Per fare le Pulizie di Primavera senza fatica ti basta seguire le 5 Regole della Nonna

351
guida-pulizie-primavera

Sta per arrivare una nuova stagione e di conseguenza ci si attrezza per predisporre la casa in modo tale da non arretrare lo sporco che si è accumulato durante l’inverno.

Tante volte si iniziano le pulizie approfondite della casa senza seguire una schema, ma andando direttamente dagli ambienti più impegnativi a quelli di cui ci occupiamo quotidianamente.

In realtà molto spesso si sperimentano i benefici di avere un quadro preciso di come pulire la casa, da dove iniziare e come finire.

Oggi vedremo le 5 regole della Nonna da seguire per le pulizie di primavera in modo da averla come nuova e sempre profumata!

Partire dal balcone

La prima regola ribalta un’azione che si compie molto spesso: lavare i balconi alla fine delle pulizie.

Non c’è un modo corretto o sbagliato di occuparsi degli ambienti esterni, ma partire dal balcone è consigliabile perché se si sporca la casa o se dovete andare all’interno, non avrete il timore di dover iniziare daccapo!

Per tale ragione partite dagli infissi e dai vetri, poi lavate con aceto o bicarbonato sgrassando per bene gli angoli del pavimento del balcone o del marmo (nel caso del marmo usate sapone di Marsiglia).

Inoltre i balconi sono anche molto impegnativi e farli quando avete ancora molta energia potrebbe non rappresentare un incubo rispetto a lavarli alla fine di tutto.

Attenzione alla polvere

In primavera si deve fare molta attenzione alla polvere.

La prima ragione è che questa stagione è sinonimo di allergia da attribuire al polline, ma respirare sempre troppa polvere di certo non aiuta!

L’inverno, inoltre, è un periodo dell’anno in cui si tende a stare chiusi in casa e quindi non si arieggia mai a dovere, per questo la polvere si accumula notevolmente.

Dunque, quando togliete la polvere ricordate degli spazi nascosti quali l’interno della libreria, i suppellettili in casa, sopra l’armadio, sotto i mobili e gli elettrodomestici e così via.

Potrebbe essere già il primo passo per non peggiorare con il problema dell’allergia che colpisce tante persone.

Proteggere i mobili

Un’altra regola della Nonna è proteggere i mobili, ma in che senso?

Beh, in primavera è naturale mettere in ordine anche la lavanderia, la dispensa e tutti gli spazi in cui sono presenti delle specifiche cose che usiamo in casa.

Quando ci si occupa dei mobili della cucina, è bene foderare il fondo delle mensole con della carta di giornale o con dei pannelli appositi in modo da poterli cambiare o lavare facilmente.

Inoltre la protezione dev’essere mirata anche a non far venire gli insetti che si vedono molto spesso in primavera.

A tal proposito potete mettere delle fette d’arancia con dei chiodi di garofano in un sacchetto molto traspirante e posizionarlo nel mobile.

In questo modo gli animaletti faranno dietro-front!

Ordinare le camere

Avere una casa in ordine è una prerogativa non solo della primavera, ma di ogni giorno!

Ordinare le camere e in generale tutto l’ambiente è grande sintomo di cura e pulizia dei nostri spazi, per questo era una delle cose a cui le nonne tenevano in assoluto!

Per tale ragione indichiamo una regola più generale che in primavera può riferirsi al non lasciare che il cambio di stagione possa rivoluzionare l’equilibrio e la sistemazione di tutti gli spazi.

Insomma, se c’è proprio una cosa di cui non si può far a meno è avere tutto al proprio posto in casa!

Profumare la casa

Infine, dopo aver pulito l’intero spazio e dopo che le pulizie di primavera sono finite, non resta che profumare la casa!

Inoltre la primavera fa riferimento allo sbocciare dei fiori e quindi ai vari profumi che questi emanano!

In che modo? Ci sono tanti metodi diversi da poter seguire e ora ve ne dirò alcuni:

  • Infuso agli agrumi: potete mettere a bollire dell’acqua con delle scorze di arancia e limone, quando sarà arrivato ad ebollizione portate la miscela nelle stanze da profumare.
  • Petali di rosa: un modo per essere completamente in linea con la primavera è far seccare dei petali di rosa ed usarli come pot-pourri naturale!
  • Sacchetti profumati: dal momento che si puliscono armadi, cassetti e quant’altro, potete mettere dei dischetti di cotone imbevuti di olio essenziale in un sacchetto traspirante da mettere poi nell’armadio.

Insomma, vi potete sbizzarrire con vari trucchetti che spargeranno un odore inebriante in casa!

Avvertenze

Vi ricordo di non usare prodotti che possano danneggiare le superfici. Per profumare, inoltre, fate attenzione a non prediligere rimedi che potrebbero portare allergie o ipersensibilità.