Come pulire la doccia con metodi casalinghi ed efficaci!

2171
come-pulire-la-doccia

Non c’è niente di meglio, a fine giornata, di potersi godere un po’ di meritato relax facendo una bella doccia calda. Ci fa sentire rigenerati, rilassati.

Sappiamo, però, che dobbiamo prendercene cura, perché piastrelle, soffione, box e fughe sono soggette a umidità, calcare e a volte anche alla muffa!

Sapete che è possibile pulire la doccia con rimedi casalinghi ma soprattutto naturali? in questo modo, sarà pulita senza fatica e facciamo bene all’ambiente e alla nostra salute!

Vediamo insieme come fare!

N.B. Vi consigliamo di assicurarvi con chi è di competenza di poter utilizzare questi metodi sulla vostra doccia!

Soffione della doccia

Una delle pulizia più delicate riguarda sicuramente il soffione della doccia!

Con il passare del tempo, il calcare contenuto nell’acqua tende ad ostruire i fori da dove fuoriesce! Di conseguenza, il getto d’acqua risulterà irregolare e la temperatura poco costante!

Come possiamo pulire il soffione in modo semplice ed efficace? Ecco due metodi semplicissimi!

Bacinella

Il primo metodo consiste nel riempire una bacinella con acqua e aceto bianco di vino in parti uguali e immergere il soffione, lasciandolo in posa per qualche ora.

L’azione anti-calcare dell’aceto aiuterà a scioglierlo in modo delicato, in combinazione con l’acqua.

Per le pulizie di casa viene prediletto particolarmente sia l’aceto di vino, che l’aceto bianco di alcol, con cui possiamo pulire moltissimi ambienti domestici!

Sacchetto

Occorrente:

  • sacchetto plastica
  • elastico
  • aceto bianco

Questo metodo, un po’ più strong, consiste nell’utilizzare un sacchetto di plastica per alimenti, di quelli che utilizziamo per il freezer o per conservare efficacemente le pietanze in frigo.

Riempiamo il sacchetto con dell’aceto, copriamo il soffione in modo che il liquido lo copra completamente. Blocchiamo il tutto con un elastico, in modo che la busta resti ferma.

Dopo aver lasciato riposare il tutto per qualche ora, rimuoviamo la busta, risciacquiamo e lasciamo scorrere l’acqua per un po’.. Noterete la differenza!

Fughe

Anche nella doccia è molto importante tenere pulite le fughe! L’umidità e i residui di bagnoschiuma e shampoo con il tempo tendono ad accumulare sporco e batteri.

Ci sono molti metodi per pulire le fughe con prodotti naturali. Uno dei più utilizzati è di sicuro il bicarbonato.

Il bicarbonato, ad azione anti-batterica e schiarente, può essere mescolate con un po’ d’acqua, in modo che si formi una pasta molto densa.

Con l’aiuto di una spazzola morbida (ancora meglio se uno spazzolino da denti che è più delicato), applicate la pasta sulle fughe, strofinando con cura.

pulire-fughe-doccia
Come potete notare, strofinando il bicarbonato lo sporco inizia a sciogliersi!

Dopo questo passaggio, lasciate in posa per una ventina di minuti. Con un panno morbido, rimuovete l’eccesso e risciacquate. Non vi resta che asciugare!

Vetri

Forse tra le diverse “zone” della doccia, la pulizia dei vetri è quella più ostica e noiosa!

Quante volte vi sarà capitato di detergere, sgrassare, asciugare il box doccia (in vetro ma anche in plastica) e trovare sempre quelle odiose goccioline di calcare?

Succede molto spesso! Ma, fortunatamente, abbiamo i nostri trucchetti per avere la meglio sul calcare!

Prevenire la formazione del calcare

La cosa migliore da fare è prevenire la formazione del calcare. Come? Preparando uno spruzzino con acqua e aceto in parti uguali (magari potete tenerlo proprio sullo scaffale per non dimenticarlo).

Ogni volta che terminate, spruzzate il mix acqua e aceto sui vetri e passate un tergivetro un panno asciutto, così il calcare non di formerà!

Però, lo sappiamo, molto spesso si va di fretta e non si può volgere la propria attenzione al box doccia.

Vi svegliamo un piccolo trucchetto. Provate a tenere semplicemente un tergivetro con voi e rimuovete l’acqua in eccesso dopo la doccia!

Pulizia profonda

Per una pulizia profonda dei vetri della doccia, ci serviamo ancora una volta dell’aceto. Questo prodotto da dispensa che troviamo nei reparti alimentari del supermercato si presta a innumerevoli usi!

Versate dell’aceto di vino bianco direttamente sul vetro della doccia. Con un panno inumidito d’acqua, massaggiate tutta la superficie.

Risciacquate ed asciugate, con un panno pulito o con della carta assorbente.

