Come far Profumare più a lungo Asciugamani e Accappatoi?

218
come-far-prfumare-asciugamani-accappatoi

Ogni volta che ci prendiamo cura di noi stessi e facciamo la doccia dopo una giornata faticosa, non vogliamo far altro che avvolgerci nella morbidezza di un accappatoio o un asciugamano.

Potremmo dire tranquillamente che ci danno una sensazione di relax e di calore che non ha eguali!

Se poi sono anche profumati, la cosa si amplifica! Ma cosa bisogna fare per essere immersi anche in un buon profumo?

Ebbene oggi vedremo insieme come far profumare più a lungo asciugamani e accappatoi!

Consigli per il lavaggio

La prima e più importante fase è quando mettiamo questi capi in lavatrice, dunque è necessario darvi anzitutto dei consigli per il lavaggio.

Sapone di Marsiglia

Se volete avere un ottimo risultato con un profumo inebriante potete usare il sapone di Marsiglia e andate sul sicuro!

Questo prodotto naturale viene usato spessissimo in lavatrice proprio per la sua delicatezza e per la capacità che possiede di sbiancare, profumare e ammorbidire panni!

Potete inserire un cucchiaio di scaglie direttamente nella vaschetta della lavatrice o usare il metodo dell’asciugamano profumato!

Si tratta di un vecchio trucchetto della Nonna, dovrete inumidire un asciugamano pulito e strofinare il panetto di sapone avanti e dietro, dopodiché mettete in lavatrice insieme agli altri indumenti ed ecco fatto!

Aceto

Usare l’aceto è un’altra ottima soluzione per ottenere asciugamani e accappatoi profumati.

Vi chiederete il perché, dato che l’aceto non possiede un buon profumo. Ebbene sappiate che quest’ingrediente ha la capacità di neutralizzare i cattivi odori e non solo!

L’aceto è anche un ottimo ammorbidente naturale, dato che distende le fibre dei tessuti e le rende morbide come non mai!

Dovrete semplicemente mettere una tazzina d’aceto nella vaschetta dell’ammorbidente e aggiungere 7/8 gocce d’olio essenziale che preferite per un profumo inebriante!

Bicarbonato

Proprio come l’aceto, anche il bicarbonato di sodio possiede delle proprietà anti-odore fantastiche!

Infatti il suo utilizzo non è limitato solo alla lavatrice, ma viene sfruttato anche in cucina o in bagno.

Nel caso della lavatrice non dovrete far altro che inserire un misurino di bicarbonato nel cestello e avviare un lavaggio ad una temperatura di almeno 40 gradi.

Vedrete che risultato! Ve lo consiglio soprattutto per asciugamani e accappatoi bianchi.

Oli essenziali

Gli oli essenziali possono dare un enorme contributo in fatto di profumi!

Potete metterli tranquillamente in lavatrice, basta scegliere la fragranza che preferite. Dal momento che stiamo parlando di tessuti di biancheria come asciugamani e accappatoi, io vi consiglio un olio essenziale alla lavanda.

Potete usarli come ho descritto sopra con l’aceto, oppure metterne qualche goccia (non superare le 7/8 gocce) nella vaschetta della lavatrice.

Centrifuga

La centrifuga è un altro fattore importante a cui prestare molta attenzione.

Se impostate pochi giri, rischierete di avere capi che puzzano d’umido anche dopo l’asciugatura perché l’acqua da evaporare è così eccessiva che resta attaccata nelle fibre generando il cattivo odore.

Dunque, dedicate anzitutto un lavaggio solo ad accappatoi e asciugamani e impostate i giri di centrifuga necessari a mandar via più acqua possibile.

Detersivo

Ultimo consiglio per un lavaggio perfetto e per mantenere il profumo è il detersivo.

Si tratta infatti di un errore molto comune: si mette una quantità eccessiva di prodotto che dopo può far puzzare i panni.

Sembra un paradosso, eppure è vero! Troppo detersivo non verrà smaltito dall’acqua di lavaggio e resterà attaccato tra le fibre della biancheria.

Di conseguenza avrete un bucato che non solo puzza, ma sarà anche duro!

Per cui leggete sempre le etichette di lavaggio e non esagerate.

Per mantenere il profumo

I consigli precedentemente descritti sono già molto utili per spargere un buon odore su asciugamani e accappatoi, ma vediamo insieme cosa fare per mantenere il profumo!

Stendere subito

Stendere subito i capi è di fondamentale importanza.

Se si lascia la biancheria troppo a lungo nel cestello, l’acqua ristagna e provocherà i cattivi odori.

Dunque vi consiglio vivamente di programmare la lavatrice quando siete sicuri di poter stendere subito il bucato così da non avere alcun tipo di problema o di puzza.

Far asciugare bene

Oltre a stendere velocemente, bisogna anche far asciugare bene.

Sempre per il discorso dell’acqua che resta nelle fibre provocando la puzza, se si mettono asciugamani e accappatoi ancora umidi nei mobili, dopo avvertirete un odore terribile.

Nel caso in cui abbiate un ambiente umido o le intemperie vi impediscono di far asciugare bene, potete stendere i panni in prossimità di una fonte di calore come la stufa o il termosifone.

Sacchetti profumati

Quando avrete posto l’attenzione su tutti i precedenti passaggi e dovete riporre asciugamani e accappatoi nei mobili, potete usare dei sacchetti profumati per mantenere sempre il buon profumo.

  • Oli essenziali: un sacchetto molto comune, dovrete soltanto mettere delle gocce d’olio essenziale su un batuffolo d’ovatta e poi inserirlo all’interno del sacchetto. Riponete nel mobile e vedete che profumo!
  • Alloro: se amate quest’odore, spezzettate qualche foglia e mettetela all’interno del sacchetto.
  • Bucce d’agrumi: in ultimo potete far essiccare delle bucce d’arancia o di limone e metterle all’interno del sacchetto da riporre poi nell’armadio.

Avvertenze

Vi ricordo ancora una volta che è importantissimo leggere le istruzioni di lavaggio per assicurarvi di non danneggiare i capi.