5+1 trucchetti per liberare lo scarico della doccia intasato!

2694

In alcuni momenti della giornata, non c’è niente di meglio che fare una doccia rinfrescante e rilassante!

Al di là dell’igiene, la doccia può essere un momento davvero rigenerante dopo una giornata di lavoro o particolarmente calda.

Può capitare che, con il tempo, lo scarico della doccia sembra intasarsi. Ciò è dovuto principalmente a residui di capelli e peli che intasano lo scarico, associati a un accumulo di bagnoschiuma e shampoo che portano lo scarico ad emanare cattivo odore.

Ma con i giusti trucchetti casalinghi possiamo liberare lo scarico della doccia senza fatica, eliminando e prevenendo intasamenti e odori sgradevoli. Iniziamo!

N.B. Vi consigliamo di seguire attentamente le istruzioni fornite dal produttore. Se si tratta di scarichi particolari o difficili da smontare, valutate di consultare chi è di competenza.

Smonta la griglia

Come abbiamo detto, lo scarico della doccia può essere intasato per via dei capelli e peli che, doccia dopo doccia, tendono a scivolare nello scarico otturandolo.

La prima cosa da fare è smontare la griglia in modo da valutare eventuali ostruzioni superficiali. In genere, occorre un semplice cacciavite per smontare la griglia.

Se invece lo scarico è munito di un tappo a pressione, seguite attentamente le istruzioni di produzione, valutando di affidarsi a un professionista per limitare i danni.

Con l’aiuto di una torcia, anche se non è un bello spettacolo, controlliamo la situazione. Questo passaggio è molto importante perché ci permette di utilizzare il metodo più appropriato per liberare lo scarico della doccia.

Ricordate di far scendere tutta l’acqua prima di smontare la griglia dello scarico.

Usa una gruccia o una ventosa

Ora arriva la parte meno piacevole della pulizia dello scarico della doccia, ma necessaria: dobbiamo cercare di liberare lo scarico dalla presenza dei capelli!

Per facilitarvi nell’opera, potete usare dei trucchetti casalinghi per estrarre con facilità l’accumulo di capelli nello scarico.

Prendette una gruccia di quelle in ferro e, facendo attenzione, con una pinza tagliatela e formate un uncino, vi servirà ad “acchiappare” i capelli senza sforzi.

Inoltre potrà essere utile utilizzare una ventosa per risucchiare verso l’altro i capelli che si trovano più in basso e difficili da raggiungere. In questo caso, fate scorrere un po’ d’acqua per bagnare la zona e fate dei movimenti fino a che non noterete che lo scarico sarà più libero.

Riprendendo il filo di ferro, rimuovete altri capelli, aiutandovi con la torcia per avere una visione chiara. Fate una prova facendo scorrere l’acqua.

Vi ricordiamo di indossare i guanti per tutta la durata della pulizia.

Usa acido citrico e bicarbonato

Questo procedimento potrebbe non bastare, oppure ci occorre un aiuto in più per liberare completamente lo scarico della doccia… Ecco perché possiamo usare l’acido citrico!

Questo composto derivante dagli agrumi si presenta sotto forma di polvere bianca, è ecologico e completamente biodegradabile. Può essere acquistato online, nei grandi supermercati e nei negozi di articoli bio.

Essendo un prodotto “acido” può essere combinato con il bicarbonato per generare una reazione meccanica che ci aiuta a pulire per bene lo scarico della doccia.

Prima di tutto, cospargiamo la zona con una o due tazze di bicarbonato di sodio, attendendo qualche minuto che scenda nello scarico.

Nel frattempo, sciogliamo 200 grammi di acido citrico in un litro d’acqua tiepida. L’acido citrico deterge, elimina il calcare e rimuove i cattivi odori.

Dopodiché versiamo gradualmente il liquido nello scarico, noteremo che si formerà una schiuma effervescente. Per potenziarne l’efficacia, prendiamo un panno bagnato e copriamo la zona dello scarico, così il composto agirà meglio.

Aceto

Se non disponete dell’acido citrico, provate con del semplice aceto bianco, che non manca mai nella dispensa di casa.

Il procedimento è uguale, anche qui abbiamo bisogno delle proprietà del bicarbonato di sodio. L’aceto va a sostituirsi all’acido citrico. Potete usare 150 ml di aceto bianco per 60 grammi di bicarbonato.

Che voi scegliate l’acido citrico o anche l’aceto bianco, ricordate di attendete circa una ventina di minuti, prima di ultimare la pulizia dello scarico.

Usa l’acqua bollente

Come fase finale della pulizia dello scarico della doccia, dobbiamo rimuovere tutte le “impurità” e l’eccesso usando dell’acqua.

Ci basterà portare a bollore un litro d’acqua di rubinetto e facendo molta attenzione a non scottarci, versarlo nello scarico e farlo scendere completamente.

Diamo un’altra occhiata e facciamo scorrere dopo alcuni minuti l’acqua corrente per verificare la riuscita della pulizia.

Attendete qualche ora prima di fare la doccia!

Bonus: sale e bicarbonato!

Se le vostre tubature sono più recenti, potete usare anche la potente combinazione di sale e bicarbonato!

Non dovete fare altro che versare 4 cucchiai di sale grosso e 4 cucchiai di bicarbonato nello scarico e versare un litro d’acqua bollente.

Questo metodo non è adatto alle tubature più vecchie.

Importante

Vi ricordiamo che occorre seguire le indicazioni di produzione e affidarsi a chi è di competenza se lo scarico resta intasato.

Nei ferramenta o negozi specifici è possibile acquistare il tubo flessibile, per rimuovere gli accumuli nello scarico.

Questi tubi sono dotati di una manovella, da girare in senso orario, che intrappola tutti i residui liberando lo scarico in modo efficace. Questo strumento è molto utile se non avete una gruccia o se è tutto molto intasato.

Altri consigli di pulizia

Se volete un bagno splendente e profumato, ecco i giusti trucchetti per voi!

Giuliana Mele
Laureata in Lingue, Lettere e Culture comparate presso l’Università degli studi di Napoli “L’Orientale”. Con la danza nel cuore e nell’anima, resto affascinata da ogni forma d’arte. Divoratrice di libri e musica e da sempre appassionata di benessere, cosmetica bio e rimedi naturali.