Piastrelle

Anche le piastrelle tendono ad accumulare umidità e calcare. Può essere necessario esercitare un’azione sgrassante sulla superficie.

Detto questo, preparate una bacinella d’acqua e versateci 1 cucchiaino abbondante di sapone per piatti biologico e 2/3 cucchiai di aceto bianco.

Mescolate bene (si formerà una schiumetta) e con l’utilizzo di una spugnetta morbida (mi raccomando non abrasiva) iniziate a strofinare sulla piastrella. Risciacquate ed asciugate!

pulire-piastrelle-doccia
Utilizzate la parte morbida e non abrasiva!

Scarico

La pulizia dello scarico non è certo una cosa piacevole da fare ma (ahimè) ci tocca!

Per prima cosa, armatevi di pazienza e liberate quanto più possibile lo scarico dai capelli e simili (se serve, utilizzate uno sturalavandini).

A questo punto, possiamo servici di prodotti naturali la cui combinazione servirà da disgorgante naturale.

Aceto e bicarbonato

Il metodo classico prevede l’utilizzo di bicarbonato e aceto.

In realtà l’azione che questi due elementi svolgono è di tipo meccanico (che noi vediamo sotto forma di bollicine), poiché aceto (acido) e bicarbonato (basico) tendono ad annullarsi chimicamente.

Ma questo rimedio della nonna è il più antico e uno dei più efficaci.

Versate nello scarico circa 60 grammi di bicarbonato, assicurandovi che penetri nello scarico. Dopodiché aggiungete l’aceto. Quando inizierà la reazione coprite il tutto con un panno inumidito con acqua calda.

Lasciate in posa per una decina di minuti e procedete con il risciacquo!

Con acido citrico

C’è però chi non ama l’utilizzo dell’aceto in casa, soprattutto per il suo odore un po’ pungente.

Per questo preferiscono usare l’acido citrico! Questo composto ecologico derivante dagli agrumi svolge numerose funzione per la pulizia della casa!

Svolge un’azione anti-calcare, brillantante, pulente e disgorgante!

Per prima cosa, sciogliete bene circa 150 grammi di acido citrico in 1 litro d’acqua tiepida. Versate nello scarico prima il bicarbonato (più di mezzo bicchiere) e versateci la soluzione di acido citrico ed acqua.

La reazione è la stessa del metodo acqua e aceto.

Tenda

Per non ha il box doccia ma la usa la tenda, può ugualmente pulirla e disinfettarla in modo naturale.

Anche perché le tende doccia, soprattutto alla base, restano sempre in contatto con acqua e umidità rischiando sia di macchiarsi che di ammuffire.

Fortunatamente i metodi casalinghi non hanno limiti! Unite in una bacinella d’acqua tiepida 250 ml di aceto bianco di alcol3 cucchiai di sapone di Marsiglia a scaglie e 5 gocce di olio essenziale dalle proprietà antimicotiche, come il tea tree oil l’olio essenziale di eucalipto.

Lasciate in ammollo la tenda per qualche ora.

L’azione sgrassante e pulente del sapone di Marsiglia, unita alle proprietà anti-batteriche e antimicotiche degli oli essenziali, sanificherà la vostra tenda in modo molto efficace.

Rimuovere il calcare

Per rimuovere il calcare in modo efficace da maniglie e altre componenti in acciaio, non possiamo non scegliere ancora una volta l’acido citrico!

Scioglietene 100 grammi in 800 ml di acqua, ancora meglio se distillata, poiché l’acqua del rubinetto contiene calcare.

Spruzzate, lasciate agire 10 minuti e risciacquate!

N.B. non utilizzate l’acido citrico se avete ripiani in marmo, cotto e legno!

Muffa

Inoltre può capitare che si formi della muffa in alcune zone “critiche della doccia”.

Innanzitutto, se la macchia dovesse essere molto grande, meglio affidarsi a chi è di competenza. Questi consigli sono per agire tempestivamente su piccole zone e colpite non in modo invasivo.

Ricordatevi inoltre di non inalare la muffa, le spore possono essere dannose per la vostra salute.

Per agire in modo tempestivo, in una bacinella d’acqua mescolate 2/3 cucchiai di bicarbonato e 1 cucchiaio di acqua ossigenata.

Con guanti alla mano e spugnetta abrasiva, rimuovete delicatamente la muffa presente nella doccia!

Altri consigli utili

Ecco i nostri consigli per le pulizie della casa!

Giuliana Mele
Laureata in Lingue, Lettere e Culture comparate presso l’Università degli studi di Napoli “L’Orientale”. Con la danza nel cuore e nell’anima, resto affascinata da ogni forma d’arte. Divoratrice di libri e musica e da sempre appassionata di benessere, cosmetica bio e rimedi naturali.