato in una ciotola contenente acqua calda fino a formare una sorta di pasta.

A questo punto, applicatela sulle superficie dei vostri tappi e strofinate sulla pasta con un vecchio spazzolino da denti che vi permetterà di pulire anche i punti più nascosti.

Lasciate agire per un po’, dopodiché risciacquate.

In alternativa, potete anche diluire il bicarbonato in una ciotola o bacinella contenente acqua e lasciare in ammollo i tappi del lavandino.

Pomodoro

Anche se non è un rimedio molto utilizzato di solito, il pomodoro, in realtà, ha un potente effetto anticalcare e disincrostante.

In particolare, quindi, può essere utilizzato per rimuovere le macchie e le incrostazioni di calcare.

Per utilizzare questo rimedio, vi basterà semplicemente tagliare un pomodoro in due parti e utilizzarle come se fossero spugne.

Strofinate quindi la metà del pomodoro sui tappi, lasciate agire per un po’, dopodiché risciacquate con acqua abbondante.

E addio macchie di calcare!

Avvertenze

Vi consigliamo di consultare sempre le indicazioni di produzione così da essere certi di non danneggiare pilette o tappi.

Usare sempre i guanti durante le pulizie domestiche.

L’aceto, il limone, l’acido citrico e il pomodoro sono molto acidi, per cui evitate l’utilizzo sul marmo o sulla pietra naturale perché potrebbe corroderli.

Per una casa sempre pulita!

Se volete altri consigli su come pulire casa con ingredienti naturali, vi consigliamo altri post interessanti:

Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